FANDOM


Il Guerriero della luce vanta diverse abilità efficaci negli attacchi a corto e medio raggio che ne fanno un combattente versatile e ben bilanciato. Può salvare gli alleati che si trovano in difficoltà attirando l’attenzione degli avversari grazie a “Catena sacra”.
—Descrizione

Il Guerriero della luce, icona del primissimo Final Fantasy, è un personaggio giocabile nella serie di Dissidia.

Nel suo gioco d'origine, era uno di quattro misteriosi viaggiatori apparsi alle porte di Cornelia con un frammento di cristallo in mano. Inviato dal re in una missione per salvare la principessa, ha intrapreso un viaggio per affrontare i demoni elementali, riportare i cristalli al loro antico splendore e salvare il mondo dalle forze dell'oscurità.

In Dissidia Final Fantasy NT, è uno dei campioni convocati dalla dea Materia per combattere contro le forze evocate dal misterioso Spiritus. Richiamato ancora una volta in battaglia, il Guerriero è ormai temprato da innumerevoli cicli di guerre, ed è ancora intenzionato a combattere per difendere la luce, ma intende anche scoprire quale sia davvero la natura di questo nuovo conflitto.

ProfiloModifica

Aspetto fisicoModifica

Il design di base del Guerriero della luce è basato su un personaggio senza nome realizzato da Yoshitaka Amano, apparso in tutti i loghi del primo Final Fantasy e trasformato in un personaggio effettivo dai precedenti titoli di Dissidia: ha l'aspetto di un giovane uomo, alto e prestante, con fieri occhi azzurri e lunghi capelli argentei.

Il titolo di base attribuito al Guerriero della luce in battaglia è Eroe ignoto, mentre il suo clone è di colore azzurro e si chiama Falso eroe.

Costume base
  • Guerriero illuminato I - Versione 1: direttamente basato sull'aspetto del guerriero nei primi due Dissidia, lo mostra con una tuta aderente nera sotto un'elaborata armatura a piastre blu e dorata, con un colletto alto da cui parte un lungo mantello giallo e un gonnellino bianco aperto frontalmente, il tutto corredato da un elmo munito di un pennacchio bianco e due lunghe corna dorate.
  • Guerriero illuminato II - Versione 2: colorazione direttamente basata sul primo costume alternativo del guerriero dei primi due Dissidia. Lo schema di colori dell'armatura è ora prevalentemente rosso violaceo, con dettagli viola e dorati, il mantello tinto di rosso e il gonnellino bianco a strisce lilla, mentre le corna dell'elmo e la tuta aderente diventano color grigio chiaro.
  • Guerriero illuminato III - Versione 3: colorazione originale. La tuta aderente e il mantello rimangono uguali al costume base, mentre l'armatura è bianca argentata con dettagli azzurri e dorati, mentre il gonnellino diventa bianco a strisce celesti.
Costume alternativo 1
  • Guerriero principiante I - Versione 1: ispirato alle sprite a 8-bit della classe di guerriero del primo Final Fantasy, rende i suoi capelli corti e rossi, e lo mostra con una tuta smanicata viola sotto un'armatura a piastre rosso vivo con bordi bianchi, corredata da enormi spallacci, bracciali e stivali dello stesso colore.
  • Guerriero principiante II - Versione 2: colorazione originale. L'armatura è bianca brillante, con alcune parti color grigio chiaro, bordi dorati e dettagli viola chiaro, mentre la tuta aderente diventa bluastra e i capelli sono di un rosso più chiaro.
  • Guerriero principiante III - Versione 3: colorazione originale. L'armatura è azzurra brillante, con alcune parti più scure, bordi e dettagli bianchi, mentre la tuta aderente diventa nera e i capelli sono leggermente più chiari.
Costume alternativo 2
  • Guerriero senza nome - Costume speciale, direttamente basato sul costume con lo stesso nome apparso in Dissidia 012 Final Fantasy, è identico al costume base, ma senza elmo, rivelando la folta e scompigliata chioma argentea nella sua interezza. Attualmente disponibile solo come DLC preordinando il gioco.

EquipaggiamentoModifica

Il Guerriero della luce usa come arma una spada lunga, affiancata a uno scudo di medie dimensioni di cui si serve sia per difendersi che per attaccare.

