FANDOM


FFI Unne Unne: Per favore, permettetemi di esprimere la mia gratitudine insegnandovi il lufeniano.
L'articolo contiene termini tradotti liberamente in italiano dagli utenti. Consulta il manuale di stile per informazioni riguardo alla politica della wiki sulle traduzioni.


Rapha Galthena
FFT Rapha ritratto
Dati biografici
Kana ラファ・ガルテナーハ (Rafa Garutenāha)
Età 13
Nato 1 Marzo
Zodiaco Pesci
Famiglia
Dati fisici
Razza Umano
Capelli Castani
Occhi Castani
Personaggio di Final Fantasy Tactics
Informazioni
Occupazione Assassina
Affiliazione
Gameplay
Classe Profeta celeste
Abilità Mantra superiore
Dietro le quinte
Comparse
La fede non offre scudo contro il Mantra, poiché le parole sono ingannevoli.
—Rapha Galthena

Rapha Galthena è un personaggio di Final Fantasy Tactics.

Orfana della guerra dei cinquant'anni assieme al fratello Marach, Rapha possiede il potere del mantra, ereditato dalla propria famiglia, che le permette di canalizzare la propria energia interiore in potenti magie. Salvata dalla miseria dal Granduca Barrington, gli volta le spalle dopo aver scoperto le sue reali intenzioni e si scontra con il fratello, trovando aiuto nel gruppo di Ramza. Il suo compleanno è l'1 Marzo.

ProfiloModifica

Aspetto fisicoModifica

Rapha indossa il tipico abbigliamento da donna del deserto, composto da un ampio abito smanicato bianco, completo di velo per riparare la testa dal sole e pantaloni larghi, stretto in vita da una fascia verde acqua. Porta inoltre delle babbucce arabe dello stesso colore, una fascia rossa che mantiene fermo il velo e bracciali di colore rosso e giallo.

PersonalitàModifica

Benché solamente tredicenne, Rapha ha un carattere molto deciso e sicuro di sé, dato principalmente dal trauma subito anni prima e dalla scoperta di essere stata salvata dalla povertà solo per diventare un'assassina. Cova in sé un fortissimo desiderio di vendetta verso l'uomo che l'ha allevata in tal modo, e si scontra con il diametralmente opposto fratello (la cui ostinazione rasenta il bigottismo): ciononostante è legata a lui da un profondo amore fraterno, anche dopo aver inutilmente tentato di fargli aprire gli occhi sulla loro vita.

StoriaModifica

Orphan (crisi)Pericolo Spoiler: Seguono dettagli su trama e/o finale. (Salta sezione)

Infanzia distruttaModifica

Rapha e Marach Galthena erano gli ultimi depositari della segreta arte del mantra, un tipo di magia non legata alla fede divina che piegava le forze della natura al loro volere. I loro genitori caddero vittime della guerra dei cinquant'anni, cosa che li lasciò orfani a vagare per la spazzatura in cerca di cibo: fu una vera mano santa l'arrivo del Granduca Gerrith Barrington, che fece costruire numerosi orfanotrofi per i figli dei caduti in battaglia e accolse Rapha e Marach in essi.

Tempo dopo, Rapha scoprì la verità sulle intenzioni del Granduca: tutto ciò che desiderava non era il bene dei bambini, ma il trono di Ivalice e ogni possibile mezzo per ottenerlo, inclusi i bambini da lui "salvati" ed allevati come assassini del clan di Khamja. Venuto a conoscenza delle capacità dei due fratellini, decise di cercare ed ottenere per sé il potere del mantra: tentò addirittura di chiedere all'anziano del villaggio natale di Rapha di concederglielo ma, ricevendo un netto rifiuto, decise di dare l'intero paese alle fiamme. Di fronte a tale strage, Rapha si ribellò e affrontò il Granduca, solo per finire sconfitta e violentata da quest'ultimo; ciò la spinse a pensare a lungo ad una possibile fuga da quella situazione, senza mai tuttavia riuscire a convincere il fratello di chi fosse realmente il colpevole di tutto.

FratricidioModifica

Tempo dopo, il granduca Barrington venne a sapere della scoperta di Ramza riguardo all'Auralite e ai Lucavi, e decise di tendergli una trappola. Inviò perciò Marach ad incontrare il giovane Beoulve nella città mercantile di Dorter, perché lo informasse del fatto che la sorella di questi Alma era tenuta prigioniera nel castello di Riovanes; la seconda fase sarebbe stata far sì che Rapha e Marach, assieme ad un gruppo di guerrieri scelti, gli tendessero un'imboscata lungo la strada, presso la città fortificata di Yardrow.

Rapha ebbe tuttavia l'ennesimo confronto verbale con Marach, durante il quale tentò ancora una volta di metterlo di fronte alla verità sulla loro vita e sul Granduca... ricevendo in risposta il suo bigottismo ed un sonoro ceffone. Decise quindi di voltargli le spalle ed unirsi a Ramza, combattendo contro il proprio fratello e sconfiggendolo: poco dopo, Rapha raccontò al nuovo alleato la propria storia, solo per venire interrotta proprio da Marach. Questi, camuffato da rana, aveva origliato la conversazione, e intimò a Ramza di portare con sé il vangelo di Germonique a Riovanes e consegnarlo al Granduca Barrington... o le conseguenze sarebbero ricadute su Alma.

