FANDOM


FFI Chimera art

La Chimera è un tipo di mostro apparso in un gran numero di titoli della serie Final Fantasy.

Le chimere sono orribili bestie che sembrano essere nate dalla fusione di più animali. Il loro aspetto più ricorrente mette insieme teste e altre caratteristiche di leone, capra e drago, ma a seconda del gioco gli animali che le compongono possono variare, così come può variare il posizionamento delle teste.

Le chimere usano spesso attacchi basati sul fuoco, ma sono state spesso associate anche all'abilità Idrorespiro. Nei titoli più recenti, sono state anche in grado di alternare diversi tipi di magia elementale.
La chimera è uno dei mostri più ricorrenti della serie, benché non iconico quanto altri mostri, e conta quindi un gran numero di sottospecie più o meno potenti. Le varianti più comuni sono la chimera beta e la chimera brain.

ComparseModifica

Final FantasyModifica

FFI Chimera PSP

Le chiemre appaiono per la prima volta in questo gioco come nemici di alto livello. La specie principale può essere incontrata nella torre miraggio.
L'aspetto della chimera in questo gioco è quello di un toro con la testa di leone, una testa di drago e una di capra ai lati, e due ali di drago sulla schiena.

In questo gioco, esistono tre diverse specie di chimera:

  • Chimera, di colore marroncino.
  • Rhyos, di colore azzurro.
  • Chimera maga, di colore grigio, esclusiva dei remake più recenti.

Final Fantasy IIModifica

FFII Chimera PSP

Le chimere appaiono in questo gioco come nemici di alto livello. La specie principale è affrontata come boss nella caverna di Deist, ma può in seguito comparire anche in altre località come mostro comune.
In questo gioco, il design della chimera le dà l'aspetto di un leone con ali di drago e due teste di drago che spuntano dalla schiena.

Tra le varie versioni del gioco, esistono in tutto quattro varietà di chimere:

Final Fantasy IIIModifica

FFIII Chimera

Le chimere appaiono in questo gioco come nemici di medio livello. La specie principale può essere incontrata in varie zone del mondo viaggiando con l'aeronave.
La chimera appare in questo gioco con un aspetto sostanzialmente invariato rispetto al titolo precedente.

In questo gioco sono presenti due specie di chimera:

Final Fantasy IVModifica

FFIV Chimera 3D

Le chimere appaiono in questo gioco come pericolosi nemici di alto livello. La specie principale può essere incontrata nella sezione sotterranea della torre di Babil.
L'aspetto della chimera in questo gioco riprende quello di base del primo Final Fantasy, con tre teste parallele di leone, capra e drago, ma le prime due teste sono scambiate di posto e le ali sono più piccole o, nel caso delle versioni 3D, assenti. In battaglia, le chimere si rivelano nemici estremamente pericolosi per la loro abilità Fiammata, che a dispetto del nome causa pesanti danni di Gelo.

Tra le varie versioni del gioco esistono in tutto tre varietà di chimera:

Final Fantasy IV -Interlude-Modifica

Due specie di chimera ritornano in questo capitolo speciale con le stesse caratteristiche che avevano nel gioco originale. La specie principale può essere incontrata nella caverna proibita e nella sezione sotterranea della torre di Babil.

Le specie di chimera a fare ritorno sono:

Final Fantasy IV: The After YearsModifica

FFIV Chimera PSP

Tutte le varietà di chimera apparse nel gioco originale tornano in questo seguito con caratteristiche grossomodo invariate. La specie principale può essere incontrata nella storia dei Seleniani e, nelle versioni 2D, nel dungeon delle sfide della storia di Yang.

Tra le varie versioni del gioco esistono quattro diverse specie di chimera:

Final Fantasy VModifica

FFV Chimera IOS

Le chimere appaiono in questo gioco come nemici di alto livello. La specie principale è un nemico presente unicamente nei dati di gioco, le cui sprite sono sempre aggiornate ma che non è mai stato aggiunto ufficialmente in alcuna versione.
L'aspetto della chimera in questo gioco si mantiene simile a quello del titolo precedente, ma di nuovo con la testa di leone al centro e con le ali più grandi, oltre ad avere una quarta testa di serpente sulla punta della coda.

