FANDOM


FFIII Garuda art

Il Garuda è una creatura apparsa in diversi titoli della serie Final Fantasy.

Questa maestosa creatura volante è ispirata a un essere mitologico considerato il padre di tutti gli uccelli, ed è quindi sovente rappresentata con l'aspetto di un gigantesco volatile oppure di un essere metà uomo metà rapace.

Il garuda appare solitamente come un nemico di livello medio-alto, più forte della media dei mostri incontrati in una certa area o in possesso di abilità particolarmente potenti. Alcune volte è imparentato con il più ricorrente mostro alato Zuu.

ComparseModifica

Final Fantasy IIIModifica

GarudaFFIII
Articolo principale: Garuda (Final Fantasy III)

Garuda appare per la prima volta in questo gioco come boss. È affrontato nel castello di Saronia, in cui si rivela essere la vera identità del cancelliere Gigameth, che progettava di gettare il regno nel caos.

Garuda è famoso per essere uno dei boss più ostici del gioco, e richiede una specifica combinazione di classi e abilità per essere affrontato con facilità.

Final Fantasy VIIModifica

Garuda FFVII
Articolo principale: Garuda (Final Fantasy VII)

Il garuda appare in questo gioco come nemico di alto livello. Può essere incontrato sulla statua di Da-chao o nella Battle Square del Gold Saucer dopo aver ottenuto l'aeronave.

Il garuda usa l'abilità Danza per assorbire MP dalla squadra e attacca con magie elementali di secondo livello.

Crisis Core -Final Fantasy VII-Modifica

VIICC Uccello 2
Articolo principale: Garuda (Crisis Core)

Il garuda appare in questo gioco come nemico di alto livello. Molto diverso rispetto al gioco precedente, può essere incontrato durante la missione 9-4-6.

Il garuda sfrutta la sua capacità innata di non consumare MP per usare ripetutamente l'attacco Tri-Thundaga o applicare Rigene su di sé.

Final Fantasy IXModifica

Garuda(FFIX)
Articolo principale: Garuda (Final Fantasy IX)

Il garuda riappare in questo gioco come nemico di medio livello. Può essere incontrato già nelle prime fasi del gioco sull'altopiano Popos fuori dalla grotta di Ghizamaluk, per poi ricomparire nelle aree di Oeilvert ed Esto Gaza.
Sull'altopiano Popos è possibile anche incontrare, in determinate condizioni, un Garuda amichevole.

Final Fantasy XModifica

Garuda FFX
Articolo principale: Garuda (Final Fantasy X)

Il garuda ricompare in questo capitolo, come miniboss. Due esemplari sono affrontati sull'isola Besaid, in scontri tutorial che illustrano il funzionamento degli Eoni e degli status alterati, mentre un terzo è affrontato da Tidus, Wakka e Auron nello stadio di Luka, dopo la partita di blitzball.
In seguito, il garuda riappare come nemico comune nella via micorocciosa.

Final Fantasy XIModifica

FFXI Garuda

Garuda appare in questo gioco online come boss e, per la prima volta, come invocazione. È uno dei sei Avatar celesti di Vana'diel, e rappresenta il Vento. Può essere affrontata, nella sua forma di Garuda Prime, nel chiostro dei venti durante le missioni "Prova del vento" e "Prova della prova del vento", e può occasionamente essere invocata durante lo scontro con Carbuncle Prime nella missione "Il risveglio della bestia", e la sua sconfitta nelle prime due missioni permetterà di ottenerla come invocazione.

Garuda Prime combatte usando quelle che saranno in seguito le sue abilità come invocazione, che consistono perlopiù in magie di elemento Vento e abilità di supporto, e fa uso della sua abilità speciale Aerial Blast quando ha perso più del 50% dei suoi HP.

Final Fantasy XIIModifica

FFXII Garuda
Articolo principale: Garuda (Final Fantasy XII)

Il garuda appare in questo gioco come boss. È il custode della tomba di Raithwall e deve quindi essere sconfitto per ottenere l'accesso alla struttura.
Più avanti nel gioco, una variante più debole chiamata garuda eghil appare come mostro comune nelle gole di Paramina.

Il garuda che sorveglia la tomba di Raithwall è molto potente per il punto del gioco in cui è incontrato, ma può essere fortemente indebolito usando su di esso il Frutto di Ixiro ottenuto in una precedente missione secondaria.

