FANDOM


Icona Gabranth 1 Gabranth: Perché rinunci a ciò di cui devi avere più cura?
L'articolo necessita di essere completato: provvedi usando il tasto Modifica.


Noctis è il legittimo erede al trono di Lucis e sta per convolare a nozze con Lunafreya, della casata Nox Fleuret. Lasciando la capitale insieme ai suoi amici per raggiungere il luogo della cerimonia, dà inconsapevolmente inizio a un grande e difficile viaggio durante il quale dovrà dimostrare di saper combattere con armi impressionanti, prerogativa della dinastia reale.
—Descrizione

Noctis Lucis Caelum è il principale protagonista del gioco Final Fantasy XV.

Questo giovane introverso è l'erede al trono di Lucis, il regno con il controllo del sacro Cristallo, e in quanto tale è il portatore del potere ancestrale dei Re di Lucis. Figlio del re Regis Lucis Caelum, Noctis è cresciuto nel pieno di una guerra tra potenze mondiali, e durante il gioco parte dalla sua patria Insomnia per sposare la principessa Lunafreya Nox Fleuret di Tenebrae e consolidare un'unione politica, ma quando il suo regno è attaccato dall'Impero di Niflheim, il giovane deve assumersi le proprie responsabilità e diventare un vero re.
Ad accompagnarlo durante la sua avventura ci sono i suoi tre amici più cari, Gladio, Ignis e Prompto, che Noctis tratta da pari a pari. Il principe ha inizialmente difficoltà ad affrontare le proprie responsabilità, e preferisce gestire da solo i propri sentimenti, ma durante la storia matura gradualmente in un leader forte e sicuro.

Noctis è il principale personaggio giocabile, e il solo personaggio giocabile nella versione originale del gioco. Può equipaggiare tutte le armi, intercambiandone fino a quattro contemporaneamente, e il sistema di sviluppo delle abilità si concentra prevalentemente su di lui. Ha la capacità di teletrasportarsi attraverso il campo di battaglia lanciando la propria arma, e può usare questa capacità per danneggiare i nemici tramite una proiezione offensiva. A partire da un certo punto del gioco, può inoltre usare la Panoplia per evocare contemporaneamente tutte le armi ancestrali ottenute nel corso della partita, e può invocare il potere dei Siderei, le divinità protettrici del mondo di Eos, contro i propri nemici. Noctis ha anche una passione per la pesca, che rappresenta uno dei minigiochi presenti in Final Fantasy XV.

Noctis era presente nel gioco sin dal 2006, quando il progetto Final Fantasy XV era ancora chiamato Final Fantasy Versus XIII, ma le modifiche più importanti che ha subito sono quasi esclusivamente a livello di design, mentre la sua personalità e poteri sono rimasti pressoché invariati. A seguito della sua comparsa nel gioco principale, Noctis è apparso in tutti i progetti legati ad esso, e non ha tardato ad apparire come personaggio sbloccabile anche in altri titoli spin-off della serie Final Fantasy, incluso il crossover arcade Dissidia Final Fantasy NT.

ProfiloModifica

File personaggiModifica

Primogenito di re Regis ed erede al trono destinato a essere il 114esimo sovrano di Lucis. Prescelto dal Cristallo per salvare il mondo e garantire un futuro all'umanità, Noctis è tuttavia messo alla prova sin dall'infanzia, quando a causa di una ferita perde parte dei suoi poteri innati. Quando viene deciso il suo matrimonio con Sua Grazia Lunafreya, lascia la città di Insomnia per mettersi in viaggio e raggiungerla a bordo dell'automobile del padre, la Regalia, insieme ai suoi tre grandi amici. Lontano dalla capitale del Regno protetta dalla barriera magica e senza contatti con l'esterno, scoprirà un mondo sconosciuto e, a sua volta, si ritroverà a essere un Principe a tutti gli effetti, ma il cui volto è noto a pochi.

Capitolo 2

L'assalto a tradimento compiuto dall'Impero di Niflheim priva Noctis della sua terra, dei suoi affetti e del Cristallo. Tra il dolore e lo sgomento, per il principe inizia così un nuovo cammino per ottenere i poteri di cui ha bisogno per essere all'altezza del nuovo ruolo che si trova improvvisamente a rivestire.

Capitolo 14

A distanza di dieci anni trascorsi a nutrire l'Anello con la luce del Cristallo, Noctis è l'unica speranza che rimane al mondo in preda all'oscurità. Ora, per assecondare il suo destino e garantire un futuro all'umanità, il vero Re è prontoa tornare a Insomnia e riconquistare il proprio trono, a costo di qualsiasi sacrificio.

