FANDOM


Cid
FFII Cid Art
Dati biografici
Kana シド (Shido)
Nato Fynn
Morto Fynn
Dati fisici
Razza Umano
Capelli Bianchi
Occhi Marroni
Informazioni
Arma Nessuna
Occupazione Pilota
Affiliazione
Dietro le quinte
Comparse
Personaggio di Final Fantasy II
FFII Overworld Cid PSP
Spero che abbiate abbastanza soldi con voi. Viaggiare sull'Aeronave non è economico!
—Paul

Cid è un personaggio secondario presente in Final Fantasy II.

Un tempo un militare, ha abbandonato tutto per diventare un pilota di aeronave, e durante il gioco è possibile contattarlo in varie occasioni per ottenere passaggi con la sua nave verso varie località del mondo.

Cid è ufficialmente il primo di una lunga serie di personaggi a portare questo nome nella saga di Final Fantasy.

ProfiloModifica

Aspetto fisicoModifica

Cid è un uomo alto e magro, con i muscoli di petto e braccia perfettamente scolpiti e uno sguardo fiero. Benché i suoi baffi a spazzola e le sue sopracciglia siano marroni, i suoi capelli sono bianchissimi. Il suo vestiario comprende un'armatura pettorale di bronzo con un colletto bianco e larghi spallacci metallici, pantaloni viola, corazze bronzee che proteggono fianchi e bassoventre, bracciali e stivali marroni con una placca gialla sul ginocchio destro.

PersonalitàModifica

Cid è presentato come un uomo burbero, ma non cattivo, che tratta la sua aeronave come se fosse una sposa. Inizialmente sembra essere interessato esclusivamente al suo lavoro di traghettatore e ai soldi che arrivano nelle sue tasche, ma dimostra più volte durante la storia di essere di grande aiuto per i protagonisti, al punto da cedere loro la sua adorata aeronave ad un certo punto del gioco.

StoriaModifica

Orphan (crisi)Pericolo Spoiler: Seguono dettagli su trama e/o finale. (Salta sezione)

Nato per volareModifica

Cid era originariamente il capitano dell'ordine dei cavalieri bianchi di Fynn, ma decise di abbandonare la sua carriera e la sua famiglia per diventare uno dei pionieri dello sviluppo della meraviglia tecnologica conosciuta come aeronave, il vascello capace di solcare i cieli tramite un sistema di eliche e un motore a fuoco solare.
Aveva costruito il suo vascello personale e si era trasferito nella città portuale di Poft, dove traghettava i viaggiatori attraverso varie zone del regno di Fynn e confini. Mentre viaggiava, Cid imparava nuove cose, e cercava sempre modi per migliorare la sua aeronave.

Una nave più grandeModifica

Firion e i suoi amici incontrarono Cid per la prima volta nel pub di Poft, quando avevano sostato nella cittadina durante il loro viaggio verso la nevosa città di Salamand. Nei giorni successivi, avrebbero potuto contare sul suo aiuto per raggiungere varie zone del mondo in poco tempo a prezzi ragionevoli. Cid spiegò loro il metodo di funzionamento dell'aeronave quando giovani cercavano un modo per distruggere l'enorme nave da guerra Dreadnought, costruita dall'impero di Palamesia, rivelando che avrebbero potuto sovraccaricarne il motore con il fuoco solare custodito nella rocca di Kashuan.

Quando Firion e i suoi amici partirono per la fortezza, la principessa Hilda, leader della ribellione della Rosa selvatica, chiese un passaggio a Cid verso la rocca per incontrarli. Durante il volo, però, la nave fu intercettata dalla Dreadnought: la nave imperiale era molto più grande e veloce di quella di Cid, e riuscì a catturarla con tutto il suo carico.
Cid e la principessa Hilda furono portati nelle prigioni della Dreadnought, e vi rimasero finché la nave non atterrò a nord di Fynn per i rifornimenti. Grazie a un pass ottenuto a Bafsk, Firion e i suoi amici riuscirono a infiltrarsi nella nave fingendosi soldati imperiali e liberarono i prigionieri prima di dirigersi verso la sala motori del vascello. Mentre la Dreadnought esplodeva, Cid mise in moto la sua nave e caricò la principessa Hilda e il gruppo di Firion, portandoli al sicuro verso il loro nascondiglio ad Altair.

L'ultimo voloModifica

Qualche tempo dopo, l'Imperatore di Palamesia scatenò un gigantesco ciclone sul regno di Fynn e distrusse una per una le città leali alla ribellione, mietendo centinaia di vittime. Cid si trovava in quel momento nel porto di Paluum, e rimase gravemente ferito mentre cercava di mettersi in salvo sull'aeronave, che miracolosamente sopravvisse alla furia del ciclone.
Cid fu trovato dal ladro Paul, che lo accolse in casa sua per curare le sue ferite. Dopo che il ciclone fu sgominato, il Cavaliere oscuro, ex braccio destro dell'Imperatore, aveva reclamato il trono di Palamesia. Firion e i suoi amici, una volta scoperto che dietro l'elmo del Cavaliere oscuro si celava il loro amico Leon, decisero di andare al castello di Palamesia per tentare di farlo ragionare. Dal momento che solo un'aeronave avrebbe potuto raggiungere il castello, i giovani andarono a trovare Cid, sperando che si fosse ripreso abbastanza da poterli condurre fin là.

Sfortunatamente, le condizioni di Cid erano peggiorate nelle ore pecedenti, e il pilota era ormai vicino alla morte. Come ultima volontà, Cid affidò ai giovani l'aeronave, la cosa più preziosa che aveva, e ricordò loro che sarebbe stato solo un prestito. Con quelle ultime parole, Cid esalò l'ultimo respiro: il viaggio intrapreso poco dopo da Firion e dai suoi amici sarebbe servito a vendicare la sua morte.

Nell'aldilàModifica

Risvegliatosi in una grotta misteriosa assieme a numerose vittime dell'impero, Cid iniziò a cercare un posto sicuro per difendersi dalle orribili bestie che popolavano gli inferi. Assieme alle altre anime, costruì un piccolo villaggio chiamato Machanon, in cui tutti avrebbero potuto passare la loro nuova vita.
Mentre si trovava al pub assieme al suo aiutante, Cid incontrò gli eroi caduti Minwu, Scott, Josef e Ricard, arrivati da poco nel villaggio. Dopo aver saputo del loro viaggio e notando quanto dovessero essere forti, Cid chiese ai quattro di entrare nel misterioso palazzo che si trovava oltre il portale a nord del villaggio, perché scoprissero cosa stesse succedendo e perché tutte quelle anime innocenti si trovassero lì.

In effetti i quattro eroi scoprirono che l'anima luminosa dell'Imperatore Mateus aveva richiamato tutte quelle anime per avere dei nuovi sudditi. Il gruppo riuscì a sconfiggere il despota e finalmente tutte le anime poterono ritrovare la pace, inclusa quella di Cid.

Gli spoiler finiscono qui.

GameplayModifica

Durante il gioco, Cid può essere trovato nella taverna di Poft, e parlare con il suo aiutante permetterà ai protagonisti di usufruire del suo servizio di traghetto. Tramite l'aeronave è possibile raggiungere (solo andata) un gran numero di località, eccezion fatta per quelle non ancora visitabili per dovere di trama, e ciascuna destinazione avrà un suo prezzo in guil in base alla distanza percorsa. Le possibili destinazioni sono:

CuriositàModifica

  • Questa versione di Cid potrebbe aver fatto da ispirazione per il più famoso Cid Highwind di Final Fantasy VII, molto simile a lui sia caratterialmente che fisicamente.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.