In tutto, il gioco conta tre specie di behemoth:

Final Fantasy VIModifica

FFVI Chimera IOS

Le chimere appaiono qui come nemici di alto livello. La specie principale può essere incontrata nelle aree intorno a Thamasa nel mondo in equilibrio.
La chimera di questo capitolo è una versione più massiccia delle incarnazioni precedenti, con le teste di leone, capra e drago accompagnate da due nuove teste, di aquila e cinghiale. In battaglia, le chimere attaccano usando pericolose magie di elementi diversi.

Il gioco conta, tra le sue versioni, quattro varietà di chimera:

Final Fantasy VIIModifica

Arpia FFVII

Le chimere tornano in questo gioco come nemici di alto livello. La specie principale, chiamata erroneamente "arpia" nella versione inglese originale, può essere incontrata girando per il deserto attorno alla prigione di Corel e al Gold Saucer.
Il design della chimera in questo gioco torna nuovamente alle tre teste di leone, capra e drago e alla coda di serpente, ma in questo caso le ali sono piumate, ha un corpo di cavallo con le zampe posteriori da uccello, e due braccia leonine che la rendono simile a un centauro.
Un nemico chiamato insetto chimera ha le stesse caratteristiche di bestia ibrida ma composta interamente di specie insettoidi.

Esistono due specie di chimera in questo gioco:

Before Crisis -Final Fantasy VII-Modifica

La chimera appare in questo gioco come nemico, con le stesse caratteristiche e lo stesso aspetto del gioco originale.

Final Fantasy VIIIModifica

ChimeraFFVIII
Articolo principale: Chimera (Final Fantasy VIII)

La chimera appare in questo gioco come unico esponente della sua categoria, anche se il suo nome vero e proprio sarebbe "chimera brain". Può essere affrontata in varie parti del mondo, tra cui il deserto Dingo e l'isola più vicino al paradiso.
Il design della chimera in questo gioco appare decisamente più vistoso e stravagante: appare come un leone alato marroncino con quattro teste di leone, capra, drago e falco disposte a raggera, e un cobra al posto della coda, il tutto costellato di geroglifici variopinti. In battaglia, la chimera fa roteare le sue teste in base all'attacco che vuole usare, e ad ogni testa corrisponde una strategia diversa.

Final Fantasy IXModifica

FFIX Chimera
Articolo principale: Chimera (Final Fantasy IX)

La chimera torna nuovamente da sola in questo gioco. Si tratta di un nemico di tipo demone che può essere incontrato nel luogo dei ricordi.
Il design della chimera in questo gioco è per la prima volta estremamente diverso dalle incarnazioni precedenti, pur conservando la stessa base: ora appare come una specie di drago alato marrone scuro, con un'enorme bocca irta di denti, due teste di drago e di capra ai lati e una quarta testa sulla coda. In battaglia, dispone di numerose tecniche che possono causare danni di vari elementi o pericolosi status alterati.

Final Fantasy XModifica

ChimeraFFX

Le chimere compaiono in questo gioco come nemici di medio livello. La specie principale può essere incontrata nel bosco di Macalania e in alcune aree opzionali della base Albhed, e da essa Kimahri può apprendere la nemitec Idrorespiro.
La chimera di questo gioco è per la prima volta un mostro bipede, con il corpo e una testa di toro, il braccio sinistro e una testa di leone, il braccio destro e una testa d'aquila, e un serpente al posto della coda. In battaglia, le chimere attaccano secondo uno schema preciso, usando un attacco specifico per ogni testa sempre nello stesso ordine.

In questo gioco esistono in tutto tre specie di chimera:

Final Fantasy X-2Modifica

Le chimere riappaiono in questo seguito come nemici di medio livello. Nella versione International e nel remaster HD del gioco, possono essere catturati tramite trappole medie e reclutati nella squadra. La specie principale può essere incontrata già nel capitolo 1, nel Fluvilunio, ma non è più in grado di usare tecniche disparate.
Quando passano allo stato di Ultraecho, perdono il controllo dei loro poteri e vanno in stato di Berserk quando perdono troppi HP.

