FANDOM


FFII Imperatore 2 PSP

L'Imperatore è il boss finale di Final Fantasy II.

Dopo aver trovato la morte per mano di Firion e dei ribelli della Rosa selvatica, l'Imperatore di Palamesia era risorto dagli inferi in una nuova, orribile forma. Con i nuovi poteri ottenuti nell'aldilà, il tiranno evocò il castello infernale Pandæmonium e scatenò orde di mostri in tutto il mondo.
Fu raggiunto da Firion, Maria, Guy e Leon sulla cima della fortezza, e fu sconfitto al termine di un epico scontro. Lanciando un urlo di rabbia per essere stato sconfitto non una, ma due volte, l'Imperatore scomparve definitivamente e la pace tornò nel mondo.

BattagliaModifica

L'Imperatore è il boss finale del gioco, e in quanto tale sovrasta facilmente la maggior parte dei nemici presenti. Nelle versioni precedenti quella per PlayStation Portable, è il nemico più potente in assoluto, ma anche nelle edizioni successive è comunque un nemico da non sottovalutare.

Il boss è dotato di ben 15000 PV, resiste tutti gli elementi d'attacco e assorbe gli elementi di stato, dispone di un alto valore di Attacco di cui abusa molto volentieri, e i suoi attacchi fisici hanno l'effetto aggiuntivo di ripristinargli una quantità di PV pari al danno inflitto. Il suo arsenale di abilità comprende soprattutto magie di stato di alto livello come Cecità XVI, Adagio XVI e Anatema XVI, unite ad Antimagia XVI per ridurre le resistenze dei personaggi a questi status. I suoi attacchi fisici saranno inoltre alternati a incantesimi offensivi come Fusione XVI, che causa danni a un solo personaggio, e il celebre attacco Stella cadente X, che invece causa pesanti danni a tutta la squadra.
Nelle versioni per PSP e smartphone del gioco, l'Imperatore è l'unico nemico a non poter essere sconfitto in un colpo solo tramite la magia suprema Distruzione, poiché possiede molti più PV di quelli che la magia può togliere.

StrategiaModifica

Per affrontare al meglio l'Imperatore è necessario aver livellato molto tutte le proprie statistiche. Poiché i suoi attacchi causano molti danni e lo possono rigenerare, è consigliabile favorire il potenziamento della schivata piuttosto che della difesa, quindi equipaggiare il gruppo con scudi e armature leggere e usare molte volte Baluginio. Le magie Furia e Andante sono assolutamente indispensabili per potenziare gli attaccanti fisici, mentre gli attaccanti magici possono sfruttare gli effetti di Fusione, Sancta e Ultima, se sono di livello abbastanza alto. Inoltre, è sempre bene avere pronta una cura contro gli stati alterati inflitti dal boss: Anatema in particolare può rappresentare più di un fastidio, poiché riduce le difese del personaggio affetto.
Una strategia efficace per affrontare il boss consiste nel mantenere tutti i personaggi nelle retrovie, a eccezione di quello fisicamente più forte: potenziandolo più volte con Baluginio, Andante e Furia, e curandolo periodicamente, sarà possibile trasformarlo in una macchina da guerra che potrà sconfiggere il boss finale da solo. I personaggi che non sono impegnati a potenziare l'ariete possono dargli man forte usando la magia Osmosi sull'Imperatore fino a prosciugare i suoi PM, impedendogli di usare le sue magie e lasciandogli solo Stella cadente per danneggiare il gruppo, i cui danni saranno facilmente gestibili se si dispone di Energia a un livello abbastanza alto.
L'Imperatore è uno di quei nemici contro cui risulta molto utile la Spada Emorys: quest'arma unica aggiunge al danno ordinario un valore pari a 1/16 dei PV massimi del bersaglio, curando anche l'utilizzatore, perciò il boss subirà pesanti danni ad ogni colpo. Nelle edizioni per Famicom e per la prima PlayStation era possibile ottenere due spade Emorys, ma a partire dall'edizione per GBA ne è rimasta solo una.

StatisticheModifica

Bestiario
Rango 1
PV 15000
PM 540
Attacco 180
Precisione 8 - 100
Difesa 210
Schivata 2 - 80
Difesa magica 16 - 70
Guil 0 - 0
Tesori Nessuno
Subisce
Niente
Resiste
Tuono Ghiaccio Fuoco
Corpo Veleno Morte
Mente Materia
Assorbe
Morte Materia
Magie
Cecità XVI, Adagio XVI, Anatema XVI, Antimagia XVI, Fusione XVI
Abilità
Stella cadente X, L'attacco fisico assorbe PV
#127#128 #129

FFII Imperatore 2 PSP

FFII Imperatore 2 GBA

FFII Imperatore 2 PS

FFII Imperatore 2 NES

CuriositàModifica

  • Nel capitolo Rinascita, poco prima della battaglia contro la forma angelica dell'Imperatore, è mostrata la battaglia tra Firion e la forma demoniaca. Questa visione è uno scontro automatico che funziona sempre nel medesimo modo: Firion attacca il boss con la Masamune; Maria segue con Sancta liv 16; l'Imperatore usa Fusione XVI su Maria; Guy usa un Elisir su di sé; Leon attacca con l'Excalibur e la Lama solare, ma fallisce; Guy colpisce con l'Ascia runica e Maria segue con l'Arco di Yoichi; Leon usa Energia liv 16 sulla squadra; l'Imperatore usa Stella cadente X sul gruppo e Firion risponde con Ultima liv 16.
  • Questa forma dell'Imperatore è uno di quei pochi nemici il cui aspetto è visibilmente cambiato tra tutte le versioni del gioco. Nelle versioni per Famicom e PSP, inoltre, solo la parte superiore del suo corpo è visibile, mentre le versioni per PlayStation e GBA mostrano anche quella inferiore.
  • Nella versione originale giapponese per Famicom, i personaggi eseguono la loro posa di vittoria al termine dello scontro con l'Imperatore. Finora è l'unico scontro con un boss finale in cui si verifica questo evento, anche se è stato rimosso nelle versioni successive.
  • Sempre nella versione originale giapponese per Famicom del gioco, il giocatore può utilizzare dall'inventario la verga stregona per evocare la magia Flagello XVI su un alleato o nemico casuale. A causa di un bug, tuttavia, la magia potrebbe mirare all'Imperatore anche durante una battaglia in cui non è presente, fallendo per ovvi motivi.

Nemici correlatiModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.