Meliadoul sprite.gif
Cos'è l'amore? Forse è quando tieni a qualcuno più di quanto tu tenga a te stesso.
—Meliadoul Tengille

Meliadoul Tengille è un personaggio giocabile di Final Fantasy Tactics. Nella versione originale per PlayStation il suo nome era tradotto in Meliadoul Tingel.

Figlia di Folmarv Tengille, durante gli eventi del gioco serve la Chiesa di Glabados assieme a suo fratello Isilud, come membro dei cavalieri templari sotto il comando del padre. Meliadoul è una dei pochi membri dell'Ordine a non conoscere le oscure trame in cui esso è coinvolto, e la mancanza di conoscenza di tutta la verità la mette inizialmente contro Ramza Beoulve.

Profilo[modifica | modifica sorgente]

Aspetto fisico[modifica | modifica sorgente]

Meliadoul è una giovane donna con gli occhi marroni e un'aria seria e matura. Indossa un'armatura templare dorata che copre interamente le braccia, con sopra una cappa smanicata di colore verde brillante, con un cappuccio e un velo che le copre interamente i capelli. La cappa è aperta dal petto in giù, mostrando una lunga gonna ondulata di colore grigio scuro.

Personalità[modifica | modifica sorgente]

La personalità di Meliadoul non è molto approfondita nel corso della trama, ma è mostrata fin da subito come una ragazza decisa e salda nei propri principi morali, che la portano ad affrontare l'eretico Ramza per vendicare il fratello Isilud, e a voltare faccia ai templari una volta scoperta la verità su di loro e sul vero nemico che manovra i vertici del potere di Ivalice.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Orphan (crisi).pngPericolo Spoiler: Seguono dettagli su trama e/o finale. (Salta sezione)

Vendetta contro Ramza[modifica | modifica sorgente]

Un Lucavi? Quindi i Lucavi camminano tra noi, uccidendo per il loro diletto? Ha! Storiella interessante! Una menzogna meno fantasiosa avrebbe avuto più effetto.
—Meliadoul

Meliadoul Tengille era la figlia di Folmarv, leader dei cavalieri templari, e come il padre e il fratello ricopriva un ruolo di spicco nel corpo. La sua strada si scontrò un giorno con quella del giovane eretico Ramza Beoulve, che lei riteneva responsabile della morte del fratello Isilud, avvenuta durante uno scontro nel castello di Riovanes.
Ignoto alla ragazza, era stato suo padre stesso a uccidere Isilud, dopo essersi volontariamente trasformato nel demone Lucavi Hashmal e aver fatto una strage nel castello. Ramza tentò di raccontare l'accaduto a Meliadoul, ma questa non gli credette e lo attaccò, intenzionata a vendicare Isilud: sconfitta in battaglia, la guerriera si teletrasportò via, giurando vendetta.

Tempo dopo, Meliadoul raggiunse nuovamente Ramza nei sotterranei del castello di Limberry, dove questi stava combattendo contro il marchese Messam Elmdore, e assistette attonita alla trasformazione del nobiluomo in Zalera, un altro demone Lucavi, sotto l'effetto dell'auralite dei Gemelli. Davanti a quella rivelazione, la giovane si rese conto che i Lucavi erano reali, e che forse suo padre era davvero uno di loro. Ramza aveva dunque ragione, e Meliadoul decise di aiutarlo a sconfiggere il terribile nemico.
Vinta la battaglia, Meliadoul consegnò a Ramza la pietra del Sagittario in suo possesso, affidatale dal Pontefice massimo Marcel Funebris, che non si era mai attivata grazie al suo cuore puro. Inoltre, mise il ragazzo in guardia rivelandogli che suo fratello Dycedarg era anch'egli in possesso di una pietra zodiacale, quella del Capricorno, e che quindi anche lui avrebbe potuto diventare o essere già diventato l'ospite di un demone Lucavi.

Contro Folmarv[modifica | modifica sorgente]

Quei peccati saranno espiati. Non vi sarà alcuna pietà... neppure per te.
—Meliadoul a Cletienne

Lungo la strada per il castello di Eagrose, Meliadoul salvò Ramza da un'imboscata del templare Cletienne Duroi, braccio destro di Folmarv, nella città mercantile di Dorter. Cletienne riconobbe la sua avversaria e le chiese da quando avesse tradito l'Ordine: Meliadoul non vedeva se stessa come una traditrice, ma piuttosto il proprio padre e il resto dei templari, che avevano usato lei e Isilud per chissà quali loschi fini.
Nello scontro che seguì, Meliadoul cercò di ragionare con Cletienne, ma questi mostrò di non avere alcuna remora nel seguire i piani dei templari, e non si disturbò neppure a spiegarle il perché. Meliadoul aiutò Ramza a vincere il nemico, ma Cletienne, seppur sorpreso della propria sconfitta, rivelò di aver solamente preso tempo per consentire a Folmarv di agire indisturbato. Meliadoul gli domandò se suo padre fosse davvero un Lucavi, ma il templare le rispose solo di scoprirlo da sola, prima di teletrasportarsi al sicuro.

