FANDOM


Fenice
FFVIII - Phoenix Artwork
Nome giapponese フェニックス (Fenikkusu)
Specialità Fuoco e cura
Attacco firma Fiamme vitali
esordio Final Fantasy V
Una creatura maestosa e immortale.
—Evocacompendio

La Fenice è uno spirito d'invocazione ricorrente all'interno della serie di Final Fantasy.

Questo enorme uccello avvolto nelle fiamme è un'invocazione di elemento Fuoco, e una tra le più note e apprezzate per la sua peculiare ambivalenza: è infatti in grado di danneggiare i nemici del suo invocatore e, allo stesso tempo, rianimare gli alleati eventualmente caduti in battaglia.

Apparsa per la prima volta in Final Fantasy V, ha fatto comparse in diversi titoli successivi La fenice è apparsa in molti meno titoli rispetto alle altre invocazioni, ma è comunque degna di nota fra di esse, non solo per le sue peculiari abilità, ma anche per il fatto che in alcuni capitoli ha un ruolo fondamentale nella storia, mentre in altri ha la caratteristica di non poter essere invocata attraverso i metodi normali. Come per le altre invocazioni ricorrenti, il suo aspetto è variato nel corso della saga.

Profilo

La fenice è sempre stata rappresentata come un enorme uccello, simile a un gallinaceo o un rapace, dalle maestose piume rosso vivo, spesso e volentieri avvolte nelle fiamme. Le fiamme appaiono anche durante la sua entrata in scena, che spesso la vede scaturire dal terreno o apparire in cielo avvolta in un bagliore luminoso.
Generalmente, le piume interne delle ali hanno i colori dell'arcobaleno, mentre le piume della coda ricordano spesso quelle di un pavone o di una paradisea per la loro forma. Quasi sempre ha una grossa cresta di piume sul capo.

Contrariamente alla maggior parte delle invocazioni, la fenice ha una specie di storia passata, che altro non è che il mito su cui è basata: è noto che il suo sangue può donare la vita eterna, le sue lacrime hanno poteri curativi, e ogni trecento anni si dà fuoco per poi rinascere dalle sue stesse ceneri.
Sebbene quasi nessuno dei suoi poteri sia stato effettivamente visto nella saga, la fenice è fortemente legata alla resurrezione, al punto che l'oggetto più comune che possa rianimare un alleato caduto in battaglia è proprio la coda di fenice, una penna caudale molto facile da trovare nei negozi. Occasionalmente esiste anche un oggetto chiamato piuma di fenice, di base una versione più potente della coda di fenice, che in alcuni episodi è proprio l'oggetto che permette di invocarla. Un paio di sue apparizioni l'hanno vista con la capacità di comparire occasionalmente in caso di KO totale del gruppo giocabile e riportarlo in vita con tutto lo status al massimo. Raramente, la fenice è apparsa anche come nemico da battere.

Comparse

Final Fantasy V

Fenice FFV

La fenice compare per la prima volta in questo capitolo, ed è una delle poche invocazioni che non necessitano di essere sconfitte per essere ottenute. La si può trovare sulla cima della torre della Fenice, dopo la sconfitta di Melusine: qui, il gruppo incontrerà Hiryu, che si era sacrificato per indebolire Melusine e stava attendendo l'ora della morte. Grazie al ricordo della sua padroncina Lenna, Hiryu si reincarna nella fenice una volta morto, e si unisce al gruppo come invocazione.
L'aspetto della fenice è unico nella sua prima apparizione, e la vede ad ali spiegate e completamente avvolta nelle fiamme.

La fenice è un'invocazione di livello 5, richiede 99 PM per essere invocata e il suo attacco Fiamme rigeneranti causa danni di fuoco al gruppo nemico e rianima un solo alleato KO ripristinandogli PV e PM.

Final Fantasy VI

Fenice FFVI

La fenice è uno degli Esper presenti nel gioco, e anche qui ha un ruolo fondamentale nella storia. Può essere ottenuta nel mondo in rovina, dopo aver incontrato Locke all'interno della grotta della fenice: Locke stava cercando il potere della fenice per resuscitare dalla morte la sua amata Rachel. La ragazza ritorna in vita solo per un momento, il tempo necessario per liberare Locke dal suo senso di colpa, prima di andarsene per sempre. Dopo questo evento, Locke si riunisce al gruppo, e con lui la fenice, sotto forma di magilite.
L'aspetto della fenice in questo gioco è già molto definito, con le ali e una lunga coda rosso fuoco e il resto del corpo color marroncino e blu.

