FANDOM


Tabelle nemiciModifica

Final Fantasy VModifica



Final Fantasy VIIIModifica

Final Fantasy XModifica

Missione 1: Un varco tra i mondiModifica

Missione 3: Luce, ombra e... penne gialleModifica

Walzer n° 3Modifica

FFIX Walzer 3

Il Walzer n° 3 è un servo malvagio delle tenebre, appartenente alla razza dei maghi neri. Appare durante la missione principale "Luce, ombra e... penne gialle", nei cieli di Baron, ed è affrontato da Cloud e Squall a bordo dell'aeronave Enterprise, pilotata da Cid Pollendina.
Al termine della missione, il Walzer n° 3 sarà disponibile al reclutamento per 10000 guil.

Strategia

Il Walzer n° 3 assorbe l'elemento tuono ed è debole all'elemento vento, resiste a tutti gli stati alterati tranne Mutismo, Veleno e Cecità ed è immune a Morte. La battaglia con lui alterna due fasi, la seconda un po' più strategica della prima.
Durante la battaglia, il boss tenderà a concentrare gli attacchi su Cid Pollendina, al timone dell'Enterprise. Cid è resistente agli attacchi fisici e ha una buona quantità di PV, ma la sua dipartita causerà Game Over immediato, quindi è consigliabile proteggerlo con un'abilità di stato: l'unico che può farne uso durante la missione principale sarà Squall, usando Assimila: Supporto sul boss e lanciando Shell vicino a Cid. In modalità libera, proteggere Cid sarà più facile, poiché si potrà disporre di personaggi terapeuti che possano curarlo.
Durante la prima fase, il Walzer n° 3 predilige l'attacco a distanza con proiettili magici, e fa uso delle seguenti abilità:

  • Thundaga - attacco a zona di elemento tuono, usato su Cid ogni tre attacchi sferrati.
  • Nebbia elettrica - campo elettrico attorno a sé, usato dopo aver subito danni per impedire ai personaggi di avvicinarsi.
  • Evocazione oscura - invoca quattro maghi neri per attaccare, usato dopo Nebbia elettrica.

Quando il Walzer n° 3 è protetto da Nebbia elettrica, è possibile danneggiarlo direttamente con gli attacchi a distanza: Raggio squarciante e Attacco finale di Cloud si rivelano utili perché possono lanciarlo e stordirlo temporaneamente. Thundaga causa danni ingenti, ma essi possono essere ridotti avvicinando i personaggi a Cid durante l'esecuzione. Se si mira a reclutare Cid, possibile solo se la battaglia si conclude senza che subisca danni, Squall si rivela molto utile in questa fase, perché può usare Assimila: Ostacolo per lanciare Novox sul boss, impedendogli per qualche istante di usare Thundaga. Se i PM scarseggiano, è possibile attaccare il boss per spingerlo a usare Nebbia elettrica, poi sconfiggere i maghi neri che evocherà per ottenere sfere PM. In ogni caso, anche questa operazione diventa più facile in modalità libera.
Dopo aver perso un quarto dei suoi PV, il Walzer n° 3 si alzerà in volo e si allontanerà dall'aeronave, divenendo impossibile da raggiungere con qualunque attacco, e inizierà a caricare la sua finisher Triplo Walzer, che causerà pesanti danni di fuoco, gelo e tuono che potrebbero mettere in difficoltà il gruppo. Qui entrano in gioco i cannoni dell'enterprise: sarà necessario cercare quello più vicino al boss e usarlo per colpirlo e costringerlo a interrompere la carica, falciandogli un ottavo dei suoi PV. In seguito all'interruzione, il boss userà Thundaga sul cannone mettendolo fuori uso, si sposterà e riproverà ad attaccare. Ripetendo l'operazione con gli altri tre cannoni, sarà possibile togliere al boss un totale di metà dei suoi PV massimi, dopodiché questi scenderà a terra e riprenderà a combattere come nella prima fase. A questo punto, sarà sufficiente continuare ad attaccarlo, difendendo Cid quando necessario, e il boss finalmente cadrà.

