FANDOM


Shinryu Dissidia
Un antico dragone che vive nella Crepa.
—Evocacompendio

Shinryu è un boss ricorrente in diversi capitoli della serie Final Fantasy.

Si tratta di un potente drago divino, il cui potere è temuto persino dagli dei che lo hanno creato. È sempre una figura ostile per gli avventurieri, e non esita a scatenare la sua ira su chiunque osi disturbarlo. In quasi tutte le sue apparizioni, è associato a Omega, altro boss ricorrente, ma il vero legame che c'è tra i due è sconosciuto.

La sua prima apparizione risale a Final Fantasy V, dove appariva come potente superboss, e da allora ha fatto diverse comparse nello stesso ruolo. Raramente Shinryu ha avuto un ruolo nella trama, ma è comparso come antagonista nell'universo di Dissidia, dove parte delle sue oscure motivazioni è stata finalmente rivelata.

ProfiloModifica

Io sono colui che segue Omega...
—Shinryu

Shinryu non ha quasi mai cambiato aspetto nei vari episodi della saga, principalmente per via del fatto che nella quasi totalità delle sue apparizioni è sempre lo stesso personaggio. Il suo aspetto è quello di un drago dal corpo serpentino, ricoperto di squame sporgenti argentee, che diventano dorate sulla parte davanti. Possiede solo le zampe anteriori, munite di artigli ricurvi, e sul dorso ha due grandi ali dalla membrana gialla. Le sue fauci sono irte di denti aguzzi, e ha una lunga criniera rossa dietro la testa e sul collo. Poche sono le apparizioni in cui il suo aspetto è visibilmente diverso. Shinryu vive nella crepa interdimensionale, nei più profondi meandri del Nulla.

Shinryu ha la caratteristica di apparire agli avventurieri nella maniera più subdola: in molte sue apparizioni, il suo ruolo è quello di custode della spada sacra Ragnarok, sulla scia di Bahamut oscuro in Final Fantasy IV. La differenza è che, molto spesso, Shinryu appare al giocatore direttamente dal forziere in cui la spada è contenuta, come un mostro a sorpresa. In battaglia Shinryu non ha una vera e propria tecnica firma, ma attacca con diversi tipi di attacchi elementali di cui il più frequente è Maremoto, di elemento Acqua.

Come per il suo opposto Omega, anche le motivazioni di Shinryu non sono del tutto chiare, anche se sembrerebbe che Omega sia stato creato appositamente per distruggere Shinryu. Parte della sua storia è rivelata nella serie di Dissidia, dove ha il ruolo di arbitro nel conflitto eterno tra le divinità e il suo ultimo intento è raccogliere il potere rilasciato dalla sconfitta degli eroi di uno degli schieramenti per diventare più forte. Anche di questo però non è mai reso chiaro il motivo, e si può solo ipotizzare che lo faccia perché non ha nulla di meglio da fare. In Dissidia il potere di Shinryu è bilanciato da Cid dei Lufeniani, che ha ben altri motivi per mandare avanti il conflitto.

ComparseModifica

Final FantasyModifica

Shinryu Art
Articolo principale: Shinryu (Final Fantasy)

Shinryu appare in questo gioco come boss opzionale. Introdotto a partire dall'edizione Dawn of Souls, può essere affrontato accedendo alla porta di destra dell'ultimo piano del dungeon opzionale grotta primordiale, e deve essere sconfitto per poter uscire dall'area. Sconfiggerlo permette anche di ottenere la spada Lagunarock da un forziere vicino.

Shinryu è un boss molto potente e pericoloso, con un vasto arsenale di abilità elementali come Tormenta, Saetta e Maremoto, ma la sua tecnica più pericolosa è la magia Fusione.

Final Fantasy IV: The After YearsModifica

FFI Shinryu PSP
Articolo principale: Nova Dragon

Shinryu, chiamato Nova Dragon in inglese, appare in questo gioco come boss opzionale. Presente solamente nelle versioni 2D del gioco, può essere affrontato esaminando un forziere solitario nelle profondità della luna, e la sua sconfitta premia il gruppo con la Ragnarok.

In battaglia, Shinryu combatte in maniera molto simile alla sua controparte del gioco originale, esordendo con Tidal Wave e finendo chiunque sia sopravvissuto con potenti attacchi elementali e magie di status.

