Il Santuario dell'Ordine, luogo in cui riposa Cosmos.

Il Santuario dell'ordine (秩序の聖域, Chitsujo no Sei'iki, letteralmente "Sacri Recinti dell' Ordine") è un arena in Dissidia Final Fantasy e nel suo prequel, Dissidia 012 Final Fantasy.

Struttura[modifica | modifica sorgente]

Il santuario dell'ordine è un'arena semplice, costituita da una pianura di acqua piatta con lunghe scie luminose con cui i giocatori possono muoversi velocemente per l'arena. Al centro è presente il trono di Cosmos, una grande e bassa piattaforma bianca con due versioni più piccole della stessa ai lati. Nella versione Ω l'audacia di livello è sempre pari a 0, ma infliggere un crollo all'audacia del rivale permette di raddoppiare la propria.

In Dissidia 012 Final Fantasy, pur apparendo come un'enorme zona pianeggiante, il Santuario dell'ordine si rivela essere una torre molto alta e slanciata, con una struttura simile a quella di un castello nella parte superiore. Si trova su una piccola isola nel mare a sud delle rovine di Cornelia, ed è sfruttato prevalentemente come base operativa dei guerrieri di Cosmos, e raramente è minacciato dai cloni o dai guerrieri di Chaos... sebbene sia possibile per essi raggiungerlo tranquillamente.

L'oggetto speciale ottenibile nel Santuario dell'Ordine è l'Ordine vacuo.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Orphan (crisi).pngPericolo Spoiler: Seguono dettagli su trama e/o finale. (Salta sezione)

Prima del dodicesimo ciclo[modifica | modifica sorgente]

Come mostrato negli appunti, Shantotto era al fianco della dea dell'ordine come ultima difesa, mentre Prishe pattugliava i confini esterni sotto il suo comando. Durante questo ciclo, il guerriero di Chaos Gabranth raggiunse il santuario da solo, intenzionato ad uccidere la dea e porre fine alla guerra eterna. Il Giudice affrontò Shantotto, ma fu sconfitto sonoramente.

Più tardi, dopo aver trovato il Guerriero della luce, Prishe lo portò al santuario, dove Cosmos lo accettò fra i suoi guerrieri.

Dodicesimo ciclo[modifica | modifica sorgente]

Durante il dodicesimo ciclo, i guerrieri di Cosmos si radunarono al santuario dell'ordine, dove la dea concesse loro il potere che li avrebbe aiutati a trovare i loro cristalli. Dopo aver lasciato il santuario, i guerrieri presero vie separate per compiere individualmente la loro missione, e furono frequentemente attaccati dai cloni, che divisero ulteriormente i piccoli gruppetti che si erano formati. Diverso tempo dopo, Lightning riuscì a tornare al santuario, dove trovò solo il guerriero della luce a difendere Cosmos.

Dopo aver scoperto che il guerriero e Cain erano in combutta per salvare gli altri combattenti dai cloni, la ragazza radunò gli ultimi guerrieri di Cosmos rimasti per distruggere il portale da cui i cloni erano usciti. Nelle fasi finali del dodicesimo ciclo, tuttavia, i cloni raggiunsero anche il santuario, e Cosmos fu costretta a sacrificare il suo potere per salvare il guerriero della luce.

Tredicesimo ciclo[modifica | modifica sorgente]

Il santuario dell'ordine nel video introduttivo.

All'inizio del tredicesimo ciclo, Cosmos si rianimò sul suo trono e, mentre recuperava le energie, il guerriero di Chaos Golbez apparve per conferire con lei: lo stregone era a conoscenza delle vere intenzioni della dea, e le chiese se, dopo tutto quello che era successo, avesse ancora intenzione di continuare con il suo piano.
Poco dopo, il guerriero della luce si risvegliò ai confini del santuario e, togliendo di mezzo gli ultimi cloni rimasti, raggiunse il trono di Cosmos. La dea rinnovò l'ordine dato nel ciclo precedente di ritrovare i cristalli e i guerrieri ripartirono per il loro viaggio.

Nell'epilogo del tredicesimo conflitto, i guerrieri di Cosmos ritornarono al santuario dell'ordine, ognuno con il proprio cristallo in mano. Improvvisamente, però, Chaos stesso invase il territorio di Cosmos assieme ai suoi guerrieri e annientò la dea dell'armonia con un solo attacco.
I dieci guerrieri di Cosmos riuscirono però a sopravvivere, e viaggiarono verso la terra della discordia per sconfiggere Chaos una volta per tutte.

Gli spoiler finiscono qui.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

 
Comos and Heroes 012.jpg
 
D012 Order's Sanctuary.png

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Durante il tutorial iniziale, in cui un Moguri spiega le meccaniche del gioco, le battaglie effettuate sono tutte nel Santuario dell'ordine.
  • Nella prima fase del capitolo Confessions of the Creator, se Cid dei lufeniani è salvato da un guerriero di Cosmos, l'arena del filmato sarà il Santuario dell'ordine. Al contrario, se salvato da un guerriero di Chaos, l'arena sarà il Baratro della follia.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.