FANDOM


Icona Gabranth 1 Gabranth: Perché rinunci a ciò di cui devi avere più cura?
L'articolo necessita di essere completato: provvedi usando il tasto Modifica.


Ci staremo pure ritirando, ma siamo sempre vincitori!
—Reno

Reno è un personaggio ricorrente all'interno della Compilation di Final Fantasy VII.

Apparso per la prima volta nell'originale Final Fantasy VII, è un importante membro dei Turk, l'agenzia investigativa della compagnia elettrica Shinra. Riconoscibile per i capelli rosso fuoco e l'aspetto trasandato, Reno sa rivelarsi un avversario tenace e sorprendentemente competente nelle giuste circostanze, ed è affrontato numerose volte dai protagonisti durante la storia, spesso affiancato dal suo ben più serio collega Rude.

Reno è il più popolare dei Turk tra i fan, al punto che è quello a cui è stato dedicato più sviluppo in altri titoli della Compilation, in particolare Final Fantasy VII: Advent Children e Before Crisis -Final Fantasy VII-, con un ruolo giocabile in quest'ultimo, ma ha avuto anche un'apparizione in Crisis Core -Final Fantasy VII-.

ProfiloModifica

Aspetto fisicoModifica

FFVII Reno art

Artwork originale

Reno è un ragazzo di età indeterminata, alto e molto magro, con furbi occhi azzurri. Il suo segno caratteristico sono gli sparati capelli color rosso scarlatto, tenuti su da un paio di occhialoni e legati a codino dietro la testa. Durante gli eventi di Before Crisis e Crisis Core, i capelli sono più corti e non porta il codino. Sotto gli occhi ha inoltre due piccole linee dello stesso colore dei capelli, che non si vedevano nel gioco originale.
Indossa la tipica divisa dei Turk, completa di giacca a maniche lunghe con cerniera e pantaloni, ma si riconosce facilmente perché tiene la giacca completamente aperta e la camicia un po' sbottonata e fuori dai pantaloni. Porta inoltre guanti neri senza dita e un paio di mocassini. Come per gli altri Turk, il completo era blu scuro nel gioco originale, ma è diventato nero nelle altre apparizioni successive.
L'arma di Reno è un dissuasore telescopico con la punta elettrificata, che usa con la mano sinistra: può usarla sia per gli attacchi fisici, sia per lanciare impulsi elettrici che influenzano l'aria o il terreno.

In Final Fantasy VII Remake, l'aspetto fisico di Reno è quasi completamente invariato, con le differenze più evidenti che riguardano solo l'abbigliamento: il completo è più dettagliato, con la giacca chiusa sulla parte centrale da una cinghia, visibili bordi grigi sulle tasche e la camicia più aperta ancora rispetto all'originale, che lascia ampiamente scoperto il petto.

PersonalitàModifica

La caratterizzazione di Reno ha subito considerevoli cambiamenti tra la sua prima apparizione e le successive, ma mantiene sempre una personalità cinica e sarcastica, persino amichevole quando non è in servizio. Tuttavia, a dispetto dell'atteggiamento pigro e trasandato, il suo posto di secondo in comando tra i Turk non è privo di meriti: quando sta eseguendo degli ordini, Reno li porta a termine con fredda efficacia, mostrando anche un lato sadico. Il suo atteggiamento durante gli eventi del settore 7, nelle fasi iniziali della storia, è considerabile fuori personaggio persino per come è caratterizzato negli altri momenti in cui appare nel gioco.
In Advent Children, la personalità di Reno rimane grossomodo la stessa, ma il personaggio è preso molto meno seriamente, ed è soggetto a situazioni decisamente più cartoonesche, pur mantenendo un certo livello di competenza. Nel film, inoltre, il suo carattere fa molto più da contrasto a quello di Rude, che per contro cerca sempre di mantenere la serietà nonostante le situazioni comiche in cui è coinvolto. Questo cambiamento apparentemente radicale è in realtà relativamente minore nella versione giapponese del film: la caratterizzazione più seria di Reno nel gioco originale era infatti un'invenzione della traduzione inglese.