Quando Ramza e Meliadoul raggiunsero il castello di Eagrose, i timori della ragazza si rivelarono fondati: Ramza e suo fratello Zalbaag diedero la morte a Dycedarg, che ritornò in vita nella forma del Lucavi Adrammelech. Dopo aver testimoniato la disfatta totale della casata Beoulve, Meliadoul continuò a seguire Ramza, e finalmente raggiunse Folmarv nella cattedrale di Mullonde... dove il leader dei templari e i suoi scagnozzi avevano appena ferito a morte il Pontefice massimo.
Affermando di conoscere la verità su di lui e sui Lucavi, Meliadoul domandò al padre se era stato dunque lui il mostro che aveva ucciso il povero Isilud: Folmarv le chiese come potesse definirlo "mostro", di fatto confermandole che colui che aveva davanti non era più suo padre. Ormai libera da qualunque dubbio, Meliadoul affiancò Ramza nello scontro con i templari, e quando questi riuscirono a teletrasportarsi via, decise che avrebbe continuato a seguirlo nella sua lotta.

Gli spoiler finiscono qui.

Gameplay[modifica | modifica sorgente]

Meliadoul si allea con il gruppo durante lo scontro con Zalera al castello di Limberry, e vi entra a far parte ufficialmente a battaglia conclusa. Inizia il gioco a un livello determinato dal livello medio della squadra, 67 Audacia e 68 Fede, ed è equipaggiata con Save the Queen, Aegis Shield, Circlet, Luminous Robe e Hermes Shoes.
Meliadoul dispone della classe esclusiva di Cavaliere divino, dotata del set di abilità Unyelding Blade, che comprende varie tecniche in grado di distruggere l'equipaggiamento del bersaglio. La sua utilità in battaglia è minata dal fatto che è reclutata dopo Orlandeau, che può usare le stesse abilità insieme ad altre.

Nell'edizione The War of the Lions del gioco, Meliadoul partecipa inoltre come ospite a uno scontro opzionale con Cletienne Duroi nella città di Dorter: sarà presente durante lo scontro anche se non è stata reclutata.

Boss[modifica | modifica sorgente]

Meliadoul è affrontata come boss nella città libera di Bervenia durante il capitolo 4. Durante la battaglia è un Cavaliere divino di livello 35 con 67 Audacia e 68 Fede, ed è equipaggiata con Defender, Platinum Shield, Platinum Helm, Carabineer Mail e il rarissimo profumo Chantage, che le dona gli status positivi Rigene e Risveglio. Dispone inoltre del comando Unyelding Blade e altre abilità scelte casualmente.
Lo scontro terminerà automaticamente quando Meliadoul avrà meno del 20% dei propri HP massimi.

Rendezvous[modifica | modifica sorgente]

Meliadoul è affrontata in due missioni Rendezvous. Nella missione #11, "All-Star Melee", il suo livello è di 2 unità superiore al livello massimo fra i personaggi del giocatore, ha 67 Audacia e 78 Fede ed è equipaggiata con una Defender, un set di armature Crystal e un Septiéme. Ha inoltre accesso alle abilità Unyelding Blade, Item, Shiaradori, Attack Boost e Lifefont.
Nella missione #14, "Brave Story", è invece al livello 99 con 97 Audacia e 73 Fede, ed è equipaggiata con Excalibur, Crystal Shield, Circlet, Luminous Robe e Septiéme. Ha inoltre accesso alle abilità Unyelding Blade e un'altra abilità casuale, assieme a Counter, Attack Boost e Ignore Elevation.

Altre comparse[modifica | modifica sorgente]

Pictlogica Final Fantasy[modifica | modifica sorgente]

Meliadoul appare come personaggio giocabile in questo gioco per smartphone.

Final Fantasy Record Keeper[modifica | modifica sorgente]

Meliadoul è un personaggio giocabile in questo spin-off. Poteva essere reclutata durante l'evento sfida "Sworn by Steel", completando per la prima volta la missione alla città fortificata di Yardrow a difficoltà Classica.

Final Fantasy Brave Exvius[modifica | modifica sorgente]

Meliadoul compare come personaggio invocabile in questo gioco. Può essere ottenuta tramite un'invocazione casuale.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Meliadoul ha in comune con il fratello Isilud il fatto di essere l'unico membro dei cavalieri templari a essere affrontato una sola volta.
  • Meliadoul non compare assieme al cast giocabile principale di Final Fantasy Tactics al termine della storyline "Ritorno a Ivalice" in Final Fantasy XIV: al suo posto compare Isilud, il che potrebbe significare che in questa continuità i loro ruoli fossero invertiti.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.