Final Fantasy Wiki
Advertisement
Final Fantasy Wiki
Icona Gabranth 1.png Gabranth: Perché rinunci a ciò di cui devi avere più cura?
L'articolo necessita di essere completato: provvedi usando il tasto Modifica.

Membro dei Turks, la divisione investigativa della Shinra. Immediatamente riconoscibile per gli occhiali scuri e la testa rasata, è scaltro e di poche parole. Forte delle proprie capacità nei combattimenti corpo a corpo, quando è in missione non ricorre ad armi.

Rude è un antagonista secondario nel gioco Final Fantasy VII.

È un membro dei Turks, l'agenzia investigativa della compagnia elettrica Shinra. Facilmente riconoscibile per l'atteggiamento serio e impettito e gli occhiali da sole indossati in qualunque occasione, è un combattente abile e pragmatico, che fa frequentemente da spalla al suo collega Reno, che è il suo opposto per molti aspetti.

Rude ha avuto numerose apparizioni nei titoli spin-off della Compilation, sempre in coppia con Reno, ma quelli di maggior spicco li ha avuti in Final Fantasy VII: Advent Children e Before Crisis -Final Fantasy VII-, e in quest'ultimo in particolare è rivelato come ha iniziato a lavorare con Reno.

Il suo ruolo è inoltre espanso in Final Fantasy VII Remake, in cui gli sono dedicate molte più scene e un maggior numero di scontri come boss.

Profilo[]

Aspetto fisico[]

FFVII Rude art.png

Rude è un uomo alto dall'espressione fiera, con la pelle scura, la testa rasata e una barba a pizzetto corta e ben curata. I suoi occhi sono ambrati, ma sono sempre coperti da un paio di occhiali scuri da cui non si separa mai, al punto da averne sempre un paio di riserva nel caso si rompano. Durante gli eventi di Before Crisis e Crisis Core, Rude appare più giovane e privo di barba, e negli artwork del primo gioco è anche più chiaro di pelle, dettaglio che però non ha attecchito in altre apparizioni.
Rude indossa la tipica divisa dei Turks, completa di giacca a maniche lunghe con cerniera e pantaloni, una camicia bianca con cravatta nera e mocassini marroni. Come per gli altri Turks, il completo era blu scuro nel gioco originale, ma è diventato nero nelle altre apparizioni successive. Rude non usa armi in battaglia, ma combatte con i suoi pugni protetti da guanti rinforzati: nel gioco originale erano guanti senza dita grigi, mentre in tutte le apparizioni successive sono guanti completi di colore nero. Completano l'abbigliamento un gran numero di orecchini appesi a ciascun orecchio, tra cui uno a forma di corno visibile solo in Advent Children.

In Final Fantasy VII Remake, Rude rimane essenzialmente identico alla sua comparsa originale nell'aspetto fisico, con la barba che prosegue lungo i bordi della mascella come unica differenza di rilievo. Il suo abbigliamento è invece visibilmente diverso: il suo completo presenta più dettagli, la giacca è aperta e presenta normali bottoni al posto della cerniera, porta tre piccole catene sul fianco destro e la camicia è nera come il resto del vestiario. Anche i guanti sono diversi, sempre con le dita ma con striature in rilievo sul dorso e sulle nocche.

Personalità[]

La caratterizzazione di Rude non è particolarmente esplorata nel gioco d'origine, sia a causa del poco tempo che gli viene dedicato, sia perché in generale è un tipo piuttosto taciturno. Dimostra di essere serio e pragmatico, e preferisce evitare di perdere tempo in chiacchiere, svolgere il suo lavoro con precisione e, se necessario, lasciar parlare i suoi pugni. Questo atteggiamento lo mette in perfetta contrapposizione a Reno, che invece è più rilassato e chiacchierone. A dispetto di ciò, ha un punto debole: durante il gioco sviluppa infatti una cotta per Tifa, al punto da non alzare mai le mani su di lei se questa è presente in una battaglia contro di lui.
In Advent Children, la personalità di Rude non subisce particolari cambiamenti ma, come per Reno, si ritrova coinvolto in situazioni molto più comiche ed esagerate, e il suo ruolo è quello di mantenere sempre un'espressione seria e impettita a dispetto di tutto. Nonostante ciò, dimostra comunque un certo livello di competenza, ed è perfettamente capace di cavarsela da solo in combattimento.

In Final Fantasy VII Remake, il maggior tempo dedicato a Rude permette di definire meglio la sua personalità: fa ancora da opposto a Reno con la sua attitudine diretta e precisa, e al contrario dell'impulsivo collega non si lascia mai sopraffare dalle emozioni mentre lavora, rivelandosi addirittura simpatico con chi ha la decenza di non mettersi contro i Turks. Il suo primo incontro con i protagonisti avvieme mentre sta dando da mangiare a dei piccioni, e immediatamente dopo Aerith stessa informa Cloud che "Rude non è cattivo". Benché non sia coinvolto in situazioni particolarmente comiche, Rude non riesce ad essere intimidatorio come vorrebbe, come mostra l'atteggiamento scherzoso di Aerith verso i suoi avvertimenti. Inoltre, la sua attrazione per Tifa rimane intatta dal gioco originale, al punto che, fingendo che gli fosse scivolata la mano, impedisce a Reno di spararle dall'elicottero nel primo momento in cui la vede.