VendettaModifica

Giunta al castello di Riovanes assieme a Ramza e ai suoi compagni, Rapha incontrò nuovamente Marach ai cancelli e lo sconfisse, dopo un ennesimo tentativo fallito di convincerlo della verità. All'interno, Ramza incontrò e sconfisse il capo della Brigata del morto Wiegraf Folles, assieme al suo alter ego Lucavi Belias. Lo scontro si spostò quindi sul tetto del castello, dove Rapha incontrò di persona il Granduca Barrington, reduce da un incontro con il capo dei cavalieri templari Folmarv Tengille e il suo alter ego Lucavi Hashmal. Era l'occasione buona di ucciderlo e trovare finalmente la propria vendetta: la ragazza impugnò una katana e caricò il colpo decisivo, ma il ricordo della violenza subita e la pistola puntatale contro dal Granduca le paralizzarono la mano.

Marach, intanto, aveva ancora una volta udito tutto e intervenne, finalmente conscio di quale orribile persona avesse allevato lui e la sorella: il Granduca sparò un colpo a Rapha, ma l'eroico Marach la salvò all'ultimo istante, incassandolo per lei e perdendo la vita. Barrington intimò quindi a Ramza di consegnargli l'Auralite dello Scorpione in suo possesso... solo per finire gettato di sotto poco dopo da Lettie, un'avvenente assassina al servizio del marchese Messam Elmdore. Questi fece la sua comparsa accompagnato da una seconda assassina, di nome Celia, e cercò di barattare l'Auralite per la vita di Alma, ma fu anch'egli sconfitto e costretto alla fuga.

Tolti di mezzo i pericolosi nobili, Ramza si accorse che il corpo di Marach, su cui Rapha piangeva, reagiva con la pietra dell'Ariete: anziché rievocare Belias, però, questa riportò il giovane in vita. I due fratelli, nuovamente riuniti, aiutarono Ramza nella ricerca di Alma... ma non la trovarono, poiché era stata rapita da Folmarv e portata in un altro luogo. I due si unirono quindi al gruppo del giovane Beoulve nella sua avventura.

Gli spoiler finiscono qui.

GameplayModifica

Rapha si unisce al party come ospite durante lo scontro nella città fortificata di Yardrow. Inizia il gioco come Profeta celeste al livello 22, con 31 Audacia e 69 Fede, ed equipaggia una sbarra muschiata, una mitra saggia, una toga bianca ed un mantello elfico: dopo gli eventi al castello di Riovanes, si unirà al party in modo permanente assieme a Marach. Il suo set di abilità è Mantra superiore, che le consente di evocare magie particolari non influenzate dalla statistica Fede, in grado di colpire diverse volte in punti casuali all'interno dell'area d'effetto.

Rapha è combattuta in due differenti missioni Rendezvous: nella missione #11 è un Profeta celeste, con due livelli in più rispetto personaggio schierato dal giocatore con il livello più alto, ha 31 punti Audacia e 69 Fede ed equipaggia un bastone ottagonale, un basco del ladro, una veste nera ed un Septiéme, che le dona gli status permanenti Haste ed Invisibile. Le sue abilità sono Mantra superiore, Magia bianca, Danno riflesso, Caricamento rapido e Movimento +2.

Nella missione #14, Storia di coraggio, Rapha è un Profeta celeste al livello 99, con 41 punti Audacia e 69 Fede, ed equipaggia un bastone ottagonale, un basco del ladro, una veste nera ed un mantello piumato. Le sue abilità sono Mantra superiore, Oggetti, Furia della natura, Caricamento rapido e Fonte del mana.

CuriositàModifica

  • Rapha possiede il valore di Audacia di base più basso del gioco. Questo la rende molto utile per l'uso dell'abilità di movimento Cercatesori, che permette di trovare oggetti nelle caselle in cui il personaggio staziona, tanto più rari quanto più bassa è la sua Audacia.
  • I valori di base di Audacia e Fede di Rapha e Marach sono invertiti: la prima ha 31 Audacia e 69 Fede, mentre il secondo ha 69 Audacia e 31 Fede.
  • Benché Rapha usi una katana durante la scena sul tetto del castello di Riovanes, è incapace di equipaggiarsene a livello di gameplay.
  • Sebbene il gioco non lo dica chiaramente, in un dialogo con il fratello Rapha dice "Tu sai... cosa mi ha fatto.", riferendosi al Granduca Barrington, mentre questi dice in seguito "A tempo debito, quella paura sboccerà in un nuovo fiore, e io lo coglierò!" (in inglese "In time, that fear shall blossom into another flower, and I shall have that one, as well!"). Questo lascia intendere che in passato il Granduca abbia effettivamente usato violenza sessuale ("deflorato") su Rapha. La cosa più scandalosa è che, nel presente di Tactics, Rapha ha tredici anni.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.