La fenice richiede 110 PM per essere invocata, e il suo attacco Fiamme rigeneranti ha lo stesso effetto della magia Reiz, esteso all'intero gruppo. La fenice insegna inoltre le seguenti abilità:

Compilation di Final Fantasy VII

Final Fantasy VII

Phoenix-ffvii

La fenice appare nuovamente come invocazione in questo capitolo, e ha di nuovo un piccolo ruolo nella storia. La materia invocazione necessaria per invocarla è ottenuta a forte Condor nel disco 3, ma solo se Cid riuscirà a respingere gli assalti della Shinra e a proteggere la materia densa: a quel punto, il condor sulla cima del forte morirà e il suo uovo si schiuderà facendo apparire la materia della fenice. Se non si riesce a recuperare la materia densa e si perde la battaglia, l'accesso a forte Condor sarà chiuso per sempre, e con esso la possibilità di ottenere la fenice. In realtà è possibile ottenerne una seconda materia con il minigioco degli scavi a Borgo Osso, e funziona anche se già si possiede la prima.
Il design della fenice in questo capitolo è simile alla versione apparsa nel gioco precedente, ma presenta più dettagli e più colori, e ha un portamento più maestoso.

La materia della fenice può essere associata a un'arma o una protezione, e permette di evocarla in battaglia per 180 MP. L'attacco Fiamme vitali rianima i membri del gruppo KO con tutti gli HP e infligge danni di fuoco ai nemici pari a 3,75 volte il danno magico di base. Se accoppiata con la materia attacco finale e l'utilizzatore è sconfitto dall'attacco finale dell'ultimo nemico rimasto, la fenice non avrà effetto, poiché non potrà prendere di mira alcun nemico.

Statistiche Livello 2 Livello 3 Livello 4 Master
AP 28000 70000 120000 800000
Modifiche Magic +02; M Def +02; MAX HP -10%; MAX MP +10%

Crisis Core -Final Fantasy VII-

Fenice (Crisis Core FFVII)

La fenice ricompare in questo capitolo come invocazione. Si tratta dell'unica materia invocazione veramente opzionale in tutto il gioco: è l'unica infatti che può essere ottenuta solo in uno specifico punto del gioco, per la precisione a Nibelheim, parlando con il bambino che abita vicino a casa di Cloud: questi darà inizio alla missione secondaria Le sette meraviglie di Nibelheim, e la prima sara proprio quella di esaminare il pozzo del villaggio, la cui acqua è diventata rosso sangue, per scoprire al suo interno la materia che permetterà di invocare la fenice tramite l'OMD.
Il design della fenice in questo capitolo è sostanzialmente identico alla sua apparizione originale, ma ora appare più dettagliato e dai colori più delicati, e le piume delle ali e della cresta appaiono luminose.

Quando è invocata tramite l'OMD, la fenice usa l'attacco Fiamme vitali, che causa danni di elemento fuoco ai nemici e garantisce a Zack lo status Risveglio. La forza dell'attacco varia in base al livello dell'invocazione.

Livello 1 Livello 2 Livello 3 Livello 4 Livello 5
48 52 56 60 78

Final Fantasy VIII

La fenice appare in questo capitolo come Guardian Force, ma può essere evocata solo attraverso circostanze particolari. Il giocatore ottiene automaticamente accesso all'invocazione appena entra in possesso di una piuma di fenice, la prima delle quali può essere ottenuta dall'Anziano Shumi nel Villaggio Shumi.
Il design della fenice in questo capitolo è sostanzialmente simile a quello visto nel titolo precedente, ma ora appare ancora più grande e imponente e presenta lunghe piume caudali simili a quelle di un pavone. La sua entrata in scena è annunciata dall'apparizione della sua silhouette avvolta nelle fiamme sul terreno, da cui poi scaturirà la fenice stessa.

