FANDOM


Il Drago della nebbia è un Eidolon apparso in Final Fantasy IV.

Questa maestosa creatura, evocata a protezione del villaggio di Mist nella valle delle nebbie, ha un ruolo piccolo ma di grande importanza nella storia del gioco: il protagonista Cecil è infatti inviato dal Re di Baron a ucciderla, e questa missione mette definitivamente in moto gli eventi del gioco. In seguito, diventa l'Eidolon personale di Rydia e quello più fortemente associato a lei.

Il drago della nebbia appare anche nell'episodio speciale Final Fantasy IV -Interlude- e nel seguito ufficiale Final Fantasy IV: The After Years, di nuovo con apparizioni minime ma vitali per la storia, ed è anche apparso come invocazione in alcuni titoli spin-off.

ProfiloModifica

Il drago della nebbia ha avuto una sola apparizione di rilievo nella serie regolare di Final Fantasy, ma ha la caratteristica di avere due diversi design a seconda della versione del suo gioco d'origine. Nelle versioni 2D, appare come un drago occidentale di colore bianco, con spine attorno alla testa, ali membranose e il corpo parzialmente dissolto nella nebbia.
Nelle versioni 3D, per contro, appare come un drago giapponese, con piccole creste verdi e gioielli vicino alla testa, due zampe artigliate, due grandi pinne verdi sull'ultimo segmento del corpo e un'ampia coda verde.

Il drago della nebbia dimostra enormi poteri quando si manifesta nel mondo mortale: è in grado di creare una nebbia tanto fitta e fredda da impedire completamente l'accesso alla valle delle nebbie, e il suo potere sacro è letale contro ogni creatura delle tenebre. Quando è invocato, il drago della nebbia usa l'attacco Respiro radiante, originariamente considerato un attacco non elementale ma in seguito riproposto come attacco di elemento Sacro.

StoriaModifica

Orphan (crisi)Pericolo Spoiler: Seguono dettagli su trama e/o finale. (Salta sezione)

La morte dell'invocatriceModifica

Il drago della nebbia era da tempo immemore il custode della caverna di Mist, e la difendeva con la sua nebbia da qualunque minaccia. Potente e terribile, l'Eidolon era entrato in contatto con una donna del villaggio di Mist, che si era legata indissolubilmente a lui, diventando un tutt'uno con la sua essenza. Un giorno, un giovane cavaliere delle tenebre e un dragone si incamminarono per la caverna di Mist, con l'espresso ordine del Re di Baron di uccidere la creatura e consegnare un anello di piros al villaggio.
Uccidere un Eidolon era un affronto che non poteva essere facilmente perdonato e, sapendo cosa lo attendeva, il drago della nebbia cercò di dissuadere i due guerrieri dallo svolgere il loro compito. Cecil, il cavaliere delle tenebre, non si fermò e affrontò la creatura. Grazie alla sua spada oscura, il giovane fu in grado di vincere il drago e ucciderlo. Con la sua morte, automaticamente si spense anche la vita della sua invocatrice, che morì davanti agli occhi di sua figlia Rydia, di appena sette anni. La consapevolezza di aver ucciso la madre di una bambina spinse Cecil a non voler più seguire gli ordini del re.

La rinascitaModifica

Giorni dopo, Rydia fu scaraventata in mare da un attacco di Leviatano mentre era su una nave diretta a Baron. Il re degli Eidolon, vedendo la bambina e il suo cuore puro, la portò con sè nella terra degli Eidolon, dove la crebbe come una figlia. Con il tempo, il legame che Rydia instaurò con le altre creature permise al drago della nebbia di rinascere, per legarsi con il cuore della bambina.
Diverso tempo dopo, Rydia tornò in superficie, e avvertì la presenza di una forza oscura. Nel castello dei nani, Golbez aveva appena invocato un potente drago nero, e mirava a sbarazzarsi di Cecil una volta per tutte. Rydia evocò il drago della nebbia, che con il suo Respiro radiante uccise il drago nero con un colpo. Da allora in poi, il drago della nebbia rimase sempre con Rydia, e la ragazza potè evocarlo tutte le volte che ne aveva bisogno.

Protettrice di MistModifica

Nei diciassette anni successivi a quegli eventi, il drago della nebbia ritornò al suo ruolo di guardiano della valle di Mist. In qualche modo l'Eidolon non fu condizionato dal controllo mentale attuato dalla ragazza misteriosa sul resto del suo popolo. Questo gli permise di essere d'aiuto più di una volta ai suoi vecchi alleati: quando Ceodore, figlio di Cecil, e un misterioso uomo incappucciato si ritrovarono accerchiati dai soldati di Baron corrotti dalla ragazza misteriosa, il drago permise loro di scappare nascondendoli con la sua nebbia. Arrivati al villaggio, l'uomo incappucciato porse i suoi più sinceri ringraziamenti presso la tomba della madre di Rydia, sapendo che era stata lei a permettere al drago di proteggerli.