Aspetto fisicoModifica

Noctis FFXV

Noctis nel gioco

Noctis è un giovane di altezza media, con folti e scompigliati capelli neri e profondi occhi azzurri, che si illuminano di rosso quando usa il suo potere.
Come tutti i personaggi giocabili, ha a disposizione una vasta serie di abiti che può indossare, ma il suo abbigliamento abituale è un completo interamente nero, comprensivo di una giacca a maniche corte con tasconi laterali e interno leopardato, una maglietta grigio metallizzato e pantaloni cargo tagliati sotto il ginocchio. Completano il vestiario stivali stringati con le suole rosse e un guanto senza dita da motociclista sulla mano sinistra.
La maglia è costellata di piccoli teschi, e simboli a forma di teschio sono presenti anche sui tasconi della giacca. Su questi ultimi è presente anche il marchio "Roen", la casa di moda che ha realizzato i vestiti dei personaggi sia nella realtà che nel mondo di gioco.

Durante alcune scene flashback, e per buona parte della demo giocabile Platinum Demo, è mostrato l'aspetto che Noctis aveva da bambino: aveva lineamenti delicati, con gli occhi di un blu più profondo e i capelli meno sparati. I vestiti che indossava erano simili a quelli che porta da adulto, ma i pantaloni e la giacca erano più corti, la maglietta era di colore più chiaro e portava scarpe da ginnastica al posto degli stivali. A causa di una ferita riportata nel periodo in cui i flashback sono ambientati, Noctis è spesso visto usare una sedia a rotelle durante questi.

Dopo il salto temporale di dieci anni, Noctis è visibilmente invecchiato: è ancora riconoscibile, ma ha lineamenti più squadrati, i capelli più lunghi e meno sparati, una carnagione più ruvida e una barba corta ma poco curata. Durante le sequenze finali, indossa gli abiti che indossò suo padre quando era il re: anche questi di colore nero, consistono in un completo formale comprensivo di giacca e pantaloni a righine verticali, un singolo spallaccio nero e oro sulla spalla sinistra, una guardia dorata sul ginocchio sinistro, scarpe nere con tacco e un mantello decorato con una catena dorata.

PersonalitàModifica

Noctis inizia la sua storia come un ragazzo timido e introverso, con piccole passioni e manie come qualunque ragazzo della sua età. Per buona parte dell'avventura, ha difficoltà a fare i conti con il suo lignaggio regale, preferendo evitare le sue responsabilità ogni volta che può: è anche questo che lo porta a trattare i propri amici come pari. A dispetto di ciò, il suo modo di muoversi e parlare tradisce la sua educazione.
Noctis è particolarmente pignolo con il cibo, ed è facile che rimuova chirurgicamente ogni traccia di verdura dal suo piatto, ama gli animali ma odia gli insetti, e si addormenta facilmente e regolarmente. Il motivo del suo carattere introverso risale all'incidente che quasi gli costò la vita quando aveva otto anni: il trauma e la solitudine in cui visse negli anni successivi lo fecero chiudere in se stesso e gli resero difficile l'interazione con gli altri. Durante l'adolescenza in particolare, Noctis appariva perennemente annoiato e incurante di ciò che accadeva intorno a lui. Le sole cose che suscitano il suo interesse sono i videogiochi e la pesca: quest'ultima passione in particolare risveglia in lui un forte spirito competitivo, e tradisce anche un ego un po' gonfiato. A causa del rapporto speciale che ha con Lunafreya, Noctis non è particolarmente interessato alle ragazze, al contrario dei ruspanti Gladio e Prompto, e non sembra nemmeno notare che Iris, la sorella di Gladio, ha un'ovvia cotta per lui.

Noctis bambino

Noctis bambino con la spada di Regis.

Un altro fattore che ha inciso fortemente sulle capacità sociali di Noctis è stata la sua educazione iperprotettiva, che in età adulta gli rende difficile relazionarsi con chiunque a parte i suoi amici più intimi, con cui ha un rapporto unico per ciascuno di essi. Anche la morte prematura della madre e la lontananza del padre non hanno giovato alla sua crescita, ma questa è una parte della sua vita che Noctis ha imparato ad accettare, specialmente per i compiti che suo padre ha come re: il giovane principe ha sempre visto Regis come una figura modello, ma ciò lo rende anche timoroso di non essere all'altezza del compito quando inevitabilmente il ruolo passerà a lui.
Il viaggio che Noctis compie durante il gioco è sia fisico che spirituale: nonostante abbia ormai vent'anni, il giovane non ha ancora scoperto chi è in realtà, e non è sicuro di quale sia veramente il suo posto nel mondo. Quando però arriva il momento di confrontarsi con i propri sentimenti, tende a tenere quasi tutto per sé, non solo per le sue responsabilità politiche come principe e, in seguito, come re, ma anche per quanto riguarda i suoi sentimenti verso la sua amica d'infanzia e promessa sposa Lunafreya. Quando una situazione va fuori dal suo controllo, il suo primo istinto è concentrarsi su se stesso piuttosto che sulle persone che dovrebbe guidare, o anche sui suoi amici più cari. Non condivide il peso del suo dolore per la morte dei suoi cari, ma cerca invece di affrontarlo da solo, isolandosi ulteriormente e allontanando gli altri.

