FANDOM


FFII Art Drago

Il Drago è una creatura molto ricorrente all'interno della saga di Final Fantasy.

Queste potenti e magnifiche creature traggono la loro ispirazione dalle leggende e mitologie del mondo reale: i più appaiono con l'aspetto tipico dei draghi del folklore medievale, con quattro zampe e grandi ali membranose, ma esistono anche varianti coperte di piume, con corpi serpentini o altre caratteristiche inusuali. In alcuni titoli, la loro famiglia comprende anche creature come i dinosauri.

I draghi sono quasi sempre nemici di alto livello o boss, dotati di caratteristiche elementali diverse in base al tipo o al colore e capaci di usare potenti attacchi. La loro mossa più ricorrente è il Respiro, il cui elemento varia in base alla specie.
Tre famosissimi draghi nella serie sono lo spirito d'invocazione Bahamut e i boss ricorrenti Tiamath e Shinryu.

ComparseModifica

Final FantasyModifica

FFI Drago rosso PSP

I draghi appaiono per la prima volta in questo gioco, come nemici di livello medio-alto. Ispirati ai draghi colorati della serie Dungeons & Dragons, ne esistono di due tipi: una varietà bipede dal corpo magro e corazzato, e una quadrupede dal corpo più liscio e massiccio.
I draghi sono anche una razza senziente, che vive principalmente nelle isole Cardian. Al contrario dei draghi nemici, essi sono pacifici e amichevoli con gli esseri umani, e sono governati dal re Bahamut.

I draghi hanno un'affinità elementale determinata quasi sempre dal loro colore, e sono spesso in grado di usare abilità che colpiscono tutti i personaggi contemporaneamente.
Tra le varie versioni del gioco esistono nove tipi di drago.

Esistono poi tre boss dall'aspetto unico:

Final Fantasy IIModifica

FFII Drago bianco PSP

I draghi appaiono in questo gioco come nemici rari. Nuovamente caratterizzati in base al colore, sono nemici di grandi dimensioni che appaiono sempre da soli, perlopiù come miniboss e mostri a sorpresa a guardia di forzieri nelle fasi avanzate del gioco.

I draghi sono nemici molto forti e resistenti, che richiedono un alto livello di esperienza con le armi equipaggiate per essere scalfiti, e possono attaccare tutto il gruppo con potenti attacchi elementali.
Tra le varie edizioni del gioco, esistono in tutto cinque varietà di drago:

Un altro drago incontrato nel gioco è il boss opzionale Tiamath, mentre l'episodio Rinascita introduce il suo simile Yamatano Orochi. Entrambi questi boss appaiono come mostri a sorpresa.

Final Fantasy IIIModifica

Drago (FFIII)

I draghi appaiono in questo gioco come nemici di alto livello. La specie principale può essere incontrata raramente nel tempio del tempo, e ha una corporatura più umanoide rispetto al solito, ma ne esistono altre tipologie, di cui una dall'aspetto più classico che annovera tre dei mostri più potenti del gioco.

I draghi combattono in modo diverso in base al tipo, ma i più attaccano con l'abilità Fiamme o con potenti attacchi fisici.
Il gioco conta in tutto dodici varietà di drago, più una scartata:

Final Fantasy IVModifica

Drago verde DS

I draghi appaiono in questo gioco come nemici di alto livello. Ne esistono cinque tipologie principali: due di esse hanno l'aspetto dei classici draghi quadrupedi, altre due hanno il corpo serpentino e fluttuano in aria, mentre la quinta è composta da draghi completamente scheletrici.

Ciascuna tipologia di drago ha alcune variazioni nel modo di combattere, ma la maggior parte dispone di abilità che possono colpire contemporaneamente tutti i personaggi. Tra le varie versioni del gioco, esiste un totale di ben diciannove specie di drago:
Draghi giganti:

Tra i boss che ricadono in questa categoria compaiono Bahamut e la sua controparte Bahamut oscuro, Leviatano, Ogopogo e il drago della nebbia. I remake 2D più recenti hanno aggiunto anche il drago lunare, Leviatano lunare e Bahamut lunare, boss opzionali incontrati nelle rovine lunari.

