FANDOM


Ixtab

Ixtab è un boss opzionale affrontato in Final Fantasy XII.

Ixtab era uno spirito simile a un teschio cornuto, avvolto in un manto nero da cui spuntavano artigli affilatissimi. Nato dall'odio dei garif massacrati dall'Impero di Archadia, si rafforzava nutrendosi delle anime di altri garif.
Fu registrato come ricercato dal capo anziano Zayar, e le sue sofferenze ebbero fine grazie a Vaan nelle miniere di Henne. La sconfitta del mostro fece crescere la popolarità di Vaan presso i garif.

Diario del clanModifica

Genere: Classe D
Tipo: Nonmorto comune

SchedaModifica

"Un tempo, gli antenati dei Garif, fautori di una vita regolata dai ritmi della Natura, fecero presente il loro dissenso all'Impero, intento solo all'estrazione della magilite, e per questo furono massacrati.
Il profondo odio e il rancore del popolo Garif verso gli uccisori si trasformarono in uno spirito maligno dal quale ebbe origine Ixtab, creatura estremamente aggressiva che attacca chiunque.
Non potendo combattere lo spirito dei loro avi, i Garif hanno deciso di registrarlo come ricercato."

Strategia di battagliaModifica

Il mandato di Ixtab può essere accettato una volta sconfitta Tiamath e completati gli eventi del villaggio di Eruyt. Il committente, il capo anziano Zayar, si trova nel mezzo della collina degli antichi di Jahara, in piedi accanto al Patriarca. Il titolo della missione è "Riposa in pace".

Il mostro comparirà dal nulla nel cunicolo 1 delle miniere: la zona giusta è quella accessibile proseguendo dritti o a sinistra una volta raggiunto il primo incrocio a 4 vie. Bisognerà aprire suddette porte premendo il pulsante apposito, con conseguente discesa di numerosissimi mostri, ottima opportunità per aumentare di livello prima dello scontro.

Ixtab è un ricercato piuttosto semplice da affrontare, anche se è necessario prestare attenzione: può infatti utilizzare magie di discreta potenza, come Dark, Aerora o Idrora, o ancora peggio, Sentenza per eliminare senza scampo un personaggio dopo dieci turni. Sarà sufficiente usare Reiz o una coda di fenice e curarsi quando necessario, senza preoccuparsi nemmeno quando evocherà dei mostri nonmorti in suo aiuto. Il suo attacco più temibile è Sbaraglio, con il quale azzererà gli MP di un personaggio, ma lo userà molto poco; il suo attacco fisico può invece essere più preoccupante in quanto ha una probabilità di infliggere lo status Stop. Se il party ha già appreso Dispel, o ha una panacea potenziata, la si usi, o altrimenti si sostituisca la vittima dello status.

Ixtab è famoso soprattutto perchè, a differenza di molti altri boss e ricercati del suo livello, dispone di pochissime opzioni innate ed è debole a molti status alterati: status come Cecità e Mutismo lo renderanno praticamente inoffensivo, così come Stop (ma sarà molto difficile che si disponga già dell'omonima magia, o di un Niho palaoa). Caos, inoltre, potrebbe spingerlo a combattere contro gli altri mostri della zona, ed Inerzia gli impedirebbe di inseguire il party qualora avesse bisogno di allontanarsi e curarsi. Proprio per questi motivi la battaglia non è per nulla difficile, e sarà possibile vincerla anche ad un livello non troppo elevato.

Una volta sconfitto Ixtab, il giocatore otterrà 1.300 guil, un'etere ed una polvere d'anima (ingrediente per far comparire come offerta l'Anima suprema, a sua volta un componente della spada Girasole).

StatisticheModifica

Zona/Area Condizione Affinità elementali
Miniere di Henne/Cunicolo 1 - Icona Fuoco Icona Tuono Icona Gelo Icona Terra Icona Acqua Icona Vento Icona Sacro Icona Oscuro
- - - - - - x2 ASS
Bottino Comune Raro Molto raro Combo 8 (10%) Speciale -
Buiomagilite Togail del silenzio Scudo Focum Bracconaggio - -
Liv HP MP For POT m Vig Vel Att DIF f DIF m Des EXP LP PC Guil
24 22.562 999 31 21 49 13 39 11 11 2 0 12 1.760 0
Immunità Status alterati Tecniche Magie Opzioni
Pietrosi, Sentenza, Sonno, Virus, Inabilità, Veleno, Olio - Attacca (causa status Stop), Testata, Sentenza, Sbaraglio, "Ixtab evoca un nonmorto!" Idrora, Aerora, Dark Immunità, Antivigore;

se HP < 50%, Gazzella e Danno +

EtimologiaModifica

Ixtab (nella lingua maya, "donna con la corda") era la dea yucateca maya del suicidio. Nella società yucateca, il suicidio, in particolare l'impiccagione, era considerato in alcune circostanze un modo onorevole di morire. Ixtab avrebbe accompagnato tali suicidi in paradiso.

Nemici correlatiModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.