Icona Gabranth 1.png Gabranth: Perché rinunci a ciò di cui devi avere più cura?
L'articolo necessita di essere completato: provvedi usando il tasto Modifica.


Jessie dona una materia energetica a Cloud.

La conoscenza e la saggezza degli Antichi sono custodite nella materia. Chiunque possieda questa conoscenza può usare liberamente il potere del pianeta. La conoscenza fa da tramite tra noi e il pianeta, dando origine alla magia... o così si dice.
—Sephiroth

La Materia è una tipologia di oggetti presente nella Compilation di Final Fantasy VII.

Queste sfere colorate fatte di mako cristallizzata contengono una parte delle antiche conoscenze custodite nel flusso vitale, e permettono di imbrigliare le leggi della natura per potenziare le caratteristiche innate del proprio possessore o donargli abilità speciali, come la capacità di usare la magia.

In tutti i capitoli in cui appare, la materia rappresenta un importantissimo elemento di gameplay in quanto unico modo per il giocatore di utilizzare magie, invocazioni, tecniche speciali dagli effetti più svariati e numerosissimi altri comandi.

Profilo[modifica | modifica sorgente]

Origine[modifica | modifica sorgente]

La materia nasce dal flusso vitale che scorre nel pianeta, soggetto a una cristallizzazione che dona una forma sferica e una consistenza rigida. Per chi non sia diretto discendente del popolo Cetra, la materia è l'unico modo per sfruttare la forza del pianeta, che si manifesta attraverso poteri di varia natura di cui il più comune è la magia. L'effettiva natura dei poteri concessi dalla materia è ancora oggetto di discussioni tra gli scienziati: il professor Hojo, in particolare, rifiuta di usare un termine antiscientifico come "magia" per riferirsi ad essi, pur ammettendo di non avere idee migliori su come spiegarli scientificamente.
L'uso di una materia richiede uno sforzo mentale da parte del suo possessore, necessario per attivarla: questo fa sì che il suo uso prolungato possa stancare fisicamente e psicologicamente l'utilizzatore.

Il processo di creazione della materia in natura può durare centinaia di anni, e avviene presso le sorgenti mako, in cui il flusso vitale emerge in superficie. In tempi recenti, tuttavia, la compagnia elettrica Shinra ha perfezionato un metodo per creare la materia artificialmente attraverso la mako estratta dai suoi reattori, metodo che si è rivelato abbastanza efficiente da permetterne la vendita al pubblico.
Non è chiaro che differenze ci siano tra le materie artificiali e quelle naturali, ma la presenza di materie uniche come quelle rintracciabili nelle caverne della materia indica che il potenziale di quelle naturali è ancora più alto.

Utilizzo[modifica | modifica sorgente]

Il metodo di utilizzo della materia subisce leggere variazioni tra un'apparizione e l'altra, ma consiste sempre nell'associare la sfera a un'arma o una protezione, processo reso possibile dalla presenza su questi oggetti di un numero variabile di fori denominati "alloggiamenti", in cui le materie possono essere incastonate. In Final Fantasy VII: Advent Children, i cattivi principali Kadaj, Yazoo e Loz inseriscono le materie direttamente nel proprio corpo, probabilmente perché non sono effettivamente umani.

Le materie aumentano di livello con l'esperienza di chi le usa, ma ciò che succede quando questo si verifica dipende dal gioco. In Final Fantasy VII e Final Fantasy VII Remake, l'aumento di livello sblocca nuove abilità nella materia equipaggiata a seconda del tipo, oppure potenzia quelle già presenti.
Negli altri titoli della Compilation, tuttavia, ogni materia è associata a una singola abilità, e l'aumento di livello ne potenzia gli effetti in vari modi: in Crisis Core -Final Fantasy VII-, potenzia progressivamente le statistiche; in Before Crisis -Final Fantasy VII-, aumenta progressivamente la possibilità di associare il proprio potere all'arma o alla protezione dell'utilizzatore; in Dirge of Cerberus -Final Fantasy VII-, infine, aumenta i danni inflitti dall'abilità associata.

In Crisis Core -Final Fantasy VII-, inoltre, due materie possono essere combinate in una sola tramite un processo chiamato fusione materia, che consente a chi ne fa uso di ottenere nuove e più potenti materie che sfruttano entrambi gli effetti di quelle usate per crearle.

Dimensioni[modifica | modifica sorgente]

Le dimensioni delle materie non sono molto consistenti tra un'apparizione e l'altra: nel gioco originale appaiono grandi come palline da tennis, e possono essere tenute saldamente nel palmo di una mano, ma i fori su armi e protezioni dove possono essere inserite sono spesso molto più piccoli, cosa che suggerisce che possano comprimersi per adattarsi all'alloggiamento. In Advent Children e in Crisis Core appaiono invece più piccole, come delle palline rimbalzanti.
In molti giochi esistono inoltre delle materie uniche, caratterizzate da dimensioni anomale che indicano un potere molto più grande.