Final Fantasy VModifica

FFV Shinryu IOS

Il quinto capitolo vanta un gran numero di draghi tra i suoi mostri: anche qui divisi in varie categorie, sono per la maggior parte nemici di grossa taglia, ma non è raro che ce ne siano anche di più piccoli. Questo capitolo ha inoltre la fama di aver introdotto quello che è il drago superboss per antonomasia, ovvero Shinryu, incontrabile come mostro a sopresa nel dungeon finale. Altri draghi sono:

Final Fantasy VIModifica

FFVI Drago IOS

Il sesto capitolo annovera un gran numero di draghi tra i vari nemici che vi compaiono: oltre al drago propriamente detto, esistono varie tipologie di questi rettili, tutte differenziate pressappoco allo stesso modo dei precedenti capitoli:

In questo capitolo, un gruppo particolare di draghi, che comprende un esemplare per tipologia, noto semplicemente come gli otto draghi. Questi draghi, un tempo sigillati dai Magi, sono stati riportati indietro da Kefka, e sono:

Questi otto draghi sono affrontati una sola volta, e sconfiggerli tutti permette di ottenere la magilite della Crociata. A partire dall'edizione per Game Boy Advance, però, è stato aggiunto un dungeon chiamato covo del drago, dove è possibile affrontare versioni potenziate di questi già potenti boss, e concludere in bellezza affrontando il loro temibile sovrano, il Drago Kaiser. Originariamente, questo nemico avrebbe dovuto apparire nel gioco originale con il nome di Drago Zar, ma l'idea fu accantonata.

Final Fantasy VIIModifica

I draghi, in questo capitolo, diminuiscono drasticamente la loro presenza, molto probabilmente per l'ambientazione un po' meno classica in cui è ambientato. Il drago normale è combattuto come boss nelle vicinanze di Nibelheim, durante il flashback di Cloud, ma è steso senza problemi da Sephiroth. Gli altri draghi incontrati sono:

Final Fantasy VIIIModifica

Nell'ottavo capitolo, sono presenti solamente cinque nemici classificati come draghi, e data la quasi totale assenza di palette swap, solo due sono simili nell'aspetto:

Anche il boss Trythos una volta era un drago, ma è stato convertito in macchina da Artemisia stessa.

Final Fantasy IXModifica

In questo capitolo, con il ritorno all'ambientazione medievale, anche i draghi tornano ad essere più comuni nel mondo. Originariamente, secondo molti schizzi, essi avrebbero dovuto avere un ruolo più di rilievo, ma l'idea fu accantonata. Ne esistono di diversi tipi, e ciascuno di essi ha una particolare abilità.

  • Grand Dragon - gigantesco drago a quattro zampe, molto ricercato per la grande quantità di EXP che rilascia e per la sua debolezza a Livello Ade 5.
  • MushuHushu - drago quadrupede, comune nelle zone di Lindblum.
  • ZombieDragon - gigantesco drago alato, capace di mutare i nemici in zombi.
  • Aironet - draghetto rosa con grandi ali, rintracciabile a Burmesia.

Esistono inoltre numerosi draghi tra i boss affrontati nel gioco.

Final Fantasy XModifica

Nel decimo capitolo sono presenti numerosi draghi, incontrabili in varie parti del mondo. A quattro zampe, incapaci di volare e protetti da una robusta corazza, possono essere danneggiati seriamente solo da un'arma con l'abilità Perforazione. I tipi di draghi incontrati sono:

Esistono inoltre alcuni draghi volanti, dal corpo serpentino, che fungono unicamente da boss.

Inoltre, durante il gioco, può essere affrontato anche Bahamut, nelle sue varie versioni di Eone: uno è invocato da Belgemine; un altro è invocato da Isaaru e si chiama Tsurugi; il terzo è infine il potente Dark Bahamut, incontrato nel duomo di Zanarkand dopo aver ottenuto l'aeronave.

Final Fantasy X-2Modifica

Il seguito del decimo capitolo, in mancanza dei draghi serpentini, introduce un nuovo tipo di nemici: i dragoni. Questi colossali draghi sono presenti in tre varietà, di cui il dragone focato e il salamander sono affrontate come boss, rispettivamente nella grotta di Besaid nel capitolo 1 e nella piana dei lampi nel capitolo 4, mentre la terza, il dragone rubro, compare nel centro dell'Oltremondo come nemico comune. Sono tutti accomunati dalla capacità di usare colpi di coda micidiali quando entrano in Ultraecho.

