Barbaneth Beoulve
FFT Barbaneth Beoulve Portrait.png
Dati biografici
Kana バルバネス・ベオルブ  (Barubanesu Beorubu)
Età Sconosciuta
Nato Sconosciuto
Zodiaco Sconosciuto
Famiglia
Dati fisici
Razza Umano
Capelli Bianchi
Occhi Castani
Personaggio di Final Fantasy Tactics
Informazioni
Occupazione Comandante dell'ordine dell'orsa maggiore (non più)
Affiliazione
  • Ducato di Gallionne
Comparse
Ascoltami Ramza. Per generazioni noi Beoulve siamo stati i primi a schierarci per la corona. In noi batte il cuore del cavaliere. Ramza, diventa un cavaliere degno del nome che porti. Non tollererai ingiustizia alcuna, non abbandonerai mai la retta via. Sempre avrai a cuore gli umili e non fuggirai dal debellare i superbi. Tu saprai quale strada percorrere, perchè un Beoulve... non ne conosce altre...
—Barbaneth a Ramza.

Barbaneth Beoulve è un personaggio minore ma influente della casata Beoulve in Final Fantasy Tactics. Barbaneth è il padre di quattro figli Beoulve: Dycedarg, Zalbaag, Ramza e Alma. Egli è menzionato molte volte durante la storia, ma appare solo una volta durante un flashback all'inizio del gioco.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Orphan (crisi).pngPericolo Spoiler: Seguono dettagli su trama e/o finale. (Salta sezione)

Giovinezza[modifica | modifica sorgente]

Barbaneth originariamente era sposato con una nobildonna dalla quale ebbe i suoi primi due figli, Dycedarg e Zalbaag. Ad un certo punto, sin da prima della morte della moglie, Barbaneth ebbe una relazione con un'altra donna, una figlia del contadino Luguria, che diede vita a Ramza e, più tardi, ad Alma Beoulve.

La guerra dei cinquant'anni[modifica | modifica sorgente]

Allo scoppio della guerra dei cinquant'anni, Barbaneth portò il nome dei Beoulve con onore, combattendo valorosamente e fedelmente al servizio della famiglia reale. Si dimostrò essere un guerriero feroce, portando l'ordine dell'orsa maggiore tra i ranghi più elevati dell'esercito ivaliciano contro Ordalia. Riuscì a garantire vittorie dove altri morirono. La sua ferocia in battaglia colpì il timore dell'esercito ordaliano. Dopo la guerra, gli fu riconosciuto il titolo di "Miles Clarissimus" per i servizi resi nella linea del dovere.

La morte[modifica | modifica sorgente]

Poco prima della conclusione della guerra, Barbaneth si ammalò e fu costretto a ritirarsi. Mentre sul letto di morte, Barbaneth continuò a esortare i suoi figli a portare avanti il nome della casata Beoulve con dignità e giustizia, sussurrò le sue ultime parole al figlio Ramza per poi morire pacificamente poco dopo.

La verità sulla morte[modifica | modifica sorgente]

In verità, la malattia di Barbaneth non era attribuibile a casue naturali, bensì al veleno del muschiofungo. Alla fine viene rivelato che fu il figlio più anziano, Dycedarg, a pianificare il suo assassinio. Durante una conversazione tra Dycedarg e Loffrey Wodring, Zalbaag origliò di nascosto e sentì Loffrey accennare che sulle tombe di coloro che muoiono a causa del veleno di muschiofungo, crescono dei funghi velenosi, e che Dycedarg è abile nella preparazione di veleni. Da ciò, Zalbaag intuì che probabilmente il padre morì avvelenato. Per confermare il suo dubbio, Zalbaag assoldò un farmacista e andò a controllare la presenza di tali funghi, trovandoli.

Gli spoiler finiscono qui.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

 
FFT - Cimitero.png

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • In Vagrant Story un gioiello chiamato Balvus è associato a Barbaneth Beoulve.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.