FANDOM


Owzer

Owzer: Relm... Per favore, torna presto...
L'articolo ha bisogno di più immagini: potresti aiutarci caricando e aggiungendo le immagini necessarie alla pagina.


Con il termine Fine dei paradossi (パラドクスエンディング, Paradokusu Endingu) si indica un importante elemento di Final Fantasy XIII-2, ovvero i finali multipli.

Si tratta sostanzialmente di finali alternativi alla trama del gioco, attivabili attraverso determinate scelte che influenzeranno gli eventi nella linea temporale dell'Historia Crux. Questi finali sono totalmente staccati dalla trama principale, e la maggior parte di essi può essere attivata tramite il frammento privilegio Paradoscopio. Ottenere tutti questi finali, oltre a quello segreto visibile dopo aver collezionato tutti i frammenti, garantisce il trofeo Visione extradimensionale. Ogni finale, inoltre, concede al giocatore un frammento e 10000 PC.

Lista dei finali alternativiModifica

Orphan (crisi)Pericolo Spoiler: Seguono dettagli su trama e/o finale. (Salta sezione)

Un errore gigantescoModifica

Per sbloccare questo primo finale alternativo, è necessario sconfiggere il boss Atlante a piena forza senza risolvere prima il paradosso. Ciò può essere fatto solo con una squadra molto preparata, i cui componenti abbiano superato i 3500 PV ciascuno, dal momento che il boss, per quanto lento, è devastante.

Finale: dopo aver sconfitto Atlante, Serah e Noel vengono trasportati nella pianura di Archylte, dove la guerra civile dell'accademia ha preso una piega disastrosa: un'intera armata di giganti ha trasformato Pulse in un campo di battaglia. Decisi a fermare l'avanzata dell'imponente esercito, il cui obiettivo è far crollare il pilastro che mantiene Cocoon in aria, i due si lanciano a testa alta contro di loro.

L'esito della battaglia mostra che i giganti sono stati sconfitti uno per uno, ma le armi di Serah e Noel conficcate nel nucleo energetico dell'ultimo gigante lasciano all'immaginazione del giocatore il destino dei due. Si scopre inoltre che il team dell'accademia che si batteva per riportare Cocoon allo stato originario è riuscito a risvegliare uno dei suoi fal'Cie, ed è per questo motivo che l'altra fazione ha costruito Atlante: per impedire che altri di loro venissero risvegliati e tutto ricominciasse daccapo.

La verità di VanilleModifica

Per ottenere l'accesso a questo finale, sarà necessario aver già completato la trama principale, dopodichè tornare a Oerba (200 DD) e sconfiggere Caius con il paradoscopio attivo. La battaglia richiederà molta pazienza e una certa preparazione, in quanto il boss avrà molti più PV del normale.

Finale: dopo aver sconfitto Caius prima che egli raggiungesse il suo scopo, Serah e Noel raggiungono la necropoli di Oerba in un'epoca imprecisata. Qui, seguendo una voce di donna, trovano un'inquietante sorpresa: Oerba Dia Vanille, cristallizzata, ancora lì. Ancora più inquietante è però il fatto che l'amica Fang non si trovi insieme a lei, cosa che spinge Serah a giurare di ritrovarla.

Molto probabilmente, quella in cui sono finiti è una dimensione alternativa in cui gli eventi di Final Fantasy XIII non sono mai accaduti, dato che Vanille e Fang, dopo la guerra dell'oblio, erano state trasportate a Cocoon assieme a un'intera struttura di Pulse.

Budino scaccia budinoModifica

Per accedere a questo finale alternativo, bisogna sconfiggere il budino gigante Vostra Maturità a piena forza, senza risolvere prima il paradosso. Dal momento che in questa fase il budinone risulta essere estremamente potente, sarà necessario aver livellato un bel po'. Fortunatamente il nemico è anche estremamente prevedibile, cosa che permetterà di giungere a una conclusione vittoriosa piuttosto velocemente.

Finale: con la sconfitta di Sua Maturità, Noel e Serah testimoniano la comparsa di un nuovo tunnel temporale, che anzichè rispedire i budini che avevano invaso la riserva di Sunleth al loro luogo d'origine, ne porta molti altri e permette la nascita di un secondo budino, ancora più grande, che manifesta subito l'intenzione di scacciare tutti gli umani rimasti da Cocoon e fare dei mostri la razza dominante. Tramite un incantesimo, Serah e Noel si trasformano rispettivamente in un habanino e in un microchu, e iniziano ad osservare gli sviluppi della vicenda, mentre Mog si appresta a preparare un budino velenoso da offrire al tiranno per toglierlo di mezzo una volta per tutte.