AdegheizModifica

ContraereaModifica

Missione 4: Per Nulla al mondoModifica

BitaniaModifica

FFV Bitania IOS

Bitania è uno dei demoni della crepa al servizio di Exdeath. Appare durante la missione principale "Per Nulla al mondo", appostato da Exdeath a guardia del suo castello nel mondo di Galuf, ed è affrontato dai protagonisti prima che tutto sia inglobato dal Nulla.
In seguito, può essere affrontato in qualsiasi momento visitando la crepa interdimensionale e parlandogli sul torrione più alto del castello dell'oblio.
Una volta sconfitto, Bitania rilascia armi per attaccanti, come asce e katane. La sua ricompensa unica è l'Ascia titanica.

Strategia

Bitania è un nemico colossale, quindi completamente immune agli effetti di lancio, spazzata e sepoltura; resiste a tutti gli stati alterati ed è immune a Morte. La battaglia con lui alterna due fasi, e solo nella seconda sarà possibile danneggiarlo seriamente con qualunque personaggio.
Durante la prima fase dello scontro, Bitania userà i seguenti attacchi:

  • Morso - attacco fisico a zona davanti a sé, usato per attaccare i personaggi vicini.
  • Tormenta - proiettile magico di elemento gelo, congela il personaggio colpito.
  • Raggio atomico - due o quattro raggi di elemento fuoco in quattro direzioni davanti a sé, usati dopo aver attaccato per tre volte.
  • Sfregio eolico - vortice di elemento vento attorno a sé, usato per spazzare via i personaggi vicini.
  • Maremoto - ondata di elemento acqua lungo la stanza, usata solo per spazzare via i personaggi che cercano di andare dietro Bitania.

Bitania non può essere attaccato da dietro, poiché risponderà istantaneamente con Maremoto, quindi i personaggi dovranno rimanere sempre in movimento per evitare i suoi continui assalti. In questa fase, i danni che subirà saranno a dir poco irrisori, e l'unico modo per danneggiarlo realmente sarà disporre di un personaggio dotato di scudo come il Guerriero della luce (automaticamente in squadra durante la missione principale): quando Bitania userà Raggio atomico, il personaggio dovrà posizionarsi sulla traiettoria di uno dei raggi e parare, in modo da rispedirglielo indietro, falciargli un po' di PV e lasciarlo bloccato per un po'. Anche Tormenta può essergli rispedito contro, ma non causerà molti danni.
Dopo aver usato Raggio atomico per tre volte, o dopo aver perso un quarto dei suoi PV, Bitania pesterà il terreno, causando un'onda d'urto che farà comparire quattro enormi massi sul campo di battaglia: sarà il segnale di inizio della carica del suo attacco più potente, Giga vampalia, un attacco di lunga durata che colpirà tutta l'area davanti al boss, praticamente insostenibile per quasi qualunque personaggio. Esistono tre modi per superare questa fase:

  • Il primo, l'unico possibile nella missione principale, consiste nel posizionare il proprio personaggio dietro uno dei massi, in modo che la fiammata disintegri quest'ultimo senza causargli danni. Il personaggio potrà comunque subire danni se non si troverà esattamente dietro la pietra mentre questa viene disintegrata.
  • Il secondo metodo, possibile solo in modalità libera, consiste nell'avere in squadra un personaggio gigante o dotato di Superforza, che possa sollevare uno dei massi e lanciarlo contro la bocca di Bitania mentre sta caricando l'attacco, in modo che la fiammata gli esploda in bocca e lo danneggi in un colpo solo per un terzo dei suoi PV.
  • Il terzo metodo, anch'esso possibile solo in modalità libera, prevede di avere un gruppo composto interamente di attaccanti (anche i personaggi divini vanno bene), che sommergano Bitania di colpi mentre prepara l'attacco finché la fiammata non gli esploderà in bocca.