Nella lingua giapponese, Reno ha un modo di parlare molto riconoscibile, fatto di espressioni idiomatiche e caratterizzato dagli intercalari zo to (ぞ, と), yo to (よ, と) o semplicemente to (と), con cui è solito terminare le frasi. All'inizio di Advent Children, Tifa riceve una telefonata da Reno: poiché la sua voce non si sente, si può capire che si tratta di Reno dalla risposta scherzosa della ragazza, "Oboeteru, zo to" ("mi ricordo di te, zo to"). Poiché questo modo di parlare è intraducibile in altre lingue, si può solo adattarlo in modo che ispiri lo stesso sentimento, cosa che le traduzioni non hanno fatto.

StoriaModifica

Poteri e abilitàModifica

GameplayModifica

Final Fantasy VIIModifica

Articolo principale: Turk:Reno

Reno è affrontato come boss in un totale di quattro scontri distinti: la prima volta sul pilastro del settore 7, la seconda volta a Gongaga, la terza sul Gelnika affondato e la quarta nel tunnel del settore 8. Di questi scontri, solo il primo è obbligatorio, mentre il secondo può essere evitato, il terzo avviene solamente se il Gelnika è visitato prima del ritorno a Midgar, e il quarto può essere evitato se il giocatore completa la storia opzionale a Wutai.

Nel primo scontro, Reno è da solo, e si rivela molto pericoloso per la sua capacità di imprigionare i personaggi in piramidi che impediranno loro di agire, causando Game Over se tutti i personaggi sono imprigionati. Nel secondo e nel terzo scontro, è accompagnato da Rude, mentre nel quarto si unisce a loro anche Elena. Il quarto scontro si conclude automaticamente quando uno qualsiasi dei Turk è sconfitto, quindi è necessario sconfiggerli tutti insieme se si vuole ottenere l'esperienza e gli AP da tutti e tre.

SviluppoModifica

Durante la produzione di Advent Children, fu dedicata una particolare attenzione al modo in cui Reno avrebbe dovuto muoversi e presentarsi, in modo da rendere al meglio la sua personalità: doveva essere un personaggio più vivace ed energico rispetto al resto del cast. Tetsuya Nomura aveva un'idea precisa di come la sua voce doveva suonare, e per doppiarlo fu scelto Keiji Fujiwara, che aveva la voce perfetta per lo scopo. La sua bocca fu persino registrata e sovrapposta alle scene con Reno in modo da renderlo ancora più naturale. Tale attenzione al personaggio era naturalmente dovuta alla sua popolarità tra i fan.

Altre comparseModifica

Articolo principale: Reno/Altre comparse

Reno è apparso nei seguenti giochi all'interno della serie Final Fantasy:

EtimologiaModifica

Reno è probabilmente una traslitterazione alternativa di "Leno", nome derivante da un termine latino che significa "ruffiano" o "seduttore".

CuriositàModifica

  • Reno è stato la principale fonte di ispirazione per il personaggio di Axel/Lea nella serie di Kingdom Hearts: il "Soffio di fiamme danzanti" è basato su di lui sia fisicamente che caratterialmente, ha i capelli rossi sparati e marchi sotto gli occhi, e nella sua prima apparizione aveva un'indole affabile dietro cui si nascondeva uno spietato assassino. A partire dalla sua comparsa in Kingdom Hearts II, condivide anche il proprio doppiatore con Reno in tutte le lingue, anche lui è diventato tanto popolare da sovrastare gli altri membri del gruppo di cui faceva parte, e anche lui ha subito uno sviluppo caratteriale che lo ha reso sempre meno spietato e più comico. Tutte queste somiglianze sono volute: Tetsuya Nomura voleva infatti sperimentare l'idea di inserire un personaggio familiare in un contesto diverso.
  • Reno è l'unico membro dei Turk a cui è stata dedicata un'action figure della serie Play Arts.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.