FFII Ritratto Borghen PSP.png Borghen: Forza, tornate al lavoro! Al lavoro, ho detto! Prima finirete più grande sarà la mia gloria!
L'articolo necessita di essere revisionato e corretto: provvedi usando il tasto Modifica.


Lost Babil.png
Il vostro avversario sarà Lost Babil, un prototipo fallimentare abbandonato una volta andato fuori controllo. Sconfiggetelo voi, se ci riuscite... anche se ammetto che per un gruppo potrebbe essere comunque impossibile. Formate tre gruppi per attaccarlo contemporaneamente dall'interno e dall'esterno. Se distruggerete il terribile gigante, vi ricompenserò con tre mele d'argento e due gocce di Soma. Tuttavia, dovete pagare 500.000 guil per tentare l'impresa.
—Challengingway

Lost Babil è un superboss presente in Final Fantasy IV: The After Years, esclusivo della versione Complete Collection per PlayStation Portable.

Lost Babil era un prototipo del Gigante di Babil, abbandonato dai suoi creatori dopo essere andato fuori controllo. Gigantesco e straordinariamente potente, poteva attaccare attraverso i suoi arti, la testa e il nucleo ventrale, ed era manovrato da un sistema di controllo protetto da vari sistemi difensivi.
Lost Babil fu trovato dal misterioso Challengingway, che offrì una modesta ricompensa a chiunque avesse l'ardire di affrontarlo e sconfiggerlo... e avesse soprattutto i soldi per permetterselo.

Battaglia[modifica | modifica sorgente]

Il Lost Babil è un boss opzionale che si rende disponibile solamente dopo aver completato l'avventura una volta: per affrontarlo, è necessario raggiungere la località segreta ??? dal teletrasporto accanto al traghetto lunare e parlare con Challengingway, che per la modica cifra di 500000 guil darà inizio allo scontro. La battaglia è suddivisa in tre fasi distinte, per ciascuna delle quali il giocatore dovrà comporre un gruppo diverso: il primo scontro sarà contro il braccio destro e il torso del Gigante, il secondo contro il braccio sinistro, il petto e la testa del Gigante, e il terzo contro il sistema di controllo Ω, che sarà supportato da tre sistemi controffensivi X e tre sistemi difensivi Ψ.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Statistiche Livello
Nome Braccio destro Stomaco Braccio sinistro Petto Testa Sistema di difesa Ψ Sistema di contrattacco Χ Sistema di controllo Ω
PV 101101 60606 50505 120021 80008 10000 10000 40000
Forza 70 90 100 80 60 90 90 160
Difesa 0 4 1 3 4 15 15 30
Magia 50 60 20 30 40 31 31 15
Difesa magica 40 40 4 3 5 30 30 15
Guil 7400 13500 10300 7400 13500 500 500 13500
EXP 32000 45600 45600 32000 60800 500 500 60800
Bottino
Tipo
Altro
Bestiario 353 354 355 356 357 361 362 363
Debolezze Fuoco Sacro Gelo Lancio
Resistenze Veleno, Cecità, Mutismo, Porcello, Mini, Rana, Pietra, Morte, Berserk, Caos, Sonno, Paralisi, Maledizione, Pietrosi
Assorbe Gelo Oscuro Fuoco Tuono Sacro
Immune

Strategia di battaglia[modifica | modifica sorgente]

Siete pronti? Non si torna indietro...Affrontate dunque il vostro nemico! Vieni, Lost Babil!
—Challengingway

Stomaco e braccio destro[modifica | modifica sorgente]

