FANDOM


Cuchulainn
Alterazione nata per purificare questo mondo, è una creatura impura che inghiotte ogni forma di laidume. Si contrappone a Napriales il maestoso, alterazione della luce. Il mondo conteneva tanta più lordura di quanto gli dei avessero immaginato e chi l'ha ripulito ingurgitandola si è mutato nel ripugnante Impuro, ribellatosi agli dei. Un suo gesto può trasformare la terra in sostanza impura.
—Descrizione

Cúchulainn l'Impuro è un Esper ricorrente nel mondo di Ivalice. Creato originariamente per purificare il mondo della sporcizia prodotta dalla gente, ne ingurgitò così tanta da trasformarsi in una creatura ripugnante, in grado di trasformare in lordura e divorare ogni cosa. Gli dei lo rinnegarono, e Cúchulainn si ribellò, perdendo e finendo sigillato, guarda caso, nelle fogne di Rabanastre. È un Esper non-elementale, il suo segno è lo Scorpione, che in The Zodiac Age rappresenta la classe del distruttore, e il suo colore è il marrone.

ProfiloModifica

Cúchulainn, a causa della lordura che ha contaminato il suo essere, ha un aspetto a dir poco grottesco: il suo corpo innaturalmente grasso e flaccido, dalla pelle azzurra, è ricoperto da svariati tatuaggi chiari, mentre le lunghe braccia vestono delle armature argentate e dorate, corredate di spuntoni metallici verso la fine e terminanti in delle specie di chele. La testa, priva di collo, ha le orbite degli occhi vuote, ed una bocca molto larga dalla quale risaltano due lunghe file di denti storti e giallognoli. La testa è inoltre trapassata nel verso dell'altezza da un enorme arpione triforcuto di colore fucsia e azzurro, molto decorato. Le gambe sono piccole e tozze, e ricordano le gambe di legno di un pirata, o delle corde intrecciate: le ricopre un minuscolo kilt rosso, decorato con finimenti dorati. Il suo corpo non è tutto ciccia, però: all'interno della sua schiena, infatti, sta la sua arma segreta. Durante il suo attacco finale, dalla schiena scaturisce un'enorme coda segmentata, simile a quella di uno scorpione, terminante con tre enormi pungiglioni dai queli inietta il suo veleno nella terra, imputridendo qualsiasi cosa in una vasta area.

Il suo aspetto in Final Fantasy Tactics è abbastanza simile a quello definitivo, con la differenza che questa versione ha la pelle bianco sporco, non ha nulla conficcato in testa e assomiglia più a un grosso sacco di iuta piuttosto che a un enorme ammasso di lardo, come evidenzia la vistosa cucitura che divide a metà il suo corpo dal collo in giù, e che può aprire per rivelare un'enorme bocca dai denti aguzzi.

ComparseModifica

Final Fantasy XIIModifica

Licenza Cuchulainn
Articolo principale: Cúchulainn (Final Fantasy XII)

Cúchulainn, esper opzionale del gioco, può essere affrontato nelle fogne di Rabanastre, intento a divorare spazzatura: sarà necessario però agire su una lunga serie di chiuse e canali. Evocato in battaglia, Cúchulainn si dimostra forse il miglior Esper dal punto di vista dell'indipendenza: la sua strategia è l'attacco fisico, optando per la potente tecnica Mactans ("versione potenziata" di Drain; non la userà contro i nonmorti) qualora dovesse subire un danno. Nel caso non vi siano nemici nei paraggi si curerà con Energiga, sfruttando l'abilità Antireflex per aggirare il suo stesso status Reflex permanente. Una volta che avrà poco tempo a disposizione, attaccherà con il potente Morso venefico.

InformazioniModifica

  • PL richiesti: 50
  • Cariche Mystes: 2
  • Supporti: Scan, Reflex, Audacia, Shell, Protect
  • Abilità passive: Antireflex, Contrattacco, Contrattacco x4, Taurus, Adattabilità ambientale
  • Affinità elementali: dimezza tutti gli altri elementi.

GambitModifica

Priorità Condizione Azione
1 Tempo rimasto < 10 secondi Morso venefico
2 Nemico di tipo Non-Morto Attacca
3 Se i propri HP < 100% Mactans
4 Nemico più vicino in vista Attacca
5 Sè con HP < 100% Energiga

Nella versione International Zodiac Job System, Cúchulainn ottiene anche la magia Bio e l'abilità Antivigore. Inoltre è posizionato in modo che a seconda della classe che lo sblocca conferisca nuove abilità.

Final Fantasy XII: Revenant WingsModifica

FFXIIRW Cuchulainn
Articolo principale: Cúchulainn (Revenant Wings)
Re dell'impuro che vive nel putridume. L'orribile corpo è coperto di veleni.
—Descrizione

Cúchulainn appare in questo sequel come Esper di elemento acqua di livello 2. In battaglia può attaccare con Mactans e Morso venefico, entrambe in grado di infliggere lo status Veleno.

Cúchulainn presenta molte differenze con gli altri Esper del dodicesimo capitolo trasposti nel sequel: è di livello 2 anziché 3, non è necessario rispettare particolari condizioni per sbloccarlo, ha una sprite particolarmente piccola e può essere aggiunto al party anche in più esemplari.

Final Fantasy XIVModifica

Articolo principale: Cúchulainn (Final Fantasy XIV)

Cúchulainn appare come terzo boss dell'arca del vuoto.

Final Fantasy TacticsModifica

FFT Cúchulainn
Articolo principale: Cúchulainn (Tactics)

Cúchulainn qui fa la sua prima apparizione come boss finale del capitolo 2, nonché come primo demone Lucavi affrontato.

Cúchulainn era il demone Lucavi ospitato nel corpo del cardinale Delacroix, che spinse il religioso a procurarsi la pietra zodiacale del Toro. Dopo numerosi tentativi falliti, il cardinale progettò di rapire la principessa Ovelia e offrirla in scambio per la pietra, ma Ramza e i suoi compagni riuscirono a raggiungerlo nella cappella del castello di Lionel. Delacroix si trasformò in Cúchulainn proprio sotto i loro occhi, ma nonostante i suoi oscuri poteri fu sconfitto e sigillato nella pietra zodiacale.

Final Fantasy Tactics A2: Grimoire of the RiftModifica

Cúchulainn compare come alterazione assieme alle altre evocazioni del dodicesimo capitolo. Come loro appunto, anche lui può essere richiamato grazie all'uso di un oggetto, i Gemelli contaminati.

EtimologiaModifica

Cuchulainn, o Cù Chulainn, è il nome di un eroe della mitologia celtica, protagonista del "Ciclo dell'Ulster" e proprietario della leggendaria lancia Gae Bolg. Il suo vero nome è Setanta, ma fu chiamato così perchè da bambino aveva ucciso per difesa il cane da guardia di un uomo di nome Chulainn, e fu costretto a sostituirlo: "Cuchulainn" vuol dire infatti "Cane di Chulainn". Non è del tutto chiaro il motivo per cui abbiano chiamato l'Esper in quel modo.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.