FANDOM


Famfrit
Contrapposto a Emerolars, la Regina sacra alterazione della luce. A causa del suo spaventoso aspetto di nembo è stato preso di mira persino dagli dei che l'hanno creato. Per questo, dopo la sua sconfitta, è stato rinchiuso e poi sigillato in una resistente corazza. Nemmeno un raggio di sole vi può penetrare e all'oscurità senza fine in cui si trova si deve il nome di "Nembo". La pioggia che fuoriesce dal suo grande acquario viene temuta e rispettata dagli uomini in quanto foriera di disastri e caos.
—Descrizione

Famfrit il Nembo è una creatura ricorrente nel mondo di Ivalice.

Questa creatura rappresenta la costellazione e il segno zodiacale dell'Acquario, e appare quindi come un essere munito di una gigantesca brocca piena d'acqua. Il suo aspetto non ha mai subito variazioni di rilievo, ed è sempre sigillato in una corazza azzurra dall'aspetto umanoide, il cui aspetto sottostante non è mai stato mostrato ma è stato descritto come spaventoso.

La sua prima apparizione risale a Final Fantasy Tactics Advance, in cui era un boss e un'invocazione speciale, ma in seguito è apparso in altri titoli della collana Ivalice Alliance come spirito d'invocazione associato all'elemento Acqua. In queste ultime, la storia di Famfrit è fortemente ispirata al personaggio della nube oscura, antagonista e boss finale di Final Fantasy III.

ComparseModifica

Final Fantasy XIIModifica

Famfrit render
Articolo principale: Famfrit (Final Fantasy XII)

Famfrit appare in questo gioco come invocazione e boss. È l'ultimo dei cinque Esper che vanno obbligatoriamente ottenuti nel corso della storia, ed è ottenuto sulla cima del Faro di Ridorana. Famfrit è l'unico Esper di cui è ignota l'ubicazione originale, in quanto è evocato dal dottor Cid, che ne è già entrato in possesso in un altro momento. Può anche essere affrontato al livello 50 della modalità Sfida.

Famfrit è un Esper di livello 3 sbloccabile sulla scacchiera delle licenze per 90 LP, ed è di elemento Acqua. È permanentemente sotto l'effetto di Scan, Protect e Shell, e dispone delle opzioni Antivigore e Antireflex.
Famfrit dispone di due tecniche esclusive: Schianto blu, che infligge danni d'Acqua a un solo nemico, e Tsunami, che infligge danni d'Acqua a tutti i nemici in una vasta area.

Final Fantasy XII: Revenant WingsModifica

FFXIIRW Famfrit
Nembo cupo che si propaga ovunque. I suoi colpi trapassano l'oscurità.
—Descrizione
Articolo principale: Famfrit (Revenant Wings)

Famfrit ricompare in questo gioco come Esper. Può essere affrontato durante la missione 77, e la sua sconfitta permette di sbloccarlo sulla ruota dei patti e sblocca l'Apoteosi Amuleto satanico per Ashe.

Famfrit è un Esper d'Acqua di livello 3, che attacca dalla distanza. Dispone di due attacchi: Schianto blu, che causa danni a un nemico distante, e Tsunami, che causa danni ai nemici in linea retta.

Final Fantasy XIVModifica

Famfrit il Nembo, con l'aspetto originale di Final Fantasy XII, ricompare in questo gioco online come boss. Introdotto nell'espansione Stormblood come parte della storia "Ritorno a Ivalice", è il primo boss affrontato durante la missione raid "Faro di Ridorana", e ha accesso a numerosi incantesimi d'Acqua e alla capacità di invocare brocche incantate che danneggiano i giocatori nelle loro vicinanze.

Final Fantasy Tactics AdvanceModifica

Articolo principale: Famfrit (Tactics Advance)

Famfrit appare cronologicamente per la prima volta in questo gioco, come boss e invocazione. È uno dei cinque Totema che proteggono le razze di Ivalice, per esattezza quello associato ai moguri, e il primo affrontato durante la storia.
Un defis con l'aspetto di Famfrit è affrontato durante il primo scontro con la regina Remedi.

Famfrit può essere invocato da qualsiasi unità moguri che possieda abbastanza PG, e il suo attacco causa pesanti danni non elementali a tutti i nemici sul campo, che saranno ridotti per tutte le unità moguri.

Final Fantasy Tactics A2: Grimoire of the RiftModifica

Famfrit compare nuovamente in questo capitolo come invocazione speciale. Si tratta dello Scion di elemento Acqua, e può essere invocato attraverso la Brocca dell'oscurità, ottenuta come premio vincendo il torneo di Goug.

Famfrit può essere invocato da un'unità che equipaggi la Brocca dell'oscurità. Il suo attacco Tsunami causa pesanti danni d'Acqua a tutti i nemici sul campo.

Mobius Final FantasyModifica

Un potente dio della magia e servo dell'Acquario.
—Descrizione

Famfrit appare in questo gioco come carta di elemento Acqua. Permette a WoL di usare l'abilità Blizzara, che causa danni d'Acqua davanti a sé. Infligge inoltre più danni se usata da una classe di tipo Mago.
La versione di Famfrit di Final Fantasy XII appare come boss in una serie di missioni della modalità multigiocatore.

CuriositàModifica

  • Famfrit è l'unico esper a essere chiamato per nome in un filmato doppiato.
  • Benché Famfrit sia ispirato alla nube oscura, l'armatura azzurra in cui è sigillato ricorda anche Exdeath, un altro cattivo della serie Final Fantasy. A dispetto di ciò, Exdeath stesso è rappresentato tra gli Esper di Ivalice nella forma di Exodus, introdotto nello stesso titolo di Famfrit.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.