FANDOM


FFIV Geryon

Geryon è un boss opzionale apparso in Final Fantasy IV, esclusivo delle versioni per Nintendo DS, smartphone e PC.

Geryon era un mostruoso demone con enormi braccia azzurre, gambe verdi, lunghe corna gialle e un mantello rosso, armato di spada e scudo giganteschi. Originatosi dall'odio persistente degli arcidiavoli elementali dopo la loro sconfitta nel gigante di Babil, era dotato dei loro stessi poteri e non aveva alcuna delle loro debolezze.

BattagliaModifica

Geryon è un boss molto potente che può essere affrontato solamente in modalità Nuovo gioco +. Può apparire in due specifiche località: nel passaggio interno del gigante di Babil, esaminando il centro dell'area dove sono affrontati gli arcidiavoli immediatamente dopo la loro sconfitta, e sulla cima del monte dell'ordalia, esaminando il monolito dove Cecil era diventato un paladino dopo gli eventi del gigante. Geryon può essere affrontato quante volte si vuole, e può essere un'utile fonte di esperienza per raggiungere il livello 99.

Trattandosi di un amalgama del potere dei quattro signori degli elementi, Geryon assorbe completamente i danni degli elementi da loro incarnati, quindi fuoco, vento, acqua e terra. Dispone inoltre di tutti i loro attacchi speciali: può usare Gas di Scarmiglione, che causa vari status come Veleno, Tenebra e Mutismo alla squadra, Tsunami di Cagnazzo, che causa danni elevati e morte istantanea quasi certa alla squadra, Maelstrom di Barbariccia, che riduce a una sola cifra i PV della squadra, e Inferi di Rubicante, che causa pesanti danni alla squadra e contemporaneamente cura Geryon. Può anche fare uso di Maledizione, che causa status Maledizione alla squadra, Tocco litico, che causa status Pietrosi a un personaggio, e Tuono, che causa danni a tutta la squadra. Se colpito, può inoltre contrattaccare con Canto maledetto, che causa status Lentezza. A questo ampio arsenale si aggiunge anche un poderoso attacco fisico. Contrariamente ad altri boss, gli attacchi non sono usati secondo un ordine specifico.

StrategiaModifica

Le statistiche e le abilità di Geryon possono risultare scoraggianti, ma il boss può essere reso molto meno spaventoso con il giusto equipaggiamento: poiché tutti i suoi attacchi speciali sono magici, sono utili equipaggiamenti che aumentano lo Spirito e la Difesa magica, mentre il Fiocco è sempre utile per proteggersi dagli status alterati. Il boss può risultare più facile da sconfiggere durante una terza partita, piuttosto che durante una seconda, grazie al maggior numero di sublimazioni ottenibili. Tra di esse, quelle fondamentali sono Tenebre, Superamento e Fenice, che dovrebbero essere insegnate a Cain, Bimagia, che andrebbe insegnata a Rosa e Rydia, e Omnia, utile sempre per Rosa. Rydia può essere anche una buona candidata per apprendere Parlantina, che dimezzerà il tempo di preparazione delle magie. Anche insegnare Scenata a un personaggio può fare un'enorme differenza nello scontro. Accumulo è un'altra abilità molto utile, sebbene sia difficile sfruttarla appieno a causa della forza degli attacchi nemici.

Gli attacchi fisici normali sono estremamente sconsigliati contro Geryon, in quanto verrebbero contrattaccati da Canto maledetto, mentre usare gli attacchi speciali è fortemente consigliato. Con l'ausilio di Scenata, Tenebre e Superamento, l'abilità Salto di Cain potrebbe infliggere anche il massimo dei danni al costo di una modesta quantità di PV. Ogni volta che Cain è sconfitto, la priorità assoluta è rianimarlo al più presto e ristabilire i suoi PM in modo che possa usare nuovamente Fenice quando necessario. In generale, una grande quantità di Etere, Turboetere ed Elisir è imperativa per rendere sostenibile lo scontro.
La combinazione più efficace, ma anche più scomoda, è certamente quella di equipaggiare ogni personaggio con la Corazza adamant e l'Anello maledetto, in modo da rendere la squadra immune agli status alterati e in grado di assorbire gli elementi. Sfortunatamente, è notoriamente difficile ottenere anche solo una di queste corazze, quindi se si vuole tentare questa strategia senza impazzire cercando di ottenere cinque code rosa dai rarissimi budini nobili, anche solo una può bastare. In questo caso, il personaggio equipaggiato con la Corazza adamant deve essere Rosa, che in aggiunta dovrà avere equipaggiate le sublimazioni Bimagia, Omnia e Antireflex, mentre Cecil dovrà proteggerla dagli attacchi fisici del boss con Altruismo, sotto la protezione di un Sipario lunare. Con questo setup, Rosa sarà essenzialmente invincibile, e potrà guarire facilmente la squadra anche senza bisogno di Fenice, mentre il resto degli alleati si occuperà di attaccare in continuazione come già descritto.

StatisticheModifica

Bestiario Elementi
#198#199 #200
FFIV Fuoco ASS FFIV Gelo FFIV Tuono
Statistiche FFIV Terra ASS FFIV Acqua ASS FFIV Vento ASS
Livello PV 200000 FFIV Oscurità FFIV Sacro Cura
Forza 89 Attacco 160 Status
Rapidità 99 Difesa 150 FFIV Veleno IMM FFIV Tenebra IMM FFIV Novox IMM
Stamina 89 Destrezza 30 FFIV Porcello IMM FFIV Mini IMM FFIV Rospo IMM
Acume 89 Difesa magica 99 FFIV Pietra IMM Morte IMM FFIV Berserk IMM
Spirito 89 Destr. magica 20 FFIV Caos IMM FFIV Morfeo IMM FFIV Paralisi IMM
ESP 800000 Guil 99999 FFIV Maledizione IMM FFIV Pietrosi IMM FFIV Stop
Bottino Abilità
Maelstrom, Tuono, Inferi, Tsunami, Gas, Tocco litico, Maledizione, Canto maledetto

EtimologiaModifica

Geryon, così come gli altri arcidiavoli, prende il nome da un demone apparso nella Commedia di Dante Alighieri: Gerione è una creatura descritta come una chimera dal volto umano e dal corpo di serpe, con zampe di leone e coda di scorpione. Appare nel canto XVII dell'Inferno, in cui Dante e Virgilio cavalcano il suo dorso per accedere all'ottavo cerchio, riservato ai peccatori fraudolenti.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.