FANDOM


Louveria Atkascha
FFT Louveria Atkascha Portrait
Dati biografici
Kana ルーヴェリア・アトカーシャ (Rūveria Atokāsha)
Età 27
Nata 20 Gennaio
Zodiaco Acquario
Famiglia
Dati fisici
Razza Umano
Capelli Biondi
Occhi Castani
Personaggio di Final Fantasy Tactics
Informazioni
Occupazione Regina di Ivalice
Affiliazione
  • Regno di Ivalice
Comparse

Louveria Larg Atkascha, nota anche come Ruvelia, è un personaggio secondario apparso in Final Fantasy Tactics. Durante la storia non appare mai direttamente anche se è rilevante per la trama.

FamigliaModifica

Louveria è la sorella del duca Bestrald Larg il quale rappresenta il suo più forte benefattore e sostenitore. Lei era sposata con re Ondoria Atkascha III e diede alla luce tre figli. Disgraziatamente i primi due morirono dopo la nascita e ciò portò all'adozione della sorellastra di re Ondoria, la principessa Ovelia. Poi diede alla luce il suo terzo figlio, il principe Orinus, che portò complicazioni riguardo all'ereditarietà  del trono. Dopo che il potere passò nelle sue mani a causa della malattia mentale del marito, la sua politica fu apertamente criticata dal consiglio regio per poi essere cacciata dal trono.

StoriaModifica

Orphan (crisi)Pericolo Spoiler: Seguono dettagli su trama e/o finale. (Salta sezione)

Il complottoModifica

A causa della carente salute di suo marito, le decisioni politiche spettarono alla regina di Ivalice; una di queste fu quella di decidere chi fosse stato il legittimo erede al trono. Naturalmente, la regina Louveria optò per il proprio figlio Orinus; tuttavia, anche la principessa Ovelia, figlia del precedente re Denamda IV, era fortemente sostenuta come erede.

Il duca Larg fu scelto da Louveria come mentore di Orinus fino a quando il principe non ebbe avuto l'età giusta per pretendere il trono. Il cancelliere Glevanne, aiutante del duca Goltanna, segretamente disertò contro il suo signore ed escogitò un piano per garantire che Larg avesse la sua pretesa al trono. Poiché Larg e Louveria volevano Ovelia morta, Glevanne propose di sequestrarla e in seguito di ucciderla. Quindi i cavalieri dell'ordine dell'orsa maggiore si travestirono come i cavalieri dell'ordine della croce del sud, per far credere che apparentemente il sequestro fu ordinato dal duca Goltanna. Messo in atto il piano, la principessa Ovelia fu rapita da Delita Heiral nel monastero di Orbonne.

Il complotto sventatoModifica

Tuttavia, il piano fu sventato quando Delita portò la principessa lontano dal duca Larg ed espose il cancelliere Glevanne e i suoi piani al duca Goltanna. Glevanne fu ucciso da Delita il quale ascese i ranghi tra il duca. Goltanna accusò anche Louveria di far parte del piano, anche se la regina lo negò con fervore.

Per volere di Delita, Goltanna marciò verso la città reale di Lesalia per espugnarla e catturare la regina Louveria. Venne portata al forte Besselat e incarcerata. Nel frattempo il consiglio, per non assumersi la responsabilità della sua politica, la cacciò dal regno togliendole la carica di regina. Fu allora che il duca Larg incoronò re di Ivalice il principe Orinus infante, causando però la reazione del duca Goltanna che reagì immediatamente proclamando come reggente la principessa Ovelia, dando così inizio alla guerra dei leoni.

L'ordine dell'orsa maggiore combattè contro l'ordine della croce del sud presso forte Besselat per tentare un salvataggio, anche se non fu segnalato nessun successo. Tuttavia, la regina riuscì a fuggire e ad abbandonare Ivalice. Da allora il suo destino rimase sconosciuto a tutti.

Gli spoiler finiscono qui.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.