In seguito, Rydia tornò al suo villaggio natale, e incontrò lo spirito di sua madre, che la informò che il suo potere aveva protetto Mist dalle meteore, e che il drago della nebbia non avrebbe potuto concederle i suoi poteri se prima tutti gli altri Eidolon non fossero stati liberati dalle catene. Una volta riportati alla ragione tutti gli Eidolon, Rydia ritornò nuovamente a Mist, e chiese alla gente del villaggio perchè il drago della nebbia non fosse caduto sotto il controllo mentale. Le fu risposto che la forza del cuore degli abitanti del villaggio, in particolare dei bambini, aveva protetto il drago. La madre della ragazza le promise di non abbandonarla mai e il drago potè nuovamente essere invocato da Rydia.

Gli spoiler finiscono qui.

GameplayModifica

Final Fantasy IVModifica

FFIV Drago della nebbia 1 PSP
Invoca un drago pronto a combattere.
—Descrizione

Il drago della nebbia, chiamato semplicemente Drago nel menù invocazioni, funziona in maniera molto diversa tra le versioni 2D e le versioni 3D del gioco. In entrambe le versioni, è invocato per la prima volta da Rydia adulta durante lo scontro con Golbez al castello dei nani, sconfiggendo il drago nero, indebolendo drasticamente il boss e sancendo il definitivo ritorno di Rydia in squadra.

Nelle versioni 2D, il drago è un Eidolon non-elementale, richiede 20 PM per essere invocato e ha tempo di caricamento 3. Il suo attacco Respiro di nebbia infligge danni moderati basati sui PV attuali di Rydia a tutti i nemici. Quando è invocato, il drago si forma dalla nebbia davanti ai nemici ed esala un respiro di nebbia che li avvolge completamente, causando danni.
Se Rydia è equipaggiata con l'accessorio esclusivo Anello della nebbia, inoltre, il drago avrà un effetto secondario durante l'invocazione, che attiverà lo status Elusione a tutta la squadra.

Nelle versioni 3D, il drago è un Eidolon di elemento Sacro, richiede 35 PM per essere invocato e ha tempo di caricamento 3. Il suo attacco Respiro radiante infligge danni di elemento sacro a tutti i nemici. Quando è invocato, il drago appare da un mare di nebbia e, sollevatosi al di sopra di esso, esala un soffio luminoso contro i nemici.

BossModifica

Articolo principale: Drago della nebbia (boss)

Il drago della nebbia è il primo boss effettivo del gioco. Affrontato verso la fine della caverna di Mist, risulta essere un nemico piuttosto impegnativo, specialmente nella versione DS, dove in compenso è debole all'oscurità. Può tramutarsi in nebbia per immunizzarsi dagli attacchi fisici e contrattaccare con attacchi di ghiaccio.

Nelle versioni 2D a partire dall'edizione per Game Boy Advance, durante la sua prova nelle rovine lunari, Rydia deve affrontare il drago lunare dopo aver dimostrato di meritare il favore dei propri Eidolon. La ricompensa dello scontro sarà l'accessorio Anello della nebbia, che permetterà di aggiungere un effetto secondario all'invocazione del drago.

Final Fantasy IV -Interlude-Modifica

Il drago della nebbia ricompare in questo capitolo, con le caratteristiche che possedeva nelle versioni 2D del gioco originale. Può essere usato solo durante la battaglia finale contro la falsa Rydia, ed è invocato la prima volta dalla vera Rydia per rompere il controllo mentale dell'impostora su Bahamut.

Final Fantasy IV: The After YearsModifica

Il drago della nebbia ritorna in questo gioco, con le caratteristiche che aveva nelle versioni 3D del gioco d'origine. Può essere ottenuto solo dopo aver liberato Ifrit, Titano, Ramuh e Shiva dal controllo della Maenad, visitando il prima inaccessibile villaggio di Mist.

Nelle versioni 3D del gioco, il drago lunare appare come boss nelle profondità della luna. Sconfiggerlo concede al giocatore l'abilità Bimagia.

Altre comparseModifica

Final Fantasy XIVModifica

Il drago della nebbia appare in questo capitolo online a partire dalla patch 4.4 dell'espansione Stormblood. Si tratta del boss finale della missione "The Burn".
In questo gioco, il drago della nebbia appare come un drago gigante avvolto nella nebbia, ma tutto il suo copro è visibile questa volta. In battaglia, usa diversi tipi di respiro e può anche trasformarsi in nebbia e congelare i giocatori che lo toccano o sono sulla traiettoria dei suoi attacchi.

Final Fantasy All The BravestModifica

Il drago della nebbia appare in questo gioco come parte dell'attacco di Rydia.

Final Fantasy Record KeeperModifica

Il drago della nebbia appare in questo gioco come boss e invocazione. Può essere affrontato al termine del dungeon Caverna di Mist.

World of Final FantasyModifica

WoFF Drago della nebbia
Articolo principale: Drago della nebbia (World of Final Fantasy)

Il drago della nebbia appare in questo gioco come miraggio. Compare nella storia come esper personale di Rydia, ma è anche un nemico raro che può essere affrontato e imprismato nell'area segreta delle prigioni sepolte, e può essere trasfigurato da un drago sacro. Il drago di Rydia in questo gioco ha anche un nome, Mistral.
Il design del drago della nebbia in questo gioco è perfettamente identico a quello visto nelle versioni 2D del gioco d'origine, ma in forma più cartoonesca per adattarsi allo stile grafico del gioco. Il drago della nebbia è un miraggio di taglia M, può apprendere varie abilità fisiche, curative e di elemento Luce, tra cui l'abilità Respiro radiante.

CuriositàModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.