A dispetto di tutto, Noctis non è comunque un tipo completamente asociale: se ha il giusto incentivo, si butta nella mischia in men che non si dica, agendo spesso con eccessiva spericolatezza o avventatezza. I numerosi momenti di qualità che spende singolarmente con i suoi amici evidenziano la sua curiosità, che però preferisce mascherare con un velo di acidità e sarcasmo. Durante il viaggio, tutti questi aspetti sono messi a dura prova e Noctis acquisisce progressivamente una maggiore fiducia nelle proprie capacità, diventando man mano più forte, severo e risoluto, e arrivando ad accettare le responsabilità della sua posizione e ad assumerle senza esitazione.

StoriaModifica

Poteri e abilitàModifica

Come membro della famiglia reale ed erede al trono di Lucis, Noctis possiede il potere dei re, conferitogli dal Cristallo sacro alla nascita. Ciò gli permette di attingere all'energia della pietra e accedere a poteri normalmente inaccessibili a un normale essere umano, e può anche trasmettere parte di quei poteri a persone di sua scelta: finché il potere di Noctis rimane disponibile, quindi finché è in vita e non è incapacitato da forze esterne, chiunque abbia ottenuto il proprio potere da Noctis può farne uso illimitatamente. A seguito della morte di Regis, anche coloro che avevano ricevuto i poteri da lui iniziano ad attingerne da Noctis. La principale limitazione al potere di Noctis è la ferita che ha subito da piccolo, che non gli permette di raggiungere il suo pieno potenziale.

Noctis Arsenale

Noctis usa la Panoplia.

Uno dei poteri più utili nel viaggio di Noctis è la capacità di teletrasportarsi per brevi distanze, passando anche attraverso la materia solida. Questa forma di movimento, denominata "proiezione", può consentire spostamenti limitati, ma può anche permettere a Noctis di lanciare un'arma e materializzarsi istantaneamente dovunque essa atterri, evitando gli attacchi dei nemici o colpendoli di sorpresa da lontano.
Un altro potere speciale di Noctis è la capacità di materializzare armi dal nulla, che ha trasmesso anche ai suoi compagni di viaggio, e il giovane è anche il solo a poter brandire le leggendarie armi ancestrali appartenute ai Re di Lucis. Attraverso queste armi, Noctis è in grado di evocare uno dei più potenti tra i poteri del re: la Panoplia, che permette di richiamare contemporaneamente tutte le armi ancestrali in suo possesso e potenziarsi con il potere delle anime dei re a cui appartenevano. Quando Noctis si è trovato in estrema difficoltà, tutte le armi ancestrali in una volta sono apparse attorno a lui nella forma più potente e devastante della Panoplia.
Il potere di Noctis gli consente anche di assimilare energia elementale dall'ambiente, e può convogliarla in ampolle sferiche per creare potenti magie, di cui anche i suoi amici possono usufruire. Un altro utile potere, anche questo a disposizione dei suoi alleati, è donare proprietà curative a bibite energetiche e altri integratori, che possono essere usati per rinvigorire istantaneamente chi li usa.
Come re di Lucis, Noctis è anche degno di indossare il mitico Anello di Lucis, un artefatto appartenente alla sua famiglia da generazioni, che gli permette di controllare il potere del Cristallo stesso e usare magie potentissime al prezzo della sua forza vitale. Il potere dell'anello trascende il normale potere del re di Lucis, e gli consente di sfruttare il suo potere anche quando sarebbe normalmente bloccato da interferenze esterne. In ultimo, Noctis può invocare il potere dei Siderei dopo aver stretto alleanze con loro, e in determinate circostanze può richiamarli al proprio fianco per sostenerlo in battaglia.

Oltre al proprio potere magico, Noctis ha anche ricevuto un rigido addestramento al combattimento grazie all'amico Gladio, ed è in grado di maneggiare con maestria qualunque arma gli capiti tra le mani. In combattimento, dimostra una straordinaria abilità nel sincronizzarsi con altri combattenti e può sferrare assieme a loro potenti attacchi incrociati.

Noctis è inoltre un eccellente pescatore, e durante il suo viaggio attraverso Lucis ha affinato ulteriormente le sue abilità pescando i pesci più rari in ogni fiume e mare del regno.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.