FANDOM


I Cetra sono una razza apparsa nella Compilation di Final Fantasy VII. Sono conosciuti anche con il nome di Antichi.

Si tratta di un'antica razza che abitava sul pianeta Gaia fino a duemila anni prima degli eventi di Final Fantasy VII. Simili ai normali esseri umani, ma con una forte connessione al flusso vitale, sono scomparsi in seguito a eventi misteriosi, la cui natura è rivelata durante il gioco. Secondo Sephiroth, la razza umana discende dai Cetra, ma ha perso la connessione con il mondo spirituale in favore di una civiltà più materiale e sedentaria.

StoriaModifica

Orphan (crisi)Pericolo Spoiler: Seguono dettagli su trama e/o finale. (Salta sezione)

La migrazione dei Cetra prevedeva come meta un ecosistema planetario conosciuto come Terra Promessa, per raggiungere il quale vagano da un posto all'altro, portando vita ovunque. I Cetra hanno l'esclusiva capacità di comunicare con il Pianeta, un'abilità che gli esseri umani persero quando lasciarono il loro legame spirituale con il Pianeta in favore di cose più terrene. I Cetra potevano modificare il flusso vitale del pianeta, facendolo prosperare a piacimento.

La civiltà degli Antichi si stabilì sul Pianeta millenni prima che la razza umana conoscesse la civiltà, e il compito di queste creature era preservare l'ecosistema del Pianeta stesso. 2000 anni prima degli eventi del gioco, una terribile crisi scoppiò sul mondo: la "calamità dal cielo", meglio conosciuta come Jenova, raggiunse il Pianeta con una meteora, formando il cratere noto come cratere nord, una ferita da cui il Pianeta non si sarebbe mai curato del tutto. Jenova si presentò come messaggero di pace, ma il suo vero obiettivo era spargere morte e distruzione sul mondo, e per farlo ingannò i Cetra e li tramutò in mostri.

Un piccolo esercito di Antichi condusse un attacco contro la calamità, e riuscì a vincerla sigillandola all'interno del cratere nord, circondata dalle Weapon. Circa duemila anni dopo, il professor Gast Faremis, della compagnia elettrica Shinra, rinvenne il corpo della creatura e, erroneamente la classificò come Antico.

Gli spoiler finiscono qui.

A causa della difficoltà a distinguere il significato dei termini "Terra" e "Pianeta", molti fans pensavano che i Cetra fossero a tutti gli effetti una razza aliena. In realtà, come spiegato dal manga Hoshi wo Meguru Otome, la terra promessa di cui parlavano i Cetra, altro non era che il flusso vitale stesso, come alludono molti personaggi durante il gioco.

Ifalna era l'ultima Cetra rimasta in vita, e fu proprio la sua testimonianza, registrata dal professor Gast (che poi sposò) a chiarire tutti i dubbi e le domande su chi fossero veramente gli Antichi. La loro figlia, Aerith Gainsborough, crebbe lontana dalla verità dopo la morte della madre, e solo quando Sephiroth la uccise nella città perduta, i Cetra si estinsero definitivamente.

SviluppoModifica

Originariamente i Cetra dovevano essere una razza completamente estinta, il cui unico lascito era il "Libro di Jenova" (un libro il cui contenuto mostra dettagli sulle funzioni sconosciute del cervello umano), e creatori della materia. Secondo le legende, gli Antichi utilizzavano la magia senza la materia, essendo una civiltà magica avanzata.

Assieme ai Cetra vivevano abitanti normali, privi di potere magico: si credeva che le due razze comunicassero e scambiassero merci normalmente, o che i non-magici fossero sottomessi e ridotti in schiavitù. Secondo il credo sulla potenza magica ereditaria degli Antichi, si vocifera di presunti attuali discendenti.

EtimologiaModifica

Cetra potrebbe derivare dalla parola latina cetera, che significa "altri".

CuriositàModifica

  • Le manifestazioni spirituali dei Cetra nel tempio degli Antichi ricordano nell'aspetto la classica rappresentazione del mago nero, con l'aggiunta di una lunga barba.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.