La fenice non può essere invocata normalmente, e pertanto non può essere messa in Junction: comparirà automaticamente utilizzando la piuma di fenice in battaglia, e da quel momento potrà comparire con una probabilità del 25,4%, quindi 65 su 256, se tutta la squadra sarà KO, evitando il Game Over. La probabilità può comunque essere alzata con il numero di piume di fenice presenti nell'inventario (una piuma di fenice si può elaborare da tre megafenice). L'attacco Fenice di fuoco infligge danni di fuoco al gruppo nemico, e riattiva l'assetto di guerra del party ripristinandone il 12,5% dell'HP. Può apparire anche se tutta la squadra è in status Pietra, e anche nel castello di Artemisia quando l'opzione "Riattiva assetto di guerra" è bloccata: in questi casi, l'attacco non avrà effetto, e sarà Game Over.

Il danno dell'attacco è calcolato in questa maniera:

$ Danno = 254 * Livello / 10 + 30 + 50 $
$ Danno = Danno * (265 - SprBersaglio) / 8 $
$ Danno = Danno * 30 / 256 $
$ Danno = Danno * (900 - ElemDif) / 100 $

Final Fantasy IX

Fenice FFIX

La fenice è qui uno spirito d'invocazione accessibile a Eiko durante il gioco. Può essere appresa dalla prima volta che si entra in possesso di una piuma fenix, e possiede caratteristiche che rimandano sia a Final Fantasy VIII, sia ai titoli precedenti.
L'aspetto della fenice in questo gioco è ancora abbastanza simile alle incarnazioni precedenti, ma ha ali più grandi e presenta una lunga piuma caudale segmentata al posto di tante piume.

La fenice richiede 32 MP per essere invocata, è appresa dalla piuma fenix per 40 AP e il suo attacco Fiamme vitali causa danni di fuoco ai nemici e rianima gli alleati KO, ripristinandone gli HP secondo questa formula:

$ RecuperoHP = ((SprBersaglio + 30) * HPMaxBersaglio) / 100 $

La fenice può anche apparire in caso di sconfitta totale del gruppo, chiaramente solo se Eiko è in squadra: in questo caso, ripristinerà solamente gli HP del gruppo, senza causare danni ai nemici e senza consumare MP. Anche qui, le probabilità che l'uccello compaia dipendono dalla quantità di piume Fenix a disposizione, con un massimo del 38,7% circa con 99 unità.

Final Fantasy XI

La fenice, in questo capitolo, è uno dei cinque Avatar terrestri di Vana'diel, ma non può essere invocata dal giocatore. Ha però un ruolo fondamentale nella trama dell'espansione Chains of Promathia
Diversi secoli prima degli eventi del gioco, la fenice fu sconfitta e dalle sue ceneri fu forgiata una potente katana avvolta nelle fiamme, che ora appartiene a un samurai di nome Tenzen. La fenice può essere riportata in vita solo quando la katana in cui il suo spirito riposa avrà fatto versare molto sangue. Più avanti nella storia, la fenice si libera e fonde il proprio spirito con Selh'teus, che poi aiuta il giocatore nella battaglia contro Promathia assieme a Prishe.
La fenice non è mai vista direttamente in questo gioco, ma la forma che assume Selh'teus quando ne acquisisce i poteri lo mostra con due enormi ali rosse, che sembrano fatte di cristallo.

Final Fantasy XII

FFXII Fenice
Articolo principale: Fenice (Final Fantasy XII)

La fenice appare in questo gioco, non come invocazione ma come boss opzionale. Si tratta di uno dei servi di Tenebral, un profeta rinnegato capace di controllare i principi fondamentali del tao. Il gruppo la può incontrare esplorando i sotterranei del Faro e raggiungendo una sala a nord del livello del Buio. In seguito è invocata dallo stesso Tenebral durante lo scontro con lui. Può inoltre essere affrontata nella modalità Trial della versione International del gioco, assieme a Tenebral e a tutti gli altri suoi guardiani.
Il suo design è qui basato sui mostri di tipo falconidus apparsi nel gioco, ha vistose piume rosso vermiglio e alcune macchie di verde. Non dispone di attacchi particolari, ma può cambiare il proprio punto debole con Cambielemento.

Final Fantasy XIII

Articolo principale: Fenice (Final Fantasy XIII)

Fenice, in questo capitolo, ha un ruolo piuttosto marginale e non è un'invocazione. Si tratta di un grande fal'Cie di Cocoon, che risplende come un sole artificiale al centro del satellite. Il suo compito è quello di manipolare le condizioni climatiche del bozzolo, e alcune macchine presenti in diverse località sono collegate direttamente a lui. I protagonisti, dopo aver lasciato il lago Bersah, volano verso il fal'Cie per seminare gli PSICOM che li inseguono, ma la loro nave è colpita a sua volta da uno dei raggi emessi dalla creatura e precipita sulle cime abiette.
Fenice è anche un termine per indicare una formazione del sistema Optimum; la formazione in questione comprende una sentinella e due terapeuti.

