FANDOM


FFI Unne Unne: Per favore, permettetemi di esprimere la mia gratitudine insegnandovi il lufeniano.
L'articolo contiene termini tradotti liberamente in italiano dagli utenti. Consulta il manuale di stile per informazioni riguardo alla politica della wiki sulle traduzioni.


Reis Duelar
FFT Reis Duelar
Dati biografici
Kana レーゼ・デューラー (Rēze Dyūrā)
Età 23
Nato 26 Febbraio
Zodiaco Pesci
Dati fisici
Razza Umano
Capelli Biondi
Occhi Castani
Personaggio di Final Fantasy Tactics
Informazioni
Occupazione
Affiliazione
Gameplay
Classe Drago sacro/Draconica
Abilità Respiro/Dragon
Dietro le quinte
Comparse
Beowulf! Temevo di aver perduto per sempre la gioia di abbracciarti!
—Reis Duelar

Reis Duelar è un personaggio di Final Fantasy Tactics.

Anima gemella di Beowulf Cadmus, Reis è contesa tra lui e il celebrante Bremondt Freitberg, che arriverebbe a compiere ogni genere di bassezza pur di conquistarla, ed è protagonista di numerose avventure e disavventure che la vedranno spesso nel ruolo della principessa da salvare. Il suo compleanno è il 26 Febbraio.

ProfiloModifica

Aspetto fisicoModifica

Reis è una giovane e incantevole donna dai lunghi capelli biondi, che indossa un'ampia veste bianca a maniche larghe, che lascia scoperte le spalle. Una vaporosa gonna rosa con un telo azzurro è assicurata alla vita (esageratamente stretta) da un'ampia cintura di cuoio.

PersonalitàModifica

La personalità di Reis non è generalmente approfondita, ma dalle scene in cui è protagonista è evidente che sia una donna delicata, gentile e profondamente innamorata del suo Beowulf, e sarebbe disposta a tutto pur di poterlo abbracciare... o di proteggerlo, come accadde quando si prese in pieno un sortilegio di Bremondt per difendere il proprio amato.

StoriaModifica

Orphan (crisi)Pericolo Spoiler: Seguono dettagli su trama e/o finale. (Salta sezione)

La maledizioneModifica

Reis Duelar era la fidanzata di Beowulf Cadmus, giovane capitano dell'ordine dei Cavalieri del Grifone di Lionel. Sfortunatamente, Reis era anche sotto le mire di un ricco uomo di religione: Bremondt Freitberg, celebrante della chiesa di Glabados presso il castello di Lionel.

Bremondt le tentò tutte pur di far dividere i due amanti e avere Reis per sé: gettò fango sul nome di Beowulf accusandolo di eresia, lo fece cacciare dal corpo e arrivò addirittura a scagliargli una maledizione. Reis, tuttavia, gli fece scudo e incassò il colpo, tramutandosi in un drago sacro e perdendo la memoria. Confusa e spaventata, Reis-drago fuggì per Ivalice, con il proprio amato alle calcagna.

Il principe azzurroModifica

Vagabondando per il paese, Reis si addentrò nelle oscure miniere di Gollund, in cui venne attaccata da un Archeodemone e da mostri di vario genere. Fortuna volle che Beowulf, accompagnato dal clan del giovane rampollo della casata Beoulve Ramza, la raggiunse e sconfisse i mostri che la tenevano prigioniera. Rassicurata ma ancora senza ricordi, Reis-drago si unì ai suoi salvatori, mentre Beowulf giurava di trovare un rimedio per riportarla allo stadio umano.

Beowulf era in possesso di un misterioso manufatto, l'auralite dell'Acquario, che permise al gruppo di risvegliare un'antica macchina da lavoro rinvenuta da Besrudio Bunansa durante uno scavo: l'Automa 8. Un automa gemello, l'Automa 7, fu sconfitto da Ramza e Beowulf presso il tempio di Nelveska: dai suoi rottami cadde l'auralite del Cancro, il cui potere riportò finalmente Reis al suo tanto agognato aspetto umano, restituendole i ricordi e l'amore per il suo fidanzato.

La vendetta del curatoModifica

Durante una successiva visita al castello di Lionel, mentre Reis e Beowulf si scambiavano paroline dolci, la ragazza venne rapita nientemeno che da Aliste Rosenheim, amico e commilitone di vecchia data di Beowulf, che la portò al castello sfidando l'ex compagno d'armi a venirsela a riprendere. Quest'ultimo accettò la sfida e sconfisse Aliste, che gli rivelò di essere stato assunto da Bremondt per il rapimento, ma che il suo unico intento era solamente di poterlo sfidare in duello un'ultima volta, come ai vecchi tempi, prima che una malattia incurabile lo uccidesse. A Beowulf fu chiaro che Bremondt aveva sfruttato i desideri di un uomo malato pur di appropriarsi di Reis.