Al termine dell'attacco, Bitania si fermerà per riposarsi, e sarà allora che i personaggi potranno scaricargli contro i loro attacchi migliori finché non si riprenderà e ricomincerà a combattere come nella prima fase. Dei massi saranno rimaste solo delle pietre che i personaggi potranno lanciare contro Bitania per causare danni aggiuntivi.

Missione 10: Puzza di OltremondoModifica

Custode celesteModifica

VlakoradosFFX

Il Custode celeste è l'imponente bestia guardiana delle rovine di Zanarkand. Appare durante la missione principale "Puzza di Oltremondo", durante la quale è affrontato da Auron, Noctis e Vincent all'uscita della grotta del monte Gagazet, alle porte di Zanarkand.
In seguito, può essere affrontato in qualsiasi momento raggiungendo l'uscita della grotta del monte Gagazet e parlandogli nello spiazzo appena fuori.
Una volta sconfitto, il Custode celeste rilascia armi per attaccanti, come spade, spadoni e scudi. La sua ricompensa unica è la spada Protettrice.

Strategia

Il Custode celeste è un nemico colossale, quindi completamente immune agli effetti di lancio, spazzata e sepoltura, resiste a tutti gli stati alterati ed è immune a Morte. La battaglia non richiederà particolari strategie, ma sarà comunque necessario aver allenato molto i tre personaggi e prestare attenzione alle sue azioni.
Durante lo scontro, il Custode celeste attaccherà spesso a zampate i personaggi davanti o di fianco a lui, sferrando colpi potenti ma perfettamente sostenibili; un'ottima strategia in questa fase è sfruttare la resistenza di Auron per difendere gli altri due personaggi con l'abilità Trincea, in particolare Vincent che, potendo attaccare a distanza, si rivelerà un alleato molto utile.
Il Custode celeste farà occasionalmente ricorso ai seguenti attacchi:

  • Ali fotoniche - attacco magico a pioggia, pianta a terra e causa danni continuati.
  • Sta guardando [...] - attacco speciale, sceglie un personaggio fra quelli davanti e concentra gli attacchi fisici su di lui.
  • Magicalitosi - attacco magico in linea retta, usato sempre contro l'alleato puntato dalla precedente abilità. Può essere direzionato.

Le dimensioni esagerate del Custode celeste renderanno piuttosto difficile schivare i suoi attacchi speciali; è possibile evitare che usi Ali fotoniche mantenendosi alle sue spalle, ma questo lo porterà ad attaccare con un poderoso colpo di coda che spazzerà via i personaggi, allontanandoli e dandogli il tempo di girarsi. In modalità libera, sfruttare personaggi più veloci renderà più semplice evitare la codata e aggirarlo, in modo che perda più tempo a voltarsi verso il party che ad attaccare.
Mantenersi alle spalle del boss, nonostante possa comunque rendersi pericoloso, ha anche un altro vantaggio: occasionalmente, infatti, potrebbe apparire il messaggio Sta guardando..., seguito dal nome di uno dei membri del party di fronte o di fianco ad esso. Ciò significa che il boss lo ha preso di mira e sfogherà la sua furia esclusivamente su quest'ultimo, tempestandolo di attacchi fisici: in questo frangente tornerà ancora una volta utile l'abilità Trincea di Auron, che unita alla sua abilità Acqua curativa lo renderà un eccellente tank.
Dopo aver sferrato dieci attacchi contro il personaggio puntato, il Custode celeste concluderà attaccando con Magicalitosi nella sua direzione; questo poderoso raggio di energia può causare danni molto gravi e continuati ad ogni cosa sulla sua traiettoria, e mettere l'intero party in guai seri. L'abilità di supporto Mantello protettivo di Vincent, se usata al momento giusto, può rendere gli alleati immuni a buona parte dei danni magici causati dall'attacco, ma è possibile sfruttarne la lunga durata a proprio vantaggio: sfruttando la suddetta abilità di Vincent per difendere l'alleato bersaglio del raggio, il terzo personaggio potrà liberamente attaccare il Custode celeste per tutta la durata dello stesso. Se il bersaglio puntato è proprio Vincent, questi potrà addirittura proteggere se stesso mentre Auron e Noctis attaccheranno la gigantesca belva.