Questo finale risulta essere quello più bizzarro e comico, specialmente perchè tra tutti i terribili mostri che popolano Pulse, i budini risultano essere i più pericolosi. A detta degli sviluppatori, scegliere proprio i budini avrebbe contribuito a rendere il finale ironico e divertente.

EsperimentiModifica

Per accedere a questo finale, bisognerà sconfiggere il protofal'Cie Adam con il paradoscopio attivo. Come Caius, anche Adam risulterà molto più potente del normale in questa fase. Dopo che lo avrà sconfitto, il giocatore dovrà raggiungere la nuova destinazione tramite l'Historia Crux e godersi la sequenza.

Finale: Serah e Noel pensano di aver sconfitto Adam ma, con loro grande sorpresa, essi vengono catturati e convertiti in replicanti per fare da guardia alla torre di Agastya. Adam nota però che ci sono alcune anomalie nel funzionamento: i due, specialmente Serah, si comportano in modo diverso dagli altri replicanti, come se fossero ancora umani in qualche modo. Adam si chiede dunque se sia a causa di quell'anima di cui le macchine non possono avere il dono, e decide di condurre ulteriori ricerche su di loro.

Nel 400 DD, mentre Adam si appresta a creare nuovi fal'Cie tramite cui governare Academya, una fazione ribelle di uomini attacca la torre di Agastya per distruggere il supporto energetico di Adam e toglierlo di mezzo. Non viene del tutto spiegato perchè Serah e Noel si comportino diversamente da Hope o dagli altri replicanti, anche se potrebbe essere perchè hanno ancora il ricordo, o almeno la sensazione, di aver ancora qualcosa da fare, qualcosa lasciato in sospeso, come Serah stessa accenna.

Il futuro è la speranzaModifica

Questo finale alternativo è uno dei più semplici da ottenere, ed è anche uno dei più interessanti per quel che riguarda la storia di alcuni personaggi, in particolar modo Alyssa Zaidelle, la misteriosa assistente di Hope. Per sbloccare questo finale, bisogna raggiungere Academya (4XX DD), attivare il paradoscopio, chiudere il portale e consegnare i nuclei gravitonici ad Alyssa. Quando la ragazza consegnerà l'artefatto misterioso al gruppo, bisognerà rispondere "No", e a quel punto partirà la sequenza.

Finale: Serah e Noel non sono sicuri se fidarsi o meno di Alyssa, e i loro sospetti non sono del tutto infondati: dalla porta, infatti, appare improvvisamente Snow, che assieme a Hope e alcuni soldati trae la ragazza in arresto. Snow spiega che Alyssa era in combutta con Caius, e stava attirando i protagonisti dritti nella sua trappola. In seguito, Snow rivela a Hope che di lì a qualche giorno qualcuno lo ucciderà, perciò chiede a Noel di rimanere con lui per proteggerlo. Infine, a bordo dell'inseparabile moto Shiva, Snow parte con Serah per un viaggio, con la ferma intenzione di risolvere tutti i paradossi e prendere Caius a pugni con gli interessi.

Questo finale sembra essere quello "migliore" del gioco, in quanto Snow salva totalmente la situazione, impedendo alla trama di svilupparsi in modo tragico. Il perchè Alyssa fosse in combutta con Caius è stato spiegato da Motomu Toriyama: Alyssa è una contraddizione alla linea temporale, ed è viva solo grazie a un patto con Caius, quindi se Caius fosse sconfitto, lei sparirebbe. Questo chiarisce il comportamento sospetto della ragazza, ma evidenzia anche una sottile ironia nel fatto che effettivamente, tramite quell'artefatto, sia proprio lei a guidare i protagonisti verso la sua stessa fine nella trama principale.
Il titolo della missione, in italiano, non rende bene come in inglese ("The future is Hope", riferito sia alla speranza che al personaggio); il titolo giapponese è "I due in partenza" (ふたりの門出, Futari no Kadode).

Un cielo senza tempoModifica

Questo finale non è semplice da ottenere, in quanto richiederà di sigillare il portale di Academya (4XX DD), sviluppare la trama senza attivare il finale alternativo con Hope e arrivare fino alla battaglia con Caius con il paradoscopio attivo. Inoltre, a causa della forza decisamente elevata del boss finale in questa fase, sarà meglio intraprendere l'impresa dopo aver fatto arrivare Serah a più di 5000 PV. A questo punto, sempre con il paradoscopio attivo, sarà necessario affrontare Caius, con statistiche decisamente più alte del normale.