  • Cuor audace e Scudo luminoso - Armi di base, usate nei primi due Dissidia: la spada ha una lama lunga e leggermente ricurva, spuntonata in modo irregolare alla base e decorata con una gemma, mentre lo scudo è di forma triangolare con i lati lunghi arrotondati, color argento con sezioni blu bordate d'oro e una superficie usurata.
  • Spada di fuoco e Scudo di fuoco - Prime armi alternative, ispirate al ricorrente equipaggiamento focum: la spada ha la lama rossa e gialla come fosse surriscaldata e l'elsa decorata a forma di fiamma, mentre lo scudo è riccamente decorato e diviso in due sezioni color argento e rosso, che circondano un sole dorato.
  • Brando gelum e Scudo gelum - Seconde armi alternative, ispirate al ricorrente equipaggiamento gelum: la spada ha la lama azzurra e seghettata e l'elsa decorata a forma di cristallo di ghiaccio, mentre lo scudo è affusolato e di colore blu con decorazioni bianche e cristalli azzurri.
  • Lama solare e Scudo di diamante - Terze armi alternative, apparse nel gioco originale: la spada ha la lama gialla luminosa con la parte superiore dalla forma vagamente simile a una stella, mentre lo scudo è azzurro con i bordi argentati e un diamante incastonato al centro, tre raggi dorati che partono da esso, uno verso il basso e due in diagonale verso l'alto. Disponibili solo come DLC.

StoriaModifica

Orphan (crisi)Pericolo Spoiler: Seguono dettagli su trama e/o finale. (Salta sezione)

Il ciclo di guerre tra Cosmos e Chaos era ormai finito, ma dai rimasugli della loro volontà avevano preso forma due nuovi dei. Il Guerriero della luce si ritrovò nuovamente nel mondo dove aveva combattuto per molti cicli, e fu il primo a fare conoscenza con l'erede di Cosmos, Materia. Informato dell'arrivo di altri campioni, il giovane andò subito a cercarli, e vide che il mondo era ancora infestato dai cloni cristallizzati, seppure in numero minore.
La prima vecchia conoscenza che incontrò fu Lightning, che a sua volta aveva appena salvato un nuovo arrivato di nome Noctis. Il Guerriero ragguagliò la sua vecchia alleata e il giovane confuso sulla situazione, e li guidò verso la torre di Materia, dove ben presto furono raggiunti da altri alleati vecchi e nuovi.

Quando tutti i campioni ebbero raggiunto la torre, Materia si presentò ufficialmente a loro e spiegò loro il motivo per cui li aveva convocati: il mondo in cui si trovavano stava lentamente morendo, e il solo modo di salvarlo era combattere per generare l'energia necessaria a riportarlo alla vita. I campioni non sembravano molto entusiasti all'idea di combattere fra di loro, ma prima che potessero discuterne la riunione fu interrotta dall'arrivo di un secondo dio, Spiritus, che aveva convocato i campioni originariamente invocati da Chaos.
Senza troppi preamboli, Materia ordinò ai suoi guerrieri di affrontare le forze di Spiritus, terminando così la riunione. Usciti dalla torre, i vari campioni discussero le possibili soluzioni alla loro situazione, e formarono piccoli gruppi in base alla loro idea di come uscirne. Il Guerriero, benché non pienamente convinto delle intenzioni di Materia, decise di prestarle il suo aiuto per il bene del mondo, e decise quindi di dirigersi direttamente alla torre di Spiritus per affrontarlo direttamente. A lui si aggregarono anche il suo collega Cecil e Noctis.

Mentre i tre viaggiavano, Noctis e Cecil fecero amicizia e parlarono dei loro mondi d'origine, di come li avevano lasciati e delle persone che li aspettavano a casa. Il Guerriero rivelò di aver trovato anche lui una casa dove tornare, ma affermò anche che avrebbe risposto comunque alla chiamata di Materia. Cecil osservò la determinazione dell'amico, e notò che capiva l'importanza del mondo in cui si trovavano, e perciò abbracciava l'obiettivo di Materia anche se non riusciva a capirla fino in fondo. Proprio quella stessa sensazione sembrava essere ciò che spingeva anche Cecil stesso e Noctis a seguire il Guerriero.
Dopo aver sorpassato un enorme canyon a forza di battaglie, il Guerriero notò che nel portale da cui erano appena usciti si era formato un cristallo azzurro, generato dall'energia sprigionata dai combattimenti, che cominciava a trasmettere il suo potere a Materia. Altre battaglie portarono alla formazione di altri cristalli, ma improvvisamente qualcosa cambiò: l'ultimo cristallo fu distrutto davanti ai loro occhi da una misteriosa creatura simile a un drago dorato, il divoratore di piani. Il Guerriero e Cecil dissuasero Noctis dall'inseguire l'essere, poiché il regno di Spiritus era ormai vicino, ma la sua comparsa non era un buon segno... e forse il nemico che dovevano affrontare non era chi credevano.