Tipologie[modifica | modifica sorgente]

Nella maggior parte dei titoli della Compilation, le materie sono divise in differenti tipi a seconda del loro colore e della loro funzione:

  • Le materie magiche, generalmente di colore verde, permettono di evocare forze magiche per danneggiare i nemici o supportare gli alleati.
  • Le materie pratiche, generalmente di colore giallo, permettono di compiere particolari azioni non direttamente legate alla magia.
  • Le materie di invocazione, generalmente di colore rosso, permettono di chiamare in battaglia potenti creature per combattere a fianco della squadra.
  • Le materie di sostegno, generalmente di colore blu, possono essere affiancate ad altre materie per modificarne o migliorarne l'effetto.
  • Le materie indipendenti, generalmente di colore viola, permettono di migliorare le statistiche o attivare effetti unici.

Crisis Core -Final Fantasy VII- mantiene l'associazione delle materie per tipologia e colore, ma la espande ulteriormente introducendo tonalità differenti di ciascun colore in base al tipo di abilità associato a ciascuna materia: ad esempio, le materie magiche curative sono di un verde più chiaro rispetto a quelle offensive.

Negli altri titoli della Compilation, tuttavia, le materie sono classificate in modo completamente diverso, e il colore ha più a che vedere con le capacità individuali della materia piuttosto che con la tipologia generale di capacità di cui fanno parte. In Advent Children, le materie mostrate hanno i colori familiari visti nel gioco originale, ma la materia usata da Kadaj per invocare Bahamut SIN è di colore blu. In Dirge of Cerberus, Vincent può associare una fra tre diverse materie magiche alla sua arma, e il loro colore è basato sull'elemento della magia associata, mentre una quarta materia di colore arancione è usata da Shelke la Diafana per proiettare uno scudo davanti a sé.

Oltre alle tipologie elencate, esistono anche materie particolari con aspetto, colori e caratteristiche uniche, il cui potere non è mai accessibile al giocatore e svolge solamente la funzione di elemento di trama:

  • Materia nera: una grossa materia che permette di evocare la magia distruttiva finale Meteor, che può distruggere il pianeta.
  • Materia bianca: una piccola materia che permette di evocare la magia protettiva finale Sancta, che può purificare il pianeta.
  • Pietrachiave: una piccola materia consumata che permette di accedere al tempio degli Antichi.
  • Materia densa: un cristallo di materia irregolare creato dalla mako compressa all'interno dei reattori della Shinra.
  • Materie Master: materie speciali create esponendo tutte le materie potenziate al massimo di una determinata tipologia alla materia densa del colore corrispondente.
  • Protomateria: una materia misteriosa apparsa in Dirge of Cerberus -Final Fantasy VII-, che permette di controllare il potere di Omega e Chaos.
  • Materia di Zirconiade: una grossa materia apparsa in Before Crisis -Final Fantasy VII-, che permette di evocare l'invocazione finale Zirconiade ma è stata spezzata in vari frammenti perché non potesse essere usata.
  • Materia della dea: una gigantesca materia rossa apparsa in Crisis Core -Final Fantasy VII-, custodita nei sotterranei di Banora e molto simile a una materia densa.

Comparse[modifica | modifica sorgente]

Final Fantasy VII[modifica | modifica sorgente]

La materia è il fulcro del sistema di abilità di questo gioco. Può essere acquistata in vari negozi oppure trovata per terra nelle mappe e, tramite l'apposito menù Materia, può essere inserita negli alloggiamenti associati alle armi o alle protezioni dei personaggi. Equipaggiare la materia ha i suoi pro e contro: a seconda del tipo equipaggiato, una o più statistiche dell'utilizzatore possono aumentare, ma altre possono diminuire.
Gli alloggiamenti della materia possono essere singoli oppure collegati tra loro: in questo secondo caso, una materia presente nello slot può essere associata a una materia di supporto per ottenere vari effetti, come trasferire il proprio potere all'equipaggiamento o associare un effetto aggiuntivo a una materia magica o comando. Ad esempio, collegare una materia Elemental a una materia Fire permette di attribuire l'elemento fuoco agli attacchi fisici se equipaggiato sull'arma, oppure di aumentare la propria resistenza all'elemento se equipaggiato sulla protezione.

Tipo Colore Funzione
Magica FFVII Magic Materia.png Permette di usare magie offensive, difensive o di status.
Pratica FFVII Command Materia.png Permette di usare comandi speciali e tecniche uniche.
Invocazione FFVII Summon Materia.png Permette di invocare potenti creature in supporto della squadra.
Sostegno FFVII Support Materia.png Permette di migliorare l'effetto delle materie a cui è collegata.
Indipendente FFVII Independent Materia.png Permette di avere aumenti di statistiche o abilità passive.