Finale: dopo che sono riusciti a sconfiggere Caius nel vuoto oltre prima che fosse riuscito a compiere il suo obiettivo, Serah e Noel si ritrovano a Nuova Bodhum in un'epoca imprecisata. Scoprono di trovarsi in realtà in una dimensione in cui il tempo è completamente bloccato, dove però Yeul, la ragazza che Caius cerca di salvare, può vivere sicura dal suo destino di morte. Noel e Serah cercano quindi una via d'uscita da questo luogo.

Probabilmente questo finale è una versione distorta di quello canonico, dal momento che comunque il desiderio di Caius è stato realizzato e Yeul è finalmente viva: anzichè essere sostituito da Valhalla, però, il mondo di Pulse è stato abbandonato a se stesso, condannato a rimanere sotto un cielo senza tempo. Un barlume di speranza è rappresentato però dalla meteora che i ragazzi vedono cadere in lontananza: potrebbe trattarsi della stessa meteora che ha dato inizio agli eventi e quella oltre il portale potrebbe dunque essere la vera Nuova Bodhum.

Destino e libertàModifica

Questo finale alternativo è piuttosto semplice da ottenere: una volta raggiunta la dimensione onirica in cui Lightning è presente, la sola cosa da fare è rispondere di sì alla sua richiesta di rimanere con lei a Nuova Bodhum.

Finale: in un sogno, Serah si ritrova a Nuova Bodhum, dove incontra Snow e tutti i suoi amici e sembra che non sia successo nulla di quello che ha vissuto. Improvvisamente, la ragazza nota che nel villaggio è presente anche sua sorella Lightning, che le consiglia di rimanere con lei, in un sogno eterno in cui può però vivere una vita felice. Serah decide quindi di rimanere con Snow e Lightning, in un mondo in cui può essere realmente felice. L'unico neo in tutto questo è il vago ricordo di un amico, che non rende la sua felicità del tutto completa.

Questo finale rappresenta la volontà di Serah di ritrovare la sua amata sorella e vivere finalmente una vita felice assieme a lei e Snow, e rappresenta anche la pericolosità nel cercare una scorciatoia, come vivere in un sogno, per arrivarci, soprattutto quando cancellare il passato fa dimenticare dolori, ma aggiunge nuovi rimpianti, come appunto la perdita di nuovi amici. In questo finale, si può inoltre notare come i ricordi di Serah siano molto confusi all'inizio, e la scelta di continuare a vivere nel sogno cancella piano piano i ricordi di Mog e Noel, che in un certo senso non sono mai entrati nella sua vita.
Interessante notare che lo specchio apparso all'inizio del gioco è ancora presente, e si può supporre che ciò che esso riflette non sia altro che il mondo senza tempo creato da Caius, oppure la vera Nuova Bodhum.

L'eredità del caosModifica

L'ultimo finale alternativo è ottenuto allo stesso modo di Un cielo senza tempo, solo che bisogna attivare il paradoscopio solamente prima di affrontare Caius con Noel. Anche questa volta la battaglia è piuttosto difficile, ma questo scontro sarà leggermente più semplice di quello affrontato da Serah, soprattutto per via del fatto di non avere il supporto di alcun mostro.

Finale: sconfiggendo Caius prima che portasse a termine il suo obiettivo, Noel è trasportato nel cuore stesso del tempo, dove riceve da Etro i poteri del custode e il cuore del caos, diventandone di fatto l'erede. Ora Noel è il nuovo custode del tempo, e possiede i ricordi del suo predecessore: il suo obiettivo è dunque salvare Yeul dal suo destino di morte, oltre che proteggere Serah.

Mentre Noel viaggia per l'Historia Crux, però, decide di creare la sua storia in modo diverso rispetto a Caius, e questo gli infonde sufficiente sicurezza da guardare avanti con il sorriso di sempre. Questo finale implica che Noel ha ucciso Caius, ma il cuore del caos è rimasto intatto, il che spiegherebbe il perchè sia diventato lui il nuovo custode del tempo. Sembra dunque che si sia semplicemente verificato un "passaggio del testimone" dal momento che Caius, tecnicamente, non potrebbe morire.

Finale segreto: La dea è mortaModifica

Una volta ottenuti tutti i finali alternativi, e in generale tutti i 160 frammenti, viene sbloccato il finale segreto del gioco.

Finale: la sconfitta di Caius e la conseguente morte di Etro ha portato il caos totale nel mondo, fondendolo con Valhalla. Il finale mostra però che Caius è sopravvissuto, e ha finalmente raggiunto il suo obiettivo, salvando Yeul dal suo fato. Piantando la Ragnarok al suolo davanti al trono di Etro, Caius libera il caos nel mondo, intenzionato a ricreare una nuova realtà senza la morte.

Gli spoiler finiscono qui.

CuriositàModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.