La prima battaglia è la meno difficile, ma potrebbe tuttavia rivelarsi abbastanza lunga: l'obiettivo è infatti distruggere lo stomaco del gigante, che se distrutto causerà una reazione a catena, mettendo fuori uso anche il braccio destro e ponendo fine alla battaglia. La seccatura è che lo stomaco userà presto Immagine su sè stesso, rendendosi quasi impossibile da colpire fisicamente: per ovviare al problema, lo si attacchi con Sancta o Vampalia, oppure con degli attacchi combinati.
Non ci vorrà molto perchè compaia il messaggio AVVIO MODALITÀ GUARDIA: ciò vorra dire che il braccio destro coprirà lo stomaco del gigante, immunizzandolo da ogni attacco (non sarà nemmeno selezionabile come bersaglio) ed inizierà, oltre agli attacchi fisici, ad usare Tocco litico, infliggendo Pietrosi ad un personaggio, e Nebbia congelante, infliggendo a tutto il gruppo danni di gelo. La strategia è semplice: usare Lentezza sul boss e guarire gli alleati pietrificati con un ago dorato o una panacea, attaccando in ogni modo il braccio destro.
Ad un certo punto, apparirà un altro messaggio: INIZIO CARICA, seguito da un contro alla rovescia di tre turni: al termine di esso, il braccio destro si allontanerà dallo stomaco, che infliggerà 9.999 danni ad un personaggio con Laser, dopodichè riprenderà a proteggerlo. Infliggendo una certa quantità di danni al braccio destro, questi smetterà di proteggere l'obiettivo principale (apparirà il messaggio CESSAZIONE GUARDIA), che sarà quindi danneggiabile di nuovo. Quest'ultimo ricorrerà ancora ad Immagine, ed infliggerà lievi danni all'intero party con Raggi termici, uniti agli attacchi del braccio destro.
Se la battaglia dovesse andare per le lunghe, potrebbe comparire il messaggio AVVIO MODALITÀ CATTURA, ed il braccio destro si avvicinerà ad un personaggio: l'automa concentrerà quindi su di lui l'attacco Vincolo del gigante, impedendo ogni azione al malcapitato, e danneggiandolo in modo continuato; lo stomaco, inoltre, infierirà danneggiando tutto il party con l'attacco totale Diamanpolvere. In ogni caso, se il braccio destro sarà distrutto per primo, lo stomaco potrebbe proseguire lo scontro oppure autodistruggersi, infliggendo gravi dannni ad un personaggio (e quasi certamente mettendolo KO) e sconfiggendosi da solo.
Dopo aver distrutto lo stomaco del gigante, non importa se il braccio destro sia attivo o no, il primo scontro potrà dirsi vinto e la battaglia proseguirà nella seconda fase.

Testa, petto e braccio sinistro[modifica | modifica sorgente]

La seconda battaglia è simile alla precedente, con la differenza che questa volta l'obiettivo principale da eliminare è la testa del gigante, che una volta distrutta porterà con sè anche il braccio sinistro ed il petto, se non erano già stati disattivati. Qui, tuttavia, la testa non verrà protetta in alcun modo, quindi sarebbe bene concentrarvi tutti gli attacchi del gruppo, evitando Sancta, poichè verrebbe assorbito, e gli attacchi fisici (la testa è nella fila posteriore): magie nere ed attacchi combinati serviranno egregiamente allo scopo.
La testa attaccherà solitamente con Vampalia, Sancta e Alito fetido, infliggendo parecchi status alterati ad un personaggio (si usino una panacea o Esna), oltre ad infliggere danni minimi e status Crisi ad un bersaglio singolo con Bile. Man mano che perderà PV, però, le sue statistiche si faranno sempre più alte, in quanto la testa aumenterà il proprio livello d'attacco (appariranno i messaggi INIZIO CARICA, LIVELLO DI ATTACCO 2 e LIVELLO DI ATTACCO 3; da notare che distruggere il petto per primo alzerà il livello d'attacco indipendentemente dai PV del boss). Il livello massimo, LIVELLO DI ATTACCO 4, e sarà accompagnato da un messaggio di INIZIO MODALITÀ FURIA, che permetterà al braccio di utilizzare combo di tre magie su un personaggio (che in realtà saranno i tre livelli di una stessa magia). Ed a questo punto sarà meglio chiudere in fretta la partita, perchè se andrà per le lunghe la testa lancerà letali triplette di Sancta e coppie di Laser.
Il petto, dal canto suo, userà attacchi fisici e, di tanto in tanto, Energija sul braccio sinistro, che potrebbe anche recuperargli zero PV. Alla comparsa del messaggio INIZIO PROGRAMMA DI EVOCAZIONE, inoltre, farà comparire in campo un mostro casuale (in quest'ordine, granata oscura, pipiselvaggio e arma finale), che non si riveleranno un grave impiccio; la seccatura più grossa è rappresentata dal fatto che petto e testa sono nelle retrovie, e l'unica parte della fila anteriore, il braccio sinistro, è quasi impossibile da distruggere: oltre agli attacchi, infatti, userà Vampalia ed uno speciale INIZIO MODALITÀ IPOATTIVA, durante la quale recupererà tutti i propri PV con Risveglio una volta subita una certa quantità di danni.
La strategia è sempre la stessa: approfittando del fatto che la testa di Lost Babil non verrà protetta come lo stomaco, usare subito Lentezza su tutte le parti e concentrare magie ed attacchi combinati sulla testa, e magari anche il Super lancio di Luka, guarendosi comunque di tanto in tanto. La battaglia non è fortunatamente difficilissima, ed una volta disattivata la testa del gigante, a prescindere dallo stato delle altre parti, una reazione a catena porrà fine anche alla seconda parte della battaglia: è il momento dello scontro finale.