Storia[]

Orphan (crisi).pngPericolo Spoiler: Seguono dettagli su trama e/o finale. (Salta sezione)
Gli spoiler finiscono qui.

Poteri e abilità[]

Gameplay[]

Final Fantasy VII[]

Articolo principale: Turks:Rude

Rude può essere affrontato come boss in un totale di quattro scontri: il primo a Gongaga, il secondo a Rocket Town, il terzo sul Gelnika affondato e il terzo nel tunnel del settore 8. Di questi, solo quello a Rocket Town è obbligatorio, mentre gli altri possono essere evitati in vari modi: quello a Gongaga può essere evitato se si decide di non visitare il villaggio, quello nel Gelnika può essere evitato uscendo dal relitto prima di parlare con i Turks oppure visitandolo dopo il ritorno a Midgar, e quello a Midgar può essere evitato decidendo di non combattere, ma solo se la missione secondaria a Wutai è stata compiuta.

Rude combatte sempre allo stesso modo, alternando un attacco fisico a magie di vario tipo a seconda dell'occasione: se Tifa è nel gruppo, Rude non la attaccherà a meno che non sia l'unico personaggio in grado di combattere, e anche in questo caso userà solo l'attacco fisico e c'è una possibilità che salti il proprio turno anziché attaccare. Negli scontri opzionali, Rude è sempre accompagnato da Reno, a Rocket Town è affiancato da due guardie scelte, e a Midgar combatte insieme a Reno ed Elena. Quest'ultimo scontro si conclude automaticamente quando uno qualsiasi dei Turks è sconfitto, quindi è necessario sconfiggerli tutti insieme se si vuole ottenere l'esperienza e gli AP da tutti e tre.

Final Fantasy VII Remake[]

Articolo principale: Rude (VII Remake)

Nel primo episodio, che rivisita la parte di storia ambientata a Midgar, Rude è affrontato come boss in due scontri distinti: il primo avviene nei bassifondi del settore 5, sulla via del ritorno a casa di Aerith dopo l'incontro con l'uomo dal mantello nero, e il secondo avviene sul pilastro del settore 7, in cui si unisce a Reno quando il collega ha perso un certo quantitativo di PV.

Rude combatte usando rapide combo di arti marziali molto simili a quelle usate da Tifa, ma le accompagna frequentemente a prese con cui può incapacitare gli avversari per diversi secondi, e dopo aver perso una certa quantità di PV fa anche uso di attacchi a base di ki che colpiscono a distanza. Il suo modo di combattere cambia leggermente in base a chi sta affrontando, e in modo particolare le sue prese sono molto meno violente e letali quando sono usate su Aerith o Tifa: con quest'ultima in particolare si mantiene molto di più sulla difensiva, usando quasi sempre solo la presa come contrattacco. Durante lo scontro sul pilastro del settore 7, inoltre, Rude appare inizialmente a bordo di un elicottero che solo i colpi di Barret e le magie possono danneggiare.

Sviluppo[]

Rude è uno dei rari personaggi con la pelle scura in Final Fantasy VII: stando al designer Tetsuya Nomura, i sui tratti dovrebbero essere sudamericani.
In Advent Children, il fatto che portasse gli occhiali scuri e avesse la testa rasata lo ha anche reso il personaggio più semplice da animare: la gag in cui estrae immediatamente un secondo paio di occhiali dopo che Reno gli ha inavvertitamente pestato quelli vecchi è dovuta proprio alla volontà di mantenere questa semplicità. Gli animatori si sono comunque premurati di renderizzare correttamente i movimenti di occhi e sopracciglia, in modo che non risultassero strani durante i primi piani in cui si vedevano attraverso gli occhiali.

Altre comparse[]

Articolo principale: Rude/Altre comparse

Rude è apparso nei seguenti giochi all'interno della serie Final Fantasy:

  • Last Order -Final Fantasy VII-.
  • Dissidia Final Fantasy Opera Omnia: come personaggio giocabile.
  • Pictlogica Final Fantasy: come personaggio giocabile.
  • Final Fantasy Airborne Brigade: come personaggio leggendario invocabile.
  • Final Fantasy Artniks: alcune carte sono basate su di lui.
  • Final Fantasy Record Keeper: come personaggio giocabile.
  • Final Fantasy Trading Card Game: alcune carte sono basate su di lui.

Curiosità[]

  • Rude è il primo personaggio nella serie ad essere programmato per non attaccare determinati personaggi durante gli scontri con lui, nel suo caso Tifa. Seguiranno questo trend Raijin di Final Fantasy VIII, che non attacca mai alcun personaggio femminile, e il Walzer n°3 di Final Fantasy IX, che arriva a colpirsi da solo pur di non attaccare la principessa Garnet.
Advertisement