FFXII Texta.png

La Texta è un boss opzionale affrontato in Final Fantasy XII.

La texta era una femmina di lupo, che una mutazione aveva reso gigantesca e dall'aspetto appariscente e colorato. Aveva preso il comando dei lupi del deserto, e li guidava spesso all'assalto delle crovane di mercanti dirette a Rabanastre.
Fu registrata come ricercato da Gasli, il mercante di fiducia del clan Centurio, e fu abbattuta da Vaan, assieme al suo branco, nel deserto ovest di Dalmasca. Per sdebitarsi, Gasli concesse al ragazzo prezzi di favore nel suo negozio al bazar Misir.

Diario del clan[modifica | modifica sorgente]

Genere: Classe E
Tipo: Lupo mutante

Scheda[modifica | modifica sorgente]

"Varietà di Lupo.
Risultato di una mutazione, il suo enorme corpo presenta peculiarità diverse.
A causare la mutazione potrebbero essere state le sue particolari abitudini alimentari: si ciba solo ed esclusivamente di mostri dalla grande potenza magica. L'ipotesi, tuttavia, deve ancora trovare una conferma.
Per i suoi sempre più frequenti attacchi a carovane commerciali, un mercante in attesa delle sue preziose merci ha deciso di registrarlo come ricercato."

Strategia di battaglia[modifica | modifica sorgente]

Il mandato di caccia a Texta diventa disponibile dopo aver completato la missione di caccia al pomodoro smarrito. Il committente, Gasli, si trova seduto proprio vicino alla bacheca, con un bicchiere di vino a fianco. Il titolo della missione è: "Il lupo delle sabbie calde".

Texta è un ricercato nettamente superiore al pomodoro smarrito, il primo affrontato dal giocatore: il suo mandato può essere accettato non appena Vaan completa la prima caccia, ma sarebbe meglio accettarlo quando Penelo è nel party o, dopo aver finito le gallerie di Barheim. Per prepararsi sarà meglio avere diverse pozioni (preferibili ad Energia in quanto non richiedono caricamento per essere usate), code di fenice ed antidoti, oltre ad essere equipaggiati con le armille toniche per aumentare gli HP.

Texta è sempre assistito da due lupi comuni, che non rappresenteranno un grave impiccio in quanto possono essere facilmente sconfitti in pochi colpi: in ogni caso, potrebbe occasionalmente usare Appello per evocarne un altro; tale attacco conta come magia, quindi è possibile impedirne l'azione infliggendogli lo status Mutismo (se è disponibile la tritamago nei negozi). Il suo semplice attacco, inoltre, ha una probabilità di infliggere lo status alterato Veleno, che sarebbe preferibile rimuovere con un antidoto anzichè Triaca, per rendere l'azione più rapida; altri attacchi del boss saranno Spintone e Zannata, che infliggeranno danni di buona entità, ma il peggio verrà quando Texta userà Spada, raddoppiando il suo potere d'attacco e rendendolo a dir poco devastante con i suoi attacchi speciali, che potrebbero anche infliggere più di 100 danni: subito usare una coda di fenice e curare i caduti come priorità, poichè Texta si farà sempre più cattivo ed insistente man mano che perderà HP.

Una volta terminata la battaglia, non necessariamente sconfiggendo anche i lupi comuni, si potrà tornare da Gasli e ricevere come ricompensa 500 guil, un capale ed una telelite. Inoltre, Gasli rimedierà per il giocatore i migliori oggetti dalla sua bancarella al bazar Misir.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Zona/Area Condizione Affinità elementali
Deserto ovest di Dalmasca/Dune di Galtea - Icona Fuoco.png Icona Tuono.png Icona Gelo.png Icona Terra.png Icona Acqua.png Icona Vento.png Icona Sacro.png Icona Oscuro.png
- - - - - x2 - -
Bottino Comune Raro Molto raro Combo 5 (10%) Speciale -
Sasso Pozione Pelliccia di lupo Bracconaggio - -
Liv HP MP For POT m Vig Vel Att DIF f DIF m Des EXP LP PC Guil
6 380 45 13 6 34 8 14 4 5 0 0 2 300 0
Immunità Status alterati Tecniche Magie Opzioni
Pietrosi, Sentenza, Rovescio, Veleno, Inabilità, Inerzia, Crisi - Attacca (causa status Veleno), Spintone, Zannata, Spada, Appello - Immunità, Antistordimento, Contrattacco;

se HP < 50%, Gazzella, Contrattacco x4

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Il manto di Texta può essere basato sulla Divoratrice, un mostro descritto nella mitologia egizia, che divorava le anime malvagie dopo la morte. La bestia è descritta come un essere con il corpo da ghepardo, la testa da coccodrillo e le zampe posteriori di ippopotamo.

Nemici correlati[modifica | modifica sorgente]

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.