Sistema di controllo[modifica | modifica sorgente]

La battaglia conclusiva vede come nemico un sistema di controllo Ω, molto simile a quello già affrontato in Final Fantasy IV e nel sotterraneo, con ben sei sistemi ausiliari a circondarlo, tre di contrattacco Χ e tre di difesa Ψ, e con dei pattern d'attacco leggermente diversi.
Il sistema di controllo Ω ricorrerà quasi subito ad un INIZIO MODALITÀ GENOCIDIO, usando quindi due volte l'attacco Blocco 199: tuttavia, questo non ucciderà il bersaglio, ma lo danneggerà per circa 2000 PV e potrebbe persino fallire. Il sistema centrale, inoltre, userà Reflex e smetterà di combattere; saranno i sistemi ausiliari a fare tutto il lavoro: quelli di difesa Ψ useranno spesso Cura sul sistema di controllo Ω, guarendolo anche per più di 4000 PV (o Energia, curandolo di molti meno PV), mentre i sistemi di contrattacco Χ si cureranno a loro volta di 1000 PV a turno, ed infliggeranno circa 1000 danni a tutto il party con Laser perforanti. La cosa peggiore è proprio il gran numero di sistemi in campo, che agiranno praticamente tutti insieme e potrebbero rappresentare qualcosa di più di una semplice seccatura: la prima cosa da fare dovrebbe essere utilizzare Lentezza su tutti i nemici ed invocare una o due volte Bahamut o Meteo, oppure un attacco combinato molto forte, per togliergli di mezzo tutti insieme e lasciare in campo solo il bersaglio principale.
Una volta che il sistema di controllo Ω sarà rimasto da solo, non rianimerà subito i sistemi ausiliari come nel capitolo originario, ma inizierà ad usare esso stesso Cura come contrattacco, guadagnando ancora 4.000 PV circa a turno, per poi usarlo come attacco normale e contrattaccare, dopo un altro INIZIO MODALITÀ GENOCIDIO, con il cannone sonico, danneggiando ad ogni colpo un personaggio per metà dei suoi PV massimi ed infliggendogli Crisi. Al termine di un conto alla rovescia di 5 turni, il sistema di controllo Ω userà inoltre Blocco 199 ancora una volta, per due turni, infliggendo danni maggiori rispetto ai due precedenti. In ogni caso, dopo un bel po' di turni potrebbe anche usare Rigenerazione per rianimare tutti e sei i sistemi minori, continuando però a contrattaccare con il cannone sonico ed il resto del pattern di quando agiva da solo: in questo caso, distruggere i sistemi ausiliari causerà un ERRORE DI SISTEMA - RESET CONTO ALLA ROVESCIA.
Non sarà difficile tirare giù anche questa parte del gigante e la vittoria potrebbe sopraggiungere anche facilmente, nonostante la ricompensa finale non varrà gli sforzi compiuti. Si può vedere questa battaglia tripla come un'occasione (o come un obbligo) di utilizzare in combattimento i personaggi introdotti in The After Years, come Leonora o Ursula, cosa che la stragrande maggioranza dei fans di solito non fa mai.

Nemici correlati[modifica | modifica sorgente]

Final Fantasy IV[modifica | modifica sorgente]

Final Fantasy IV: The After Years[modifica | modifica sorgente]

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.