Le materie equipaggiate possono essere potenziate accumulando gli Ability Points ottenuti vincendo le battaglie: raggiungendo un certo numero di AP, il livello della materia aumenterà, sbloccando nuove abilità associate o potenziando quelle già esistenti. Quando una materia è potenziata al massimo, sarà indicata dalla dicitura MASTER e produrrà una copia con 0 AP. Questo rende possibile, con molta pazienza, replicare le proprie materie all'infinito, anche quelle che normalmente si potrebbero ottenere una volta sola.
Se il giocatore ha ottenuto l'accesso alle materie dense ad un certo punto del gioco, esaminare quella verde, gialla o rossa quando almeno un'unità di ciascuna materia del colore corrispondente è stata portata a livello MASTER, le materie in questione saranno sacrificate per forgiare le materie Master Magic, Master Command e Master Summon, che comprendono tutte le abilità contenute nelle materie sacrificate e non possono salire di livello.

Se si tenta di raccogliere una materia da terra quando l'inventario è pieno, sarà chiesto al giocatore di scartarne una per far posto a quella nuova. Tuttavia, per ragioni sconosciute, questo non si verifica con le materie Kujata e Final Attack, che saranno permanentemente perse se esaminate con l'inventario pieno. Se l'inventario è pieno quando una materia equipaggiata è portata a livello MASTER, la nuova materia creata sostituirà una delle materie già ottenute. In ogni caso, la sezione materie dell'inventario può ospitarne fino a 200, quindi è molto improbabile che il giocatore lo riempia fino al massimo.

Final Fantasy VII: Advent Children[modifica | modifica sorgente]

La materia fa alcune comparse in questo film in computer grafica. Cloud ne tiene una scatola nel suo nascondiglio nella chiesa del settore 5, ma durante la storia essa viene rubata dalla gang di Kadaj; durante l'attacco a Edge, Kadaj usa una materia bluastra per invocare Bahamut SIN, mentre durante lo scontro con Cloud è visto usare la tecnica nemica Matramagia, ma non è chiaro se tramite la stessa materia; mentre Cloud affronta Kadaj, i suoi amici lo raggiungono e Yuffie cerca di chiamarlo per dargli un rifornimento di materia, ma il resto del gruppo capisce che non ne ha bisogno e lo lascia combattere da solo; dopo lo scontro finale, infine, Yazoo e Loz appaiono con tutte le materie precedentemente rubate inserite nel proprio corpo, mentre lanciano un ultimo, disperato attacco contro Cloud.

Il materiale supplementare Reunion Files afferma che, all'epoca in cui è ambientato il film, la materia è entrata in disuso in quanto derivata dalla mako, che non è più usata dopo gli eventi del gioco originale.

Before Crisis -Final Fantasy VII-[modifica | modifica sorgente]

La materia appare in questo gioco per cellulari come base del sistema di abilità. Può essere creata direttamente dal giocatore in un modo del tutto unico: tramite l'opzione Crea Materia del menù, il giocatore deve scattare una foto con la fotocamera del telefono, e in base al colore predominante sarà creata una materia corrispondente. Il giocatore può equipaggiare solo tre materie per volta, una sull'arma e due sulla protezione.

La materia aumenta di livello con l'uso, fino a un massimo di 9. Contrariamente al gioco originale, l'aumento di livello non sblocca magie più potenti, bensì aumenta le probabilità che gli attributi elementali della materia siano trasmessi all'equipaggiamento mentre si sferra o si subisce un attacco.

Crisis Core -Final Fantasy VII-[modifica | modifica sorgente]

La materia ritorna in questo gioco, con le stesse funzioni del gioco originale. Può essere acquistata nei negozi online oppure trovata in seguito a missioni o eventi particolare, e può essere equipaggiata da Zack tramite il menù Materia. Zack può inizialmente equipaggiare un massimo di quattro materie, ma quando viene promosso a 1ª classe SOLDIER, può equipaggiarne fino a sei.

Dirge of Cerberus -Final Fantasy VII-[modifica | modifica sorgente]

In questo gioco, il protagonista Vincent Valentine può fare ricorso a tre materie magiche, equipaggiabili alle proprie armi per poter sferrare attacchi magici in combattimento: Fire, di colore rosso, Blizzard, di colore blu, e Thunder, di colore giallo. Shelke Rui dispone inoltre di una materia arancione, che le permette di evocare uno scudo impenetrabile.

