FANDOM


Galganthur

Galganthur è un potente boss apparso in Final Fantasy VIII.

Galganthur era un mostruoso colosso, che sembrava risolvere il mistero che circondava la creatura Vysage: era infatti la prova che la creatura aveva tutto un corpo sottoterra. Il mostro, dal torace completamente cavo, era ancora conficcato nel terreno dall'addome in giù, il che fa pensare che potrebbe esserci uno stadio ancora superiore.
Galganthur apparve davanti al gruppo di Squall nell'armeria del castello di Artemisia, sotto l'aspetto di un comune Vysage. Nonostante la sua spaventosa forza fisica, il mostro fu sconfitto, e la sua morte spezzò uno dei sigilli che inibivano i poteri di Squall e compagni.

Strategia di battagliaModifica

Dimensioni colossali e grande potere. Attacca spesso con la magia. Attenzione: negli scontri fisici è molto violento.
Scan

Per poter raggiungere Galganthur, il giocatore dovrà prima trovare la chiave dell'armeria del castello: essa si trova su un ponte sospeso proprio dopo la cappella del castello. Per poterla prendere, però, bisognerà camminare, oppure il movimento del ponte la farà cadere di sotto. Anche così, in ogni caso, è possibile recuperarla proprio nella stanza dove si trova anche l'armeria. Una volta aperta la porta, il giocatore si troverà ad aspettarlo Vysage.

La battaglia contro Vysage è piuttosto semplice: il mostro è sempre accompagnato da Detox e Sinox e sferrerà attacchi congiunti con loro, come Maledizione. Una volta sconfitti tutti e tre, l'entità completa apparirà dal suolo, e la battaglia vera potrà cominciare.
Il boss contrattacca gli attacchi fisici con un potente attacco critico chiamato Controtorsione, che infliggerà danni seri, e all'occorrenza userà Occhi diabolici per infliggere Slow e Maledizione. A prima vista sembra una battaglia difficile, ma le statistiche di Galganthur sono compensate dalla sua debolezza a molti status alterati. Invocare Kharonte è quindi un buon modo per fermarlo. Un altro modo per disfarsi in fretta di questo enorme boss è trasformarlo in uno Zombie: se si usa Zombie su di lui, e poi si infierisce con oggetti e magie curative, il boss stramazzerà al suolo in pochi turni.

Nota: se il giocatore non ha sconfitto Cerberus nel Garden di Galbadia, sarà possibile assimilarlo da lui. Nella versione giapponese questo non era possibile.

StatisticheModifica

Statistiche Affinità elementali
HP 10100-15400 FOR 26-111 MAG 5-160 Tripletriad Fuoco 100% Tripletriad Tuono 100% Tripletriad Gelo 100% Tripletriad Acqua 100%
EXP 0 RES 180-180 SPR 0-0 Tripletriad Vento 100% Tripletriad Terra 100% Tripletriad Veleno 100% Tripletriad Sacro 100%
AP 30 VEL 26-36 EVA 0-3 Danno 100% Cura Assorbe Terra Danno Gravità Manca
Resistenza status
Morte 80% Veleno IMM Pietra IMM Blind 40% Mutismo IMM Berserk IMM Zombie 50% Sonno IMM
Haste IMM Slow IMM Stop IMM Rigene IMM Reflex IMM Sentenza IMM Pietrosi IMM Levita IMM
Drain IMM Caos IMM Fuori IMM Carta IMM Divora IMM Lv Down IMM Lv Up IMM The End 0%
Informazioni
Ruba Niente Bottino Bracciale magico x1 Carta Niente
Assimila BioQuake, Reflex, Cerberus (se non già ottenuto) Divora "Impossibile divorare" Transcard Lista della forza x1
Abilità Controtorsione, Occhi diabolici Info Livello massimo 54

Triple TriadModifica

Galganthur
TTGargantua Elemento Nessuno
Transcard 10 carte per una lista della forza
Bottino Nessuno
Carta Galkimasela, Trusthevis
Carta boss livello 7 Possessore Nessuno

Nemici correlatiModifica

EtimologiaModifica

Il nome Galganthur deriva da un errore di traslitterazione dal giapponese: il suo nome originale dovrebbe essere Gargantua, il nome del gigante della serie di romanzi di Gargantua e Pantagruel.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.