Cuchulainn.png
Alterazione nata per purificare questo mondo, è una creatura impura che inghiotte ogni forma di laidume. Si contrappone a Napriales il maestoso, alterazione della luce. Il mondo conteneva tanta più lordura di quanto gli dei avessero immaginato e chi l'ha ripulito ingurgitandola si è mutato nel ripugnante Impuro, ribellatosi agli dei. Un suo gesto può trasformare la terra in sostanza impura.
—Descrizione

Cúchulainn l'Impuro è una creatura ricorrente nel mondo di Ivalice. Nella sua prima apparizione, il suo nome era traslitterato in Queklain.

Questa creatura rappresenta la costellazione e il segno zodiacale dello Scorpione, ma al contrario delle altre creature basate sullo zodiaco non ha molto in comune con la creatura su cui è basato: in tutte le sue apparizioni, infatti, appare come un essere umanoide orribilmente grasso e deforme.

La sua prima apparizione in Final Fantasy Tactics lo vedeva unicamente come boss, ma in seguito è apparso in altri titoli della collana Ivalice Alliance come spirito d'invocazione non elementale.

Comparse[modifica | modifica sorgente]

Final Fantasy XII[modifica | modifica sorgente]

Cúchulainn render.png
Articolo principale: Cúchulainn (Final Fantasy XII)

Cúchulainn appare in questo gioco come invocazione e boss. È un Esper opzionale che può essere ottenuto nei canali di Garamsythe dopo aver drenato tutta l'acqua dalle vasche di raccolta. Può essere affrontato anche al livello 42 della modalità Sfida.

Cúchulainn è un Esper di livello 2 sbloccabile sulla scacchiera delle licenze per 50 LP, e non è associato ad alcun elemento. È permanentemente sotto l'effetto di Scan, Reflex, Audacia, Shell e Protect, e ha attive le opzioni Antireflex, Antivigore, Contrattacco, Contrattacco x4, Taurus e Adattabilità ambientale.
Cúchulainn dispone di due tecniche esclusive: Mactans, che assorbe HP da un nemico, e Morso venefico, che infligge danni non elementali a tutti i nemici in una vasta area.

Final Fantasy XII: Revenant Wings[modifica | modifica sorgente]

FFXIIRW Cuchulainn.png
Re dell'impuro che vive nel putridume. L'orribile corpo è coperto di veleni.
—Descrizione
Articolo principale: Cúchulainn (Revenant Wings)

Cúchulainn ricompare in questo gioco come Esper. Può essere sbloccato in qualsiasi momento sulla ruota dei patti. È l'unico degli Esper tornati da Final Fantasy XII a poter essere invocato in più unità durante una battaglia.

Cúchulainn è un Esper d'Acqua di livello 2, che attacca da vicino. Dispone di due attacchi: Mactans, che causa danni a un nemico, e Morso venefico, che causa danni e status Veleno a un nemico.

Final Fantasy XIV[modifica | modifica sorgente]

Cúchulainn appare in questo gioco online come boss. Introdotto nell'espansione Heavensward come parte della storia "Ombre di Mhach", è il terzo boss affrontato durante la missione raid "Arca del Vuoto", e ha accesso a numerose abilità che accumulano veleno sul campo di battaglia o sui personaggi, incluse alcune basate sulle sue comparse nei titoli di Ivalice.

Final Fantasy Tactics[modifica | modifica sorgente]

FFT Cúchulainn.png
Articolo principale: Cúchulainn (Tactics)

Cúchulainn appare cronologicamente per la prima volta in questo gioco, come boss da battere. È uno dei demoni Lucavi, e risiede nella pietra zodiacale dello Scoprione: il suo spirito si unisce al cardinale Alphonse Delacroix, e lo manovra nel tentativo di recuperare altre pietre zodiacali. Quando cerca di rapire la principessa Ovelia per barattarla con la pietra del Toro, è raggiunto dai protagonisti nel castello di Lionel, dove si trasforma nell'Impuro.

Final Fantasy Tactics A2: Grimoire of the Rift[modifica | modifica sorgente]

Cúchulainn compare nuovamente in questo capitolo come invocazione speciale. Si tratta di uno Scion non elementale, e può essere invocato attraverso i Gemelli contaminati, ottenuti come premio vincendo il torneo di Ordalia.

Cúchulainn può essere invocato da un'unità che equipaggi i Gemelli contaminati. Il suo attacco Morso venefico causa pesanti danni e status Veleno a tutti i nemici sul campo.

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

Cù Chulainn (pronunciato cu-hulin) è il nome di un eroe della mitologia celtica, protagonista del "Ciclo dell'Ulster" e proprietario della leggendaria lancia Gae Bolg. Il suo vero nome è Sétanta, ma si guadagnò il suo nome da bambino, dopo aver ucciso per difendersi il cane da guardia di un uomo di nome Culann ed essersi offerto di sostituirlo per ripagarlo: "Cù Chulainn" vuol dire infatti "Cane di Culann".
Il Cúchulainn di Final Fantasy sembra non avere alcun legame con il personaggio mitologico, e la trascrizione del suo nome giapponese è pronunciata in modo diverso dalla pronuncia corretta.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.