Beowulf e Ramza raggiunsero infine la cappella del castello, nella quale Bremondt si nascondeva. Il religioso fu spaventato alla vista dei giovani, che lo avevano raggiunto fin lì, e utilizzò la magia per trasformarsi in un drago oscuro, affrontandoli in battaglia. Nonostante i suoi nuovi poteri, tuttavia, Bremondt ebbe la peggio e fu sconfitto; Beowulf poté così accedere al salone del castello nel quale Reis era tenuta prigioniera.
I due amanti poterono così riabbracciarsi, consapevoli che ora nulla avrebbe più potuto ostacolare il loro amore, e si unirono alla crociata di Ramza contro i Lucavi.

Gli spoiler finiscono qui.

Reclutare ReisModifica

Reis può essere reclutata nel capitolo 4, compiendo le seguenti azioni:

  • Assistere alla scena nella città meccanica di Goug.
  • Dirigersi nella città mineraria di Gollund e leggere la voce riguardante la miniera vicina.
  • Dirigersi nella città reale di Lesalia e assistere alla scena, quindi accettare Beowulf nel party come ospite.
  • Ritornare a Gollund e combattere le quattro battaglie nella miniera; nell'ultima l'obiettivo sarà proteggere Reis dai mostri.

Completati gli scontri nella miniera, Reis-drago si unirà al party assieme a Beowulf.

Per riportare Reis in forma umana, come già citato nella storia, è necessario compiere le seguenti altre azioni:

  • Dirigersi a forte Besselat e comprare un fiore dalla fioraia per 1 guil.
  • Ritornare a Goug e assistere alla scena.
  • Dirigersi al castello di Zeltennia e leggere la voce riguardante l'isola di Nelveska.
  • Dirigersi al tempio di Nelveska e sconfiggere l'Automa 7.

Completato lo scontro, Reis tornerà automaticamente in forma umana.

GameplayModifica

Reis-drago si unisce al party come ospite durante l'ultimo scontro nella miniera di Gollund, in cui il giocatore dovrà impedire che finisca KO, al cui termine si unirà al party in modo permanente. Inizia il gioco come Drago sacro ad un livello basato sul livello dei membri del party, con 31 Audacia e 32 Fede, e come tutti i mostri non può portare equipaggiamento né cambiare classe. Il suo set di abilità è Respiro, che gli consente di usare le tre abilità di respiro elementali tipiche dei draghi.

In forma umana, Reis dispone della classe di Draconica e delle stesse statistiche di Audacia e Fede. Il suo set di abilità, Dragon, le permette di usare le abilità di respiro di quattro elementi diversi (i tre standard e il Respiro radiante, di elemento Sacro) e diverse abilità volte a potenziare i mostri di tipo Drago eventualmente reclutati dal giocatore. La sua crescita di tutte le statistiche è la più alta del gioco, una spanna superiore a quella di qualsiasi classe in ogni aspetto. Il rovescio della medaglia è che può equipaggiare solamente gli oggetti esclusivamente femminili: borsette come armi, ornamenti come elmi e nessuna armatura.

Missioni RendezvousModifica

Reis è combattuta in due differenti missioni Rendezvous: nella missione #11 è una Draconica con due livelli in più rispetto personaggio schierato dal giocatore con il livello più alto, ha 62 Audacia e 64 Fede ed equipaggia un ornamento Cachusha e un profumo Septie'me. Le sue abilità sono Dragon, Magia bianca, Premonizione, Lotta libera e Movimento +2.

Nella missione #14, Storia di coraggio, Reis è una Draconica al livello 99, con 70 Audacia e 70 Fede, ed equipaggia un Cachusha e un Japa Mala. Le sue abilità sono Dragon, Magia bianca, Riserva Rigene, Cuore di drago e Forza arcana.

CuriositàModifica

  • Reis è una dei tre personaggi che cambia classe nel corso del gioco (gli altri due sono Delita Heiral e Argath Thadalfus, quest'ultimo solo nella versione PSP), passando da Drago sacro a Draconica.
  • Una delle abilità Dragon di Freija Crescent, personaggio di Final Fantasy IX, chiamata Ali del vento, prende il nome di Reis's Wind nella versione americana del gioco.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.