I draghi del primo gioco, inoltre, lasciano il posto ad altre versioni, con il loro stesso aspetto ma nomi e dimensioni diverse:

Final Fantasy XIModifica

Final Fantasy XIIModifica

Il genus Dragone, in Final Fantasy XII, comprende numerose varietà di drago, tutte differenziate dal colore e dall'aspetto. Di questo genus fanno parte quattro classi e alcuni dei boss più potenti del gioco:

  • Geodraghi - creature simili a tirannosauri, molto potenti e associati all'aria e alla terra.
    • Ferosauro - verde, incontrato nel deserto est di Dalmasca.
    • Drago mannaro - nero e azzurro, incontrato nella giungla di Golmore.
    • Mangiarocce - rosso e grigio, incontrato nelle miniere di Henne.
    • Archeosauro - rosa e grigio, incontrato nelle zone più alte della costa Phon.
    • Giruveganos - grigio semitrasparente, incontrato nel grande cristallo.
    • Spaventapasseri - mostro raro, mutazione di Ferosauro, incontrato nel deserto est di Dalmasca.
    • Abelisk - mostro raro, mutazione di Archeosauro, incontrato alle cascate di Ridorana.
    • Drago terreno - marrone, boss opzionale nel deserto ovest di Dalmasca.
    • Deinoras - viola e giallo, ricercato incontrato nelle cascate di Ridorana.

Final Fantasy XII: Revenant WingsModifica

Final Fantasy XIII-2Modifica

Nel seguito del tredicesimo capitolo, oltre alle viverne già presenti in gran numero nell'ecosistema di Gran Pulse, ecco apparire un vero dragone come boss: Faeryl, nome giapponese Marduk, è un gigantesco drago mutato in seguito a un paradosso, che ha invaso la pianura di Archylte spinto dalla fame per i budini. Avendo ingerito una gemma dei buchi neri, però, ogni cosa che entri nella bocca di Faeryl non viene consumata, ma spedita in un altro luogo e un'altra epoca, precisamente nella riserva di Sunleth 300 DD.

Nella versione italiana, Faeryl è erroneamente classificato come "drago alato", una tipologia di mostri già presente nel bestiario: in realtà il termine giapponese con cui è catalogato è ricunducibile a "drago malefico".

Lightning Returns: Final Fantasy XIIIModifica

Final Fantasy Type-0Modifica

In questo capitolo un'intera nazione vive a contatto con i draghi: la nazione di Souryu, fedele al suo simbolo, è famosa per la capacità dei suoi abitanti di addomesticare i draghi, e anche per la grande potenza dei suoi cavalieri dragoni. I draghi di Oriense sono di diversi tipi, e la maggior parte di essi è usata come montatura da cavalieri di Concordia. Vi sono due varietà di viverne, due varietà di mushuhushu e un tipo di drago alato che si calma automaticamente se il cavaliere è ucciso. Inoltre, è presente una nuova incarnazione di Shinryu, che qui è la forma che può assumere la l'Cie di Souryu Celestia.

Final Fantasy XIVModifica

Final Fantasy TacticsModifica

Articolo principale: Drago (Tactics)

Nel primo capitolo della serie Tactics è possibile incontrare cinque differenti varietà di drago:

  • Drago: varietà più semplice, senza abilità particolari;
  • Drago blu: varietà legata all'elemento Gelo, in grado di utilizzare l'attacco Respiro di gelo e di apprendere l'attacco Respiro di tuono attraverso l'abilità Domatore;
  • Drago rosso: varietà legata all'elemento Fuoco, in grado di utilizzare l'attacco Respiro di tuono e di apprendere l'attacco Respiro di fuoco attraverso l'abilità Domatore;
  • Drago sacro: varietà non incontrabile casualmente, essendo la forma assunta da Reis Duelar in seguito ad una maledizione. È in grado di utilizzare tutti e tre gli attacchi Respiro sopra citati, e può essere reclutato nel party come personaggio segreto;
  • Drago oscuro: varietà non incontrabile casualmente, essendo la forma assunta da Bremondt Freitberg durante la battaglia contro di esso. È in grado di utilizzare tutti e tre gli attacchi Respiro sopra citati.

Final Fantasy Tactics AdvanceModifica

Final Fantasy Tactics A2: Grimoire of the RiftModifica

GalleriaModifica

 
FFVI Drago IOS
 
Rubrumdragon
 
Silver Dragon
 
Drago Vivre
 
Dragone rubro
 
FFXII Drago anellato
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.