Final Fantasy XIIIModifica

FFXIII Intercettore Garuda
Articolo principale: Intercettore Garuda

L'intercettore Garuda è un boss presente in questo gioco. Classificato come arma da guerra di categoria distruttore, è incontrato due volte nelle rovine del lago Bersah nel capitolo 3, e funge da boss finale del livello.

L'intercettore Garuda non si impegna particolarmente durante la prima fase dello scontro, ma inizia a fare sul serio nella seconda, proteggendosi con Barriera e attaccando con Respiro infernale, che causa pesanti danni in un'area.

Final Fantasy XIII-2Modifica

Articolo principale: Garuda (Final Fantasy XIII-2)

Il Garuda riappare in questo gioco come nemico. Può essere incontrato nelle cime abiette (200 DD), e può essere coalizzato e usato in battaglia.

Il Garuda svolge il ruolo di Sabotatore, è un mostro intermedio associato all'elemento Tuono, ed è specializzato nella riduzione delle difese nemiche. Il suo istinto bestiale è Respiro infernale.

Final Fantasy XIVModifica

FFXIV Garuda
Articolo principale: Garuda (Final Fantasy XIV)

Garuda ritorna in questo capitolo online come boss. Conosciuta come la "Signora delle tempeste", è uno dei primordiali, per la precisione quello che protegge la razza semiumana degli Ixal. Deve essere affrontata come parte della storia principale, durante la missione "The Howling Eye", che può essere intrapresa anche a difficoltà più elevate dopo essere stata completata una volta.
Nelle ultime fasi dell'espansione Stormblood, durante l'evento "A Nocturne for Heroes", in collaborazione con Final Fantasy XV, la versione di Garuda apparsa in quel gioco è invocata a Eorzea ed è affrontata dal giocatore assieme a Noctis.
Garuda in miniatura è ottenibile come minion dagli scontri con il primordiale.

Garuda è affrontata nell'occhio di un ciclone da lei stessa invocato, può richiamare piume taglienti che attaccano autonomamente e può evocare due sue copie più deboli, chiamate Chirada e Suparna per supportarla. Il suo attacco Aerial Blast causa il fallimento della missione se va a segno, ma può essere evitato spostandosi dietro una delle colonne di roccia che si trovano sull'arena, ma solo per un tempo limitato, poiché ogni attacco di vento che colpisca le rocce le eroderà progressivamente fino a farle sparire.

Final Fantasy XVModifica

Articolo principale: Garuda (Final Fantasy XV boss)

La versione di Garuda apparsa in Final Fantasy XIV appare in questo gioco come boss. Può essere affrontata durante la missione opzionale "Da un altro mondo", in collaborazione con Final Fantasy XIV: il primordiale è invocato a Eos da un gruppo di Ixal arrivati tramite un trasportatore dimensionale, e una miqo'te di nome Y'jhimei contatta Noctis e i suoi amici per fermarla prima che porti distruzione. Garuda è affrontata nella fortezza Perpetouss, e lo scontro si conclude con l'arrivo della Messaggera dei venti, che prenderà il suo nome dopo averla sconfitta.
Dopo il compimento della missione, sarà possibile affrontare nuovamente Garuda in modalità normale, come nemico di livello 45, o in modalità estrema, come nemico di livello 120, e ogni sua sconfitta frutterà oggetti che potranno essere scambiati al negozio di Y'jhimei con armi e oggetti di recupero.

Garuda combatte in maniera molto simile a quando è affrontata nel suo gioco d'origine, con il gameplay action del gioco come unica vera differenza: il boss evoca sempre le piume e le sue copie a supportarla, e la battaglia si conclude prematuramente se riesce a mettere a segno Colpo aereo. Le ali di Garuda possono essere spezzate per ottenere oggetti da scambio extra.

Mystic Quest LegendModifica

Articolo principale: Garuda (Mystic Quest)

Il garuda è un nemico presente nel gioco. Può essere incontrato nella regione di Windia.

Mystic QuestModifica

Il garuda è un boss presente nel gioco. È affrontato sulla torre di Dime e combatte lanciando le sue penne.
Garuda è menzionato anche quando Davias è sconfitto: il boss affermerà di aver dato il Ciondolo di Mana all'uccello e che questo lo aveva nascosto oltre le montagne.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.