FANDOM


Orinus Atkascha
FFT Orinus Atkascha Portrait
Dati biografici
Kana オリナス・アトカーシャ (Orinasu Atokāsha)
Età 1
Nato 23 Novembre
Zodiaco Sagittario
Famiglia
Dati fisici
Razza Umano
Capelli Biondi
Occhi Castani
Personaggio di Final Fantasy Tactics
Informazioni
Occupazione Principe di Ivalice
Affiliazione
  • Regno di Ivalice
Comparse

Principe Orinus Atkascha, conosciuto anche come Olinus, è il candidato del duca Bestrald Larg come re di Ivalice in Final Fantasy Tactics. Come il padre e la madre, il giovanissimo principe non appare mai direttamente pur essendo un personaggio importante per la trama del gioco.

StoriaModifica

Orphan (crisi)Pericolo Spoiler: Seguono dettagli su trama e/o finale. (Salta sezione)
Ondoria Atkascha III e sua moglie Louveria ebbero due figli, entrambi morti prematuramente, lasciando il trono senza eredi legittimi. Il consiglio, che detestava l'idea di lasciare il trono nelle mani della regina Louveria, installò la principessa Ovelia come futura erede di Ondoria. Tuttavia, proprio quando la principessa entrò nella casata regnante, nacque Orinus. La sua nascita causò una serie di conflitti, soprattutto riguardanti il trono di Ivalice. Tuttavia, il leader dei cavalieri templari, Folmarv Tengille, mosse l'accusa che in realtà Orinus potrebbe non essere il vero erede del re Ondoria, ma il bambino generato da un altro uomo che frequentava la regina Louveria in segreto.

Louveria organizzò un complotto con suo fratello, il duca Larg, che nominò mentore di Orinus, poiché il principe era appena un infante. Con Orinus come erede, avrebbe governato la regina al fianco di suo fratello Larg. I nobili, tuttavia, respinsero Larg in favore del duca Druksmald Goltanna. Dopo che la regina venne estromessa dal trono dal consiglio, Larg incoronò frettolosamente Orinus, ma ciò comportò lo scoppio della guerra dei leoni, in cui Larg venne assassinato, lasciando Orinus in balia del proprio destino. Orinus divenne un fuggitivo e infine si stabilì a Romanda.

Gli spoiler finiscono qui.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.