Esclusivi modalità liberaModifica

Monte MaiMaiModifica

Monte Maimai

Il Monte MaiMai è un boss arena affrontabile nello Zoolab o nel Dedalo segreto. Si tratta del nemico più potente della Coppa Gasteropodos, e uno dei più forti contendenti nella Coppa Suprema.

Strategia

Il Monte MaiMai è un nemico colossale, quindi completamente immune agli effetti di lancio, spazzata e sepoltura, resiste a tutti gli stati alterati ed è immune a Morte. Il boss è composto da due parti, corpo e corazza, che dispongono di PV e statistiche indipendenti. La sola parte che è necessario sconfiggere per vincere è il corpo, ma il guscio deve comunque essere distrutto perché ciò avvenga. La battaglia con lui alterna due fasi, una offensiva e una difensiva, più una terza fase che inizia quando il guscio è distrutto.
Durante la prima fase dello scontro, il Monte MaiMai resterà fermo sul posto e userà i seguenti attacchi:

  • Lingua - attacco fisico singolo, può causare status Shock.
  • Scrollo - attacco fisico a zona, può causare status Shock.
  • Saliva - proiettile a zona esplosivo, causa stati Cecità e Mutismo, usato se troppi personaggi lo attaccano a distanza.
  • Pressa megaton - attacco fisico a zona davanti a sé, pianta a terra, usato se troppi personaggi lo attaccano da vicino.

Le ultime due tecniche sono quelle che il boss non deve mai avere l'opportunità di mettere a segno, poiché sono impossibili da parare e causano entrambe danni pesanti che possono portare facilmente alla sconfitta. Una strategia mordi e fuggi è quindi la più indicata in questa fase dello scontro, oltre a tenere i personaggi adeguatamente distanziati. Sfortunatamente, le resistenze del boss e il fatto che possa essere colpito solo sulla testa renderanno questo un processo lento a meno di non avere in squadra personaggi che possiedono abilità in grado di ignorare le difese. I personaggi sinergisti possono rendere lo scontro leggermente più facile se riescono a ridurre le sue statistiche.
Dopo aver perso metà dei suoi PV, il Monte MaiMai si ritirerà nella corazza e inizierà la seconda fase. Ora sarà praticamente impossibile danneggiare la testa, poiché recupererà i suoi PV a gran velocità e uscirà di nuovo allo scoperto solo quando sarà completamente curata: il bersaglio principale dovrà invece essere la corazza stessa, che da questo momento sarà possibile danneggiare. Ovviamente, distruggere la corazza non sarà comunque un processo facile, perché quattro più piccole Rocce MaiMai appariranno ai lati dell'arena e procederanno verso i personaggi. Avere almeno un personaggio sinergista permetterà di liberarsi più facilmente delle sentinelle imbucate, altrimenti è un buon momento per usare le finisher disponibili. Se la corazza non sarà distrutta prima che il boss sia completamente curato, esso uscirà e userà Pressa megaton, per poi ricominciare daccapo la prima fase. Ad ogni ripetizione di questa fase, la corazza sarà sempre più fragile.
Se invece la corazza sarà distrutta, il Monte MaiMai smetterà di recuperare energia e perderà metà dei suoi PV massimi, dando inizio alla terza fase. In questo momento, il boss sarà più rapido nei movimenti grazie alla perdita della zavorra, ma le sue difese ne risentiranno enormemente. Otterrà inoltre nuove abilità in sostituzione di quelle usate in precedenza:

  • Carica - attacco fisico in avanti, spazza via i personaggi colpiti.
  • Mucopus - proiettile veloce, crea una grande zona che causa gli stati Veleno, Cecità, Mutismo e Lentezza a chi ci sta sopra.
  • Odio dei MaiMai - potente attacco fisico in avanti, causa stati alterati casuali e possibile morte immediata.

Per sconfiggere definitivamente il Monte MaiMai sarà quindi necessario muoversi rapidamente e cambiare spesso direzione, attaccandolo da ogni lato meno che frontalmente.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.