FANDOM


FFXII Tiamath

Tiamath, la sovrana dei venti, è un boss apparso in Final Fantasy XII.

Tiamath era una gigantesca femmina di drago con la pelle grigia e un anello di sottomissione al collo. Citata nelle leggende come il drago del vento, era in grado di esalare un pericoloso respiro.
Impazzita sotto l'influsso della negalite artificiale della viera Mjrn, apparve davanti alla principessa Ashe nell'area smistamento delle miniere di Henne, e fu sconfitta dopo un duro scontro.

Diario del clanModifica

Genere: Boss
Tipo: Dragone comune

SchedaModifica

"Dragone comune risvegliato da Mjrn, sorella di Fran, colpita dalla forza della negalite.
Un testo antico ne parla come di una bestia sacra che comanda i venti con una forza distruttiva e una violenza tali da condurre il mondo alla catastrofe.
Secondo alcuni, anche la rovina dell'unità imperiale che faceva ricerca sulla negalite artificiale è da attribuirsi alla violenta reazione di Tiamath sotto il potente influsso della magilite."

StrategiaModifica

Tiamath, per il punto del gioco in cui è incontrata, è un boss abbastanza difficile, specialmente per i suoi attacchi fisici, che rendono quasi obbligatorio avere lo status Protect sempre attivo. La battaglia è comunque resa più sopportabile dalla presenza di Larsa nel gruppo, ma comunque è richiesto un livello medio abbastanza alto per sostenere questa battaglia senza troppe perdite.

Tiamath si basa quasi unicamente sulla forza bruta, anche se ogni tanto farà uso di magie o della tecnica Respiro, che può infliggere status Crisi: questa tecnica può essere resa meno efficace se il party combatte in punti separati dell'area, cosicché almeno un personaggio schivi sempre l'attacco; ciò tornerà utile anche quando la draghessa deciderà di ricorrere alla nefasta magia Inabilitaga. Tiamath dimezza i danni elementali ed è debole solo all'elemento Terra, di cui non esiste alcuna magia ad eccezione dell'Esper Hashmal, che sfortunatamente potrà essere ottenuto solo molto più avanti nel gioco.
Per affrontare al meglio la dragona sarà necessario usare solo attacchi fisici, uniti magari a una grappa di Bacco sul membro del party più forte. Continuando ad attaccare ad oltranza Tiamath cadrà e tornerà al suo lungo sonno.

Una strategia vincente potrebbe essere quella di usare la magia Esca su Larsa, cosicché Tiamath concentri i suoi colpi solo su di lui, e il gruppo continui ad attaccarlo mentre il ragazzo si curerà da solo: gli oggetti usati dagli ospiti sono infiniti e non sono presi dall'inventario, perciò la battaglia non costerà nulla al party in termini di pozioni. Nelle versioni International e nel remaster HD The Zodiac Age ciò purtroppo non è più possibile, perchè gli ospiti utilizzano gli oggetti in possesso del giocatore anziché una loro scorta privata.

StatisticheModifica

Zona/Area Condizione Affinità elementali
Miniere di Henne/Area smistamento - Icona Fuoco Icona Tuono Icona Gelo Icona Terra Icona Acqua Icona Vento Icona Sacro Icona Oscuro
IMM IMM IMM x2 IMM ASS IMM IMM
Bottino Comune Raro Molto raro Combo 6 (10%) Speciale -
Granpozione Squama di Kyklodrago Leone Bracconaggio - -
Liv HP MP For POT m Vig Vel Att DIF f DIF m Des EXP LP PC Guil
25 49.993 999 34 24 74 12 40 16 14 0 0 15 4.730 0
Immunità Status alterati Tecniche Magie Opzioni
Pietrosi, Stop, Sentenza, Rovescio, Sonno, Cecità, Veleno, Mutismo, Olio, Virus, Inabilità, Inerzia, Crisi, Furia - Attacca (causa status Pietrosi), Graffiata, Respiro Aero, Reflex, Inabilitaga Immunità, Antistordimento, Taurus, Torre

RicompensaModifica

Dopo aver sconfitto Tiamath, Montblanc ricompenserà il giocatore con 900 guil e una lettera di ringraziamenti da parte del Sindacato dei Minatori di Henne.
“Con profonda gratitudine per avere reso più sicuro il nostro lavoro.”

CuriositàModifica

  • Durante la battaglia contro Tiamath, il tema musicale dei boss del gioco è riprodotto solo per metà.

Nemici correlatiModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.