A un passo dalla fine della loro traversata, i tre si ritrovarono in una copia illusoria del regno di Cornelia, dove il Guerriero aveva cominciato il suo viaggio dopo la fine del precedente conflitto: il giovane raccontò di come la principessa che abitava nel castello in lontananza era stata rapita e lui fu incaricato di salvarla, ma prima che potesse continuare, una risata fin troppo familiare lo interruppe.
Garland, la sua eterna nemesi, lo aspettava al varco ancora una volta, in cerca della sua rivincita. Il Guerriero era certo che lo avrebbe incontrato nel suo mondo d'origine, e quasi rise all'idea che a prescindere dalle circostanze le loro vie dovessero sempre incrociarsi. Garland non sembrò altrettanto sorpreso: anche se non erano più legati al ciclo di morte e rinascita del loro mondo d'origine, erano ancora legati dal destino.
Dopo un lungo combattimento che sembrò più una schermaglia amichevole per i due rivali, il Guerriero riprese la calma e chiese a Garland se Spiritus fosse la causa della distruzione dei cristalli, e la risposta del cavaliere fugò ogni suo dubbio: Spiritus era nato dalla volontà dei vecchi dei, perciò desiderava la salvezza del mondo tanto quanto Materia. Il Guerriero decise quindi di tornare da Materia per fare rapporto, ma Noctis ricordò che Spiritus poteva comunicare con la dea direttamente dalla sua torre, quindi tanto valeva andare direttamente da lui. Garland assicurò che Spiritus li avrebbe ascoltati, quindi si unì a loro per guidarli verso la sua torre.

Il Guerriero, Garland, Cecil e Noctis arrivarono infine al cospetto di Spiritus, dove furono informati di altri dettagli scoperti dai campioni del dio. Inaspettatamente, fu la loro collega Shantotto a contattarli dal dominio di Materia, rimproverandoli per aver perso tempo. I campioni misero quindi insieme le informazioni a loro pervenute sui divoratori di piani e, nonostante l'iniziale diffidenza di Materia, riuscirono a formare un piano per sconfiggere la vera mente dietro il vecchio conflitto e la distruzione di questo mondo: il dio drago Shinryu.
Tornati tutti ai rispettivi schieramenti, i campioni di Materia e i campioni di Spiritus raccolsero le energie per un'ultima battaglia. Il Guerriero iniziò un discorso per i campioni, ma si abbandonò presto a una sincera risata davanti alla situazione che si era creata: dei o mortali, eroi o malvagi, nulla li divideva più in questo mondo! La battaglia infuriò per diverso tempo, il Guerriero combatté principalmente contro Garland, e finalmente l'energia generata attirò sul campo il divoratore di piani. Gli dei e i loro campioni rivolsero immediatamente l'attenzione verso il drago, unendo le proprie forze come mai prima di allora: Shinryu rivelò la sua vera forma e il Guerriero e Garland guidarono i loro alleati per sconfiggerlo una volta per tutte.

Shinryu fu debellato definitivamente, ma il mondo non era ancora tornato alla vita: il nuovo conflitto tra Materia e Spiritus doveva continuare finché fosse stato necessario. Per liberare i campioni dal loro fardello, i moguri del mondo donarono al Guerriero e ai suoi alleati dei cristalli in cui potessero infondere i loro ricordi e donarli a Materia per il conflitto. Con un clone di cristallo a servire la dea al suo posto, il Guerriero della luce tornò finalmente al mondo che chiamava casa.

Gli spoiler finiscono qui.

GameplayModifica

Tipo: Assaltatore
Vanta numerose mosse corpo a corpo efficaci sia in offensiva che in difesa. Parando un attacco audacia con "Scudo della luce", alcune azioni si potenziano.
Tecnica EX esclusiva "Catena sacra": infligge un'alterazione agli avversari circostanti che li obbliga a prenderlo di mira.

Il Guerriero della luce è il tank per eccellenza. Si tratta di un combattente improntato sulla difensiva, che combina sapientemente parate ad ampio raggio con rapidi e potenti contrattacchi a media distanza. La sua meccanica unica è incentrata sugli attacchi audacia Scudo della luce: parando un attacco audacia con la prima fase di questi attacchi, ottiene un potenziamento temporaneo accumulabile due volte, che aumenta la sua difesa, amplia il raggio d'azione di Scudo della luce e aumenta l'efficacia dei contrattacchi successivi.
Originariamente, il potenziamento influenzava anche la portata dell'attacco PV Sciabola brillante, ma in seguito alle modifiche al suo stile di gioco, tutti i suoi attacchi PV sono influenzati da esso: tenendo premuto il pulsante eseguendo un attacco PV, si potrà usare una versione potenziata di quest'ultimo al costo di un livello del potenziamento. Il bonus era originariamente chiamato "Scudo della luce", ma dopo la patch è stato cambiato in "Luce benedetta".

