FANDOM


Il soggetto di questa voce non ha un nome ufficiale in alcun prodotto Square-Enix. Il nome usato è solo per comodità.

Eggman è un'invocazione segreta e un nemico scartato presente in Final Fantasy V.

Questa curiosa creatura, simile a un uovo con braccia e gambe, stivaletti verdi, guanti lilla e bandana rossa, si manifesta in battaglia come spirito d'invocazione in determinate circostanze. La sua presenza nel gioco, coerentemente con il suo aspetto, è considerabile un easter egg.

GameplayModifica

Data la sua natura, Eggman non può essere invocato tramite metodi convenzionali: il solo modo in cui può apparire è attraverso l'oggetto speciale Lampada magica, un oggetto rintracciabile nelle cascate Istoria che permette di invocare, in ordine di potenza, tutte le invocazioni del gioco senza consumare alcun PM.

InvocazioneModifica

Eggman è invocato quando il giocatore ha usato tutte le invocazioni contenute nella lampada magica: dopo aver invocato l'ultima, il chocobo, per 20 volte, Eggman comparirà all'uso successivo per usare il suo attacco Taglio d'uovo. L'attacco non ha animazione e non causa alcun effetto: la sola cosa che apparirà sarà un messaggio su schermo che reciterà "Troppo distante!".

BattagliaModifica

Eggman non è normalmente visibile quando è invocato, ma nella versione giapponese dell'edizione per Game Boy Advance, può essere fatto comparire in battaglia manomettendo i dati. La creatura appare sul campo al posto di uno dei nemici che dovrebbero comparire nello scontro: non avrà nome nel pannello informazioni, otterrà le statistiche del nemico che ha rimpiazzato e userà unicamente attacchi fisici.

La sprite di battaglia è presente, con grafica migliorata, anche nei dati delle edizioni per smartphone e PC del gioco.

GalleriaModifica

 
Eggman GBA
 
FFV Taglio d'uovo 1 GBA
 
FFV Taglio d'uovo 2 GBA

EtimologiaModifica

Eggman Hanjuku Hero

Eggman è la mascotte della serie di videogiochi RTS giapponesi Hanjuku Hero (letteralmente, "Eroe alla coque"), sviluppata nel 1988 da Takashi Tokita. Il motivo della sua comparsa in Final Fantasy V non è chiaro, poiché questo gioco è l'unico dei titoli 2D classici di Final Fantasy a cui Tokita non ha lavorato.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.