Final Fantasy Tactics Advance

La fenice appare come una delle invocazioni accessibili alla classe di invocatore.
Il suo design è piuttosto diverso dalle altre versioni, e si presenta con un aspetto molto più stilizzato, che ricorda uno stemma.

La fenice può essere appresa dall'asta Nirvana per 300 AP, costa 24 MP per l'utilizzo ed è di elemento Sacro. Il suo attacco rianima le unità KO nell'area di effetto e uccide istantaneamente i non-morti. Può essere sottratta tramite Ruba: Abilità.

Final Fantasy Tactics A2: Grimoire of the Rift

La fenice ritorna in questo seguito con una leggera variazione nell'effetto: ora ha effetto solamente sugli alleati e non sui nemici.
Può essere appreso da un invocatore per 450 AP dall'asta Nirvana, costa 45 MP e ha 4 di portata.

Final Fantasy Type-0

La fenice avrebbe originariamente dovuto apparire come classe di invocazioni in questo capitolo, ma in seguito l'idea è stata scartata. Contrariamente agli altri mostri con un ruolo pianificato di invocazione, il modello poligonale della fenice è incompleto, e non presenta che qualche texture di prova.
Il suo aspetto sarebbe stato molto particolare, con quattro grandi ali e una coda simile a quella di un pavone, sull'attaccatura delle ali e sulle ali stesse sarebbero stati presenti degli ingranaggi, tema ricorrente nel gioco.

La fenice è comunque presente nel gioco nella forma dell'uccello vermiglio, l'animale guardiano del dominio di Rubrum. Durante il gioco appare inoltre un potentissimo superboss chiamato Fenice oscura, un orrido uccello deforme con tante ali e teste che può essere affrontato solo tramite aeronave.

Dissidia Final Fantasy

La fenice compare come evocagemma nel picchiaduro crossover per PSP. Come per molte altre evocazioni, è disponibile in due versioni, entrambe rintracciabili nella storia Odissea del destino III. La prima versione, rappresentata dalla sua incarnazione di Crisis Core -Final Fantasy VII-, entra in azione automaticamente quando l'Audacia dell'invocatore scende a metà del valore base o inferiore; la seconda, rappresentata dall'incarnazione di Final Fantasy VIII può essere attivata in qualunque momento.
Quando è evocata, la fenice usa Fiamme vitali, con cui garantisce all'Audacia dell'utilizzatore lo status Risveglio, impedendo per un certo periodo di tempo che questi subisca un crollo: quando il rivale causerà un crollo all'utilizzatore, il valore di Audacia tornerà alla normalità, e il rivale non otterrà l'Audacia di livello.

Dissidia 012 Final Fantasy

La fenice ricompare in questo prequel con caratteristiche sostanzialmente invariate. Qui, la versione automatica dell'evocazione può essere ottenuta durante il capitolo 9 dello scenario 013; la versione manuale, invece, può essere acquistata in alcuni negozi moguri per 30 KP.

Final Fantasy: Unlimited

Fenice è una delle evocazioni disponibili per Kaze da sparare con la sua pistola Magun. Come per le altre evocazioni, anche Fenice ha bisogno di una combinazione di 3 proiettili pieni di Soil, in questo caso:

  • Origine di tutte le cose, Black Mother!
  • Un calore che brucerà tutto, Fire Red!
  • E infine il punto critico di tutte le cose, Burning Gold!

Prima di sparare Kaze urla la frase: "Brucia! Io ti evoco, Fenice!"

In questo anime Fenice possiede inoltre una versione potenziata: Giga Fenice.

Etimologia

L'araba Fenice è una creatura mitologica apparsa in molte mitologie e assai ricorrente nell'immaginario fantasy: viene solitamente descritta come un enorme uccello molto longevo, in grado di vivere anche per centinaia di anni, che al momento della morte si abbandona alle fiamme; dal mucchietto di cenere residuo sarebbe in seguito nata una nuova Fenice.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.