Final Fantasy VModifica

FFV Shinryu IOS
Articolo principale: Shinryu (Final Fantasy V)

Shinryu appare cronologicamente per la prima volta in questo gioco, come potente boss opzionale. Inizialmente menzionato in un libro nella biblioteca della crepa interdimensionale, può essere affrontato esaminando un forziere nell'ultima zona della crepa. La sua sconfitta frutterà la Ragnarok come premio.
A partire dall'edizione per Game Boy Advance del gioco, una versione potenziata di Shinryu, chiamata Neo Shinryu, è rintracciabile in una sala del tempio sigillato, a guardia di un forziere contenente la ben più potente spada Ultima.

Shinryu basa la propria strategia sull'incredibile forza dei suoi attacchi, che possono mietere un gruppo poco allenato in pochi secondi. Comincia lo scontro usando Maremoto, e rincara la dose con altri attacchi elementali o che infliggono stati alterati.

Final Fantasy IXModifica

Shinryu(FFIX)
Articolo principale: Shinryu (Final Fantasy IX)

Shinryu appare in questo gioco, per la prima volta come boss obbligatorio della trama. Guida uno stormo di draghi usciti dal portale apparso sull'albero di Iifa, ed è affrontato dai protagonisti per accedere al luogo dei ricordi.

In battaglia, Shinryu risponde agli attacchi fisici attaccando a sua volta e usa una moltitudine di attacchi che colpiscono tutto il gruppo, tra cui Onda cosmica, Onda celeste e Marea piumata.

Final Fantasy XModifica

Shinryu FFX
Articolo principale: Shinryu (Final Fantasy X)

Shinryu compare in questo gioco come boss opzionale. Si tratta di un prototipo affrontabile nello zoolab, e per farlo apparire è necessario catturare almeno due esemplari dei mostri acquatici Splasher, Aquelous ed Echeneis.

Shinryu è un boss particolare in quanto la battaglia con lui avviene sott'acqua, e ama fare uso del potente attacco Sguardo laser, che causa status Pietra e distrugge il bersaglio ignorando qualsiasi protezione.

Final Fantasy XIModifica

ShinryuFFXI
Articolo principale: Shinryu (Final Fantasy XI)

Shinryu appare in questo capitolo online come boss. Introdotto nell'espansione Chains of Promathia, è il boss finale della storia opzionale Heroes of Abyssea: è il risultato dell'unione del dio Promathia e Selh'teus nell'universo alternativo di Abyssea, e può essere affrontato nel paradosso empireo alternativo dopo che il giocatore ha sconfitto tutti gli altri boss di Abyssea. Durante l'espansione finale Rhapsodies of Vana'diel, il giocatore si rivolge a Shinryu per rimuovere l'oscurità che lo sta infettando, e Shinryu lo sfida a uno scontro finale per sacrificare l'oscurità di uno dei due per fermare l'avanzata della nube oscura.

Shinryu combatte usando magie elementali di quarto livello e magie antiche. La sua sconfitta può garantire pezzi di equipaggiamento che compongono il set Twilight: tra di esse, le più ricercate sono l'armatura e l'elmo, che indossate insieme possono garantire l'effetto permanente Risveglio.

Final Fantasy XIVModifica

FFXIV Shinryu
Articolo principale: Shinryu (Final Fantasy XIV)

Shinryu ritorna in questo capitolo online come boss. Introdotto nell'ultima parte dell'espansione Heavensward, è un primordiale invocato dall'eroe noto come Griffin, sotto l'influsso degli Occhi di Nidhogg, con l'intento di scatenare una nuova calamità su Eorzea. Scontratosi con la potente arma extradimensionale Omega e scomparso per diverso tempo, ritorna ufficialmente nell'espansione Stormblood, in cui è catturato dall'impero garleano e preso in custodia da Zenos yae Galvus. Al termine della storia, Zenos usa i suoi poteri di risonante per fondersi con Shinryu e affronta il guerriero della luce in uno scontro finale sui cieli di Ala Mhigo.
Un minion chiamato Wind-up Shinryu, pupazzo con l'irrefrenabile istinto di nascondersi nei forzieri, può essere creato tramite sartoria.

Bravely DefaultModifica

BD Shinryu
Articolo principale: Shinryu (Bravely Default)

Shiryu compare in questo gioco come boss opzionale. Si tratta di uno dei sei draghi elementali, per la precisione quello della Luce, e può essere affrontato esaminando il pilastro sulla mappa del mondo a nordest della Ricami del bosco di Yulyana. Sconfiggerlo frutterà la Pietrachiave della luce, una delle sei pietre necessarie per accedere al castello dei vampiri.