Tra tutti i personaggi, il Guerriero è forse quello con le migliori capacità difensive, e ciò lo rende un alleato quasi indispensabile per una squadra. Oltre ad avere una meccanica utile per chi predilige uno stile difensivo, è anche molto semplice da usare e i suoi attacchi basati sulle parate sono tra i pochi che possono stordire l'avversario per favorire un immediato contrattacco. La sua tecnica EX esclusiva lo rende inoltre letale nel gioco di squadra, poiché gli avversari coinvolti avranno meno difese contro gli alleati. Il principale svantaggio del Guerriero è rappresentato dalla sua scarsità di attacchi a lungo raggio, oltre al fatto che la sua tecnica EX può rappresentare un'arma a doppio taglio se non si sanno gestire bene le sue parate.

MosseModifica

Attacchi audaciaModifica

A terra
Mossa Comandi Distanza
Ascesa PS4 C > PS4 C > PS4 C Breve
Dopo aver lanciato il bersaglio in aria con lo scudo, lo attacca con un fendente per poi spazzarlo via in affondo.
Affondo di spada PS4 Lsu + PS4 C > PS4 C Media
Lancia frontalmente lo scudo, poi sferra un affondo in due tempi per raggiungerlo.
Scudo della luce PS4 Lgiù + PS4 C Breve
Evoca uno scudo di luce di fronte a sé per bloccare qualsiasi attacco audacia. La durata dell'animazione di ripresa è proporzionale al tempo di carica.
Se è attivo il potenziamento "Luce benedetta", evoca più scudi di luce e genera un campo potenziante che incrementa la difesa.
[Caricabile con pressione prolungata]
Lama radiosa PS4 Lgiù + PS4 C (dopo Scudo della luce) Media
Scaglia una colossale lama di luce di fronte a sé.
Se è attivo il potenziamento "Luce benedetta", il numero di lame aumenta.
In aria
Mossa Comandi Distanza
Contrasto PS4 C > PS4 C Breve
Fa vorticare lo scudo intorno a sé, poi conclude con un fendente.
Aggancio di scudo PS4 Lsu + PS4 C > PS4 C Media
Lancia lo scudo frontalmente per attirare a sé il bersaglio, poi lo spazza via con un fendente.
Scudo della luce PS4 Lgiù + PS4 C Breve
Evoca uno scudo di luce di fronte a sé per bloccare qualsiasi attacco audacia. La durata dell'animazione di ripresa è proporzionale al tempo di carica.
Se è attivo il potenziamento "Luce benedetta", evoca più scudi di luce e genera un campo potenziante che incrementa la difesa.
[Caricabile con pressione prolungata]
Spade splendenti PS4 Lgiù + PS4 C (dopo Scudo della luce) Lunga
Scaglia numerose lame di luce che inseguono il bersaglio.
Se è attivo il potenziamento "Luce benedetta", il numero di lame aumenta.
In scatto
Mossa Comandi Distanza
Fendente protetto PS4 C Breve
Evoca una barriera protettiva intorno a sé e contemporaneamente sferra un fendente che spazza via il bersaglio.

Attacchi PVModifica

Mossa Comandi Distanza
Onda di luce PS4 Q Lunga
Emette un'onda di luce che avanza in direzione del bersaglio.
Se è attivo il potenziamento "Luce benedetta", con pressione prolungata sferra "Onda di luce +", che migliora le dimensioni e la velocità dell'onda.
Sciabola brillante PS4 Q Media
Evoca una colossale spada di luce per spazzare via gli avversari in una vasta area di fronte a sé.
Se è attivo il potenziamento "Luce benedetta", con pressione prolungata sferra "Sciabola brillante +", che incrementa la lunghezza della spada di luce.
Ultimo affondo PS4 Q Breve
Fa vorticare lo scudo intorno a sé per bloccare qualsiasi attacco audacia, poi convoglia tutta la propria forza in un affondo poderoso.
Se è attivo il potenziamento "Luce benedetta", con pressione prolungata sferra "Ultimo affondo +", che permette di bloccare anche gli attacchi PV.
Scudo supremo PS4 Q Breve
Sferra un assalto furioso che non lascia tregua al bersaglio.
Se è attivo il potenziamento "Luce benedetta", con pressione prolungata sferra "Scudo supremo +", che impedisce all'azione di essere interrotta da qualsiasi attacco PV a partire dal primo colpo.

Tecnica EXModifica

Mossa Comandi Effetto
Catena sacra PS4 T Avversari vicini
Obbliga temporaneamente gli avversari circostanti a prenderlo di mira. Se subisce danni PV, l'effetto viene annullato.

GalleriaModifica

 
DFF2015 Guerriero della luce costume 1
 
DFF2015 Guerriero della luce costume 2
 
DFF2015 Guerriero della luce costume 3
 
DFF2015 Guerriero della luce costume 4
 
DFFNT Guerriero della luce costume 5
 
DFFNT Guerriero della luce costume 6
 
DFFNT Guerriero della luce costume 7

CuriositàModifica

  • Il Guerriero della luce è stato uno dei primi sei personaggi ad apparire nella versione arcade di Dissidia.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.