In questo capitolo si ripresentano due specie di behemoth:

Final Fantasy XIModifica

FFXI Khimaira
Articolo principale: Khimaira

Le chimere appaiono in questo titolo online come mostri appartenenti alla categoria degli arcani. La razza delle chimere comprende esclusivamente mostri noti, quindi praticamente impossibili da sconfiggere se si gioca in singolo.
Il design della chimera in questo gioco la vede come un enorme leone con zampe di rettile, corna ricurve, grandi ali sulla schiena e una coda appuntita che assomiglia a un serpente: la varietà principale ha il pelo violaceo, ma ne esiste anche una varietà nera con decorazioni dorate chiamata Apademak.

Final Fantasy XIIModifica

FFXII Chimera minus

Le chimere fanno una curiosa apparizione in questo gioco come mostri appartenenti alla categoria dei magicoidi. Si tratta di creature originate da esperimenti genetici o particolari rituali, ma tutte hanno in qualche modo a che fare con i cokatoris.
In questo gioco, le chimere usano lo stesso modello di base dei cokatoris: appaiono quindi come mostri tondeggianti con robuste zampe e una lunga coda, che si spostano rotolando sul terreno, ma a differenza dei cokatoris hanno un volto umano, un piumaggio variopinto con ali psichedeliche e un serpente al posto della coda. In battaglia, questi mostri sono soliti usare attacchi magici o magie di status.

I cokatoris classificati come chimere comprendono tre specie:

Lightning Returns: Final Fantasy XIIIModifica

FFXIIILR Chimera
Articolo principale: Chimera (Final Fantasy XI)

La chimera appare in questo gioco come nemico di alto livello e unico membro della sua categoria. Può essere incontrata esclusivamente nel Sancta Sanctorum durante l'ultimo giorno.
In questo gioco, il design della chimera è direttamente basato sulla sua apparizione in Final Fantasy XIV, quindi come un enorme leone con due teste di drago sulle spalle, ma senza le ali. In battaglia, la chimera attacca usando tutte e tre le teste, e per mandarla in stato di crisi è necessario mettere fuori combattimento le teste secondarie per poi passare al corpo principale finché non si riprende. Come per tutti i mostri, c'è un numero finito di chimere in tutto il gioco, e quando tutti gli esemplari saranno sconfitti, apparirà la potente chimera Ω.

Final Fantasy XIVModifica

FFXIV Chimera

Le chimere appaiono in questo capitolo online come potenti mostri di alto livello. La specie principale era originariamente l'unica varietà esistente ed era affrontata come boss nella missione d'istanza "Grido del Taglialegna", ma a partire dall'edizione A Realm Reborn si sono aggiunte altre varietà, tra cui la gorgimera e la chimera dhorme, molte delle quali affrontate come boss durante missioni secondarie o eventi FATE.
Il design della chimera in questo gioco torna alla base usata in Final Fantasy II, presentandosi come un imponente e massiccio leone con grandi ali di drago e due teste di drago che spuntano dalle spalle.

Final Fantasy TacticsModifica

In questo gioco non compaiono direttamente delle chimere, ma una è menzionata durante la missione d'incarico "Hilltop Estate".

La chimera, a lungo creduta estinta, era davvero riapparsa. Questo abominio, un orribile miscuglio di innumerevoli bestie, può essere stato creato solo dalla mano dell'uomo. Si afferma che la magia oscura l'abbia creata, forse per mano di un abitante della città. Riuscimmo a sconfiggere la bestia in una battaglia che durò otto ore.

In seguito a questa missione, ne sarà sbloccata un'altra che rivelerà che la chimera era tenuta da una donna di nome Diara Luca come animale da compagnia.

EtimologiaModifica

La chimera è una creatura mitologica originatasi nell'antica Grecia: figlia di Tifone ed Echidna, era descritta come un mostro con la testa di leone, il corpo e occasionalmente una seconda testa di capra, e una coda di drago con una terza testa, ed era in grado di sputare fuoco. Fu uccisa dall'eroe Bellerofonte, a cavallo del destriero alato Pegaso. In tempi moderni, il termine "chimera" è usato per indicare una creatura ibrida di due specie.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.