Final Fantasy VII Remake[modifica | modifica sorgente]

Il sistema della materia ritorna in questo gioco con caratteristiche quasi identiche all'originale. Il nuovo design delle armi permette di vedere esattamente dove sono collocati gli alloggiamenti per la materia, rendendo le sfere perfettamente visibili quando sono equipaggiate. Al contrario del gioco originale, il remake offre la possibilità di espandere le armi per potenziarne le caratteristiche, e tra le possibili modifiche è presente anche l'opzione di aggiungere nuovi alloggiamenti per la materia o collegarne due già esistenti. Gli alloggiamenti aggiuntivi non saranno tuttavia visibili sull'arma.
Le materie magiche, comando, supporto e indipendenti possono essere equipaggiate regolarmente come nel gioco originale, mentre le materie invocazione sono limitate a una per personaggio e sono inserite in un alloggiamento speciale separato dagli altri. I comandi associati a tutte le materie, allo stesso modo delle abilità speciali e degli oggetti, possono essere usati solo se almeno un segmento della barra ATB è pieno.

Tipo Colore Funzione
Magica FFVIIR Materia magica.png Permette di usare magie offensive, difensive o di status.
Pratica FFVIIR Materia comando.png Permette di usare comandi speciali e tecniche uniche.
Sostegno FFVIIR Materia supporto.png Permette di migliorare l'effetto delle materie a cui è collegata.
Indipendente FFVIIR Materia indipendente.png Permette di avere aumenti di statistiche o abilità passive.
Invocazione FFVIIR Materia invocazione.png Permette di invocare potenti creature in supporto della squadra.

Le materie si potenziano con i Punti Abilità ottenuti vincendo le battaglie, e come nel gioco originale ogni tipologia di materia si potenzia in modo diverso: le materie magiche sbloccano nuove magie, le materie comando potenziano le abilità ad esse associate, le materie di supporto e le materie indipendenti potenziano il proprio effetto. Esistono inoltre alcune materie, tra cui anche le materie invocazione, che non si potenziano in alcun modo.
Poiché alcune materie del gioco originale non si adattano al nuovo gameplay del remake, ne sono state introdotte altre, tra cui nuove abilità comando e addirittura alcune che consentono l'uso di nuove tecniche Limite.

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

Altre comparse[modifica | modifica sorgente]

Super Smash Bros.[modifica | modifica sorgente]

La materia fa un cameo nella quarta e nella quinta incarnazione della serie crossover di Nintendo, come parte dello scenario ispirato a Midgar. Durante un combattimento, una materia invocazione rossa può fluttuare lungo l'area e, quando si ferma, ativa il suo effetto appena un giocatore entra in contatto con essa: la materia richiamerà un'invocazione che userà il suo attacco sul campo di battaglia, influenzandolo in diversi modi e causando danni agli altri giocatori. Le invocazioni che possono essere richiamate sono Ifrit, Ramuh, Leviatano, Odino e Bahamut ZERO.

Dead Fantasy[modifica | modifica sorgente]

In questa serie animata fanmade realizzata da Monty Oum, diverse materie sono utilizzate da Tifa in combattimento per fare ricorso a numerose magie. Sono visibili in particolare durante il terzo episodio, quando Tifa le inserisce tutte nel proprio corpo durante lo scontro con Hitomi, che però riesce ad avere la meglio su di lei quando gliele fa espellere con una raffica di pugni.

Allusioni[modifica | modifica sorgente]

Final Fantasy Tactics[modifica | modifica sorgente]

Queste pietre, sviluppate dagli antichi Saroniani, sono il risultato di esperimenti volti a immagazzinare la conoscenza in gemme per le generazioni future. Si dice che possano potenziare le abilità di chi le possiede.
—Descrizione

Le materie bianca, nera, blu e rossa sono artefatti presenti nel gioco. La loro descrizione non è tuttavia fedele al gioco originale, in quanto associa la loro origine agli abitanti di Saronia, città di Final Fantasy III.

Dissidia[modifica | modifica sorgente]

In Dissidia Final Fantasy e Dissidia 012, Sephiroth può utilizzare la materia nera durante l'animazione dell'attacco PV Antimateria, per evocare la magia Meteor sul rivale.
In Dissidia Final Fantasy NT Sephiroth dispone ancora del medesimo attacco, chiamato però Materia nera.

Final Fantasy Airborne Brigade[modifica | modifica sorgente]

Materie di colore nero, rosso, blu e giallo appaiono come oggetti in questo spin-off per smartphone.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Nel bar Artnia della Square Enix, alcuni particolari cocktail sono serviti con sfere di ghiaccio ispirate alla materia: il cocktail Blue Materia è composto da gin e succo di lime con una sfera azzurra di blue curaçao ghiacciato, mentre il cocktail Red Materia è identico ma con una sfera rossa di crème de cassis ghiacciata. In occasione del San Valentino del 2014, Square Enix creò inoltre un set di cioccolatini sferici ispirati ai cinque tipi di materia di Final Fantasy VII.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.