FANDOM


Atomos (artwork)
Un'Evocazione in grado di controllare la gravità.
—Evocacompendio

Atomos è una creatura ricorrente all'interno della serie di Final Fantasy.

Questo misterioso essere è quasi sempre rappresentato come una gigantesca bocca che attrae ogni cosa le capiti a tiro in un abisso nero. Nelle apparizioni più recenti, tuttavia, l suo aspetto e i suoi poteri hanno occasionalmente subito variazioni.

Apparso per la prima volta come boss in Final Fantasy V, ha fatto qualche comparsa in ruoli più o meno