In battaglia, Shinryu usa l'abilità Occhio celestiale per rendere il gruppo debole alla luce e poi usa Soffio sacro per causare gravi danni e status Cecità.

Bravely Second: End LayerModifica

Articolo principale: Shinryu (Bravely Second)

Shinryu appare in questo seguito, di nuovo come boss opzionale. Può essere affrontato aprendo un forziere nella fucina dimensionale, accessibile dopo aver completato la storia principale, e sorveglia la potente lancia Ama-no-sakahoko.

Dissidia Final FantasyModifica

Articolo principale: Shinryu (Dissidia)

Shinryu appare nel picchiaduro crossover della serie Final Fantasy come personaggio ed evocazione. Il suo ruolo nella trama è quello di osservatore esterno al conflitto eterno tra Chaos, dio della discordia, e Cosmos, dea dell'armonia: non appare mai fisicamente, ma comunica con Chaos nelle fasi finali della storia per affidargli il suo potere nello scontro finale con i guerrieri di Cosmos.
Shinryu è anche il narratore della storia opzionale "Caos interiore", in cui si rivolge direttamente al giocatore, che gioca il ruolo della Volontà suprema.

L'evocagemma di Shinryu è a uso esclusivo di Chaos, e al contrario delle altre evocagemme può essere utilizzata più volte nel corso della battaglia. Quando è evocato, Shinryu usa Diluvio caotico, che sortisce un effetto diverso in base alla situazione, replicando quello di altre evocagemme del gioco.

Dissidia 012 Final FantasyModifica

GoldShinryu

Shinryu fa il suo ritorno in questo gioco. Qui sono rivelati ulteriori dettagli sulla sua natura, come il fatto che il conflitto sia nato da un patto da lui stipulato con il misterioso Cid dei Lufeniani, e che il vero scopo del conflitto sia donargli più potere permettendogli di assorbire l'energia e i ricordi dei guerrieri caduti. L'essenza di Shinryu è brevemente visibile nel filmato finale della storia del dodicesimo ciclo.
Ritorna anche l'evocagemma di Shinryu, sempre esclusiva di Chaos e con caratteristiche essenzialmente invariate. Esiste inoltre una versione potenziata dell'evocazione, chiamata Shinryu Verus, che può essere usata solamente da Desperado Chaos quando è affrontato nello scenario speciale 00.

Dissidia Final Fantasy NTModifica

Shinryu ricompare nuovamente in questo gioco, questa volta con un ruolo attivo nella trama. Per contrastare i tentativi di Materia e Spiritus di ricostituire i ricordi del mondo B, Shinryu invia estensioni di se stesso chiamate "Divoratori di piani" per cibarsi dell'energia generata dai combattimenti. Scoperta la sua esistenza, i guerrieri evocati dai due dei decidono di collaborare per attirare il dio drago allo scoperto, e riescono finalmente a sconfiggerlo in un'epica battaglia, liberando il mondo B dalla sua presenza.

Shinryu è il boss finale del gioco, ed è affrontato in uno scontro a due fasi con meccaniche identiche alle battaglie con le evocazioni. Come di consueto, esordisce in battaglia con Maremoto e può fare uso di un gran numero di attacchi che riducono pesantemente l'audacia del giocatore. Dispone inoltre di una sorta di tecnica EX, Diluvio caotico, che causa effetti casuali alla sua audacia. Dopo essere stato sconfitto una volta, si trasforma in un essere ancora più mostruoso, dotato di potentissimi attacchi ad area.

Theatrhythm Final FantasyModifica

Shinryu Theatrhythm
Un drago che viaggia attraverso le dimensioni alla ricerca di Omega. I nemici impallidiscono davanti alla sua forza. Custodisce una spada leggendaria, ma né il suo tesoro, né il suo potere possono dare una spiegazione al perché si nasconda nei forzieri...
—Descrizione

Shinryu appare come boss durante i livelli battaglia di questo spin-off musicale.

Theatrhythm Final Fantasy Curtain CallModifica

Shinryu ricompare con le stesse caratteristiche che possedeva nel precedente titolo.

EtimologiaModifica

Shinryu è il nome giapponese per indicare lo Shenlong ("Drago divino"), un drago azzurro della mitologia cinese che si dice sia portatore delle piogge benefiche per i raccolti.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.