FANDOM


Bahamut (FFIII)

Bahamut è un boss opzionale affrontato in Final Fantasy III.

Bahamut era un potente spirito d'invocazione, considerato il sovrano di tutti i draghi del mondo, e capace di devastare ogni cosa con il suo attacco Mega vampalia. Anche se di solito viveva in una caverna nei pressi della baia dei vichinghi, Bahamut nidificava periodicamente sulla vetta del picco del dragone, ed era solito portare ai suoi piccoli prede di qualunque genere, anche umani.
I guerrieri della luce si ritrovarono come potenziale pasto per la nidiata dopo aver raggiunto il picco del dragone in cerca di Desch, ma riuscirono a sfuggire a Bahamut all'ultimo secondo. Tempo dopo, raggiunsero il suo antro con l'Invincibile, e finalmente riuscirono a sconfiggerlo, aggiudicandosi l'onore di poterlo invocare in battaglia.

Strategia di battagliaModifica

OriginaleModifica

Nella versione originale del gioco, Bahamut è sicuramente il nemico più potente finora incontrato. Quando è incontrato in cima al picco del dragone, è assolutamente impossibile sconfiggerlo, e anche nella remotissima ipotesi di riuscirci, non si avranno ricompense al di là di esperienza e PA: la sola opzione è dunque la fuga.

Combattuto nel suo antro, invece, si rivela ovviamente più abbordabile ma comunque estremamente pericoloso: eccetto rari attacchi fisici di buona potenza, ricorrerà infatti molto spesso al suo attacco firma Mega vampalia, superando facilmente i 1000 punti danno ad area e mettendo il party in serio pericolo. Il livello minimo del gruppo dovrebbe essere 40, e si dovrebbe disporre di almeno due maghi bianchi o simili, dediti costantemente al lancio di magie curative, in modo da sopravvivere il più possibile e riuscire a sconfiggere il re dei draghi.
Esiste tuttavia un metodo per sconfiggere Bahamut con grande facilità: come in seguito sarebbe accaduto nei due capitoli successivi al terzo, il devastante attacco Mega vampalia rimbalza sulla barriera di Reflex. Usando quindi tale magia sul gruppo, sarà possibile rivoltare contro il drago le sue fiammate, ma al contempo si renderà necessario l'uso di oggetti curativi al posto delle magie. Il miglior modo per proteggere il party con questa barriera è far usare a tutti i personaggi un tendale magico al primo turno, oppure invocare Odino tramite un evocatore.

Sconfitto Bahamut, si otterrà l'incantesimo Bahamur, che permetterà di invocarlo in battaglia.

RemakeModifica

Sconfiggere Bahamut nel remake rappresenta invece tutt'altro tipo di sfida: il boss ha ora più del quadruplo dei PV dell'originale, può attaccare due volte a turno e, soprattutto, il suo Mega Vampalia non è più influenzato da Reflex. La squadra d'attacco dovrà comprendere almeno due dragoni, ciascuno equipaggiato con due lance del vento o lance del drago, che usino Salto a tutto andare, mentre le altre due unità potrebbero essere due devoti capaci di usare Aeroga, oppure un devoto e un cavaliere che lo protegga dagli attacchi fisici.

In alternativa, uno studioso potrebbe causare gravi danni con oggetti come l'Ira del chocobo, che ha un effetto Vampalia che causerà pesanti danni al boss. Inoltre, un Negromante che richiami Leviatano potrebbe causare parecchi danni.

StatisticheModifica

Bestiario Livello PV
199 45 34000
Attacco Difesa Gil EXP
90 37 16500 20000
Informazioni
Punti deboli Ruba Ottieni
Vento Granpozione Granpozione (comune)
Granpozione (raro)
Coda di fenice (molto raro)
Abilità Informazioni
Megavampalia Attacca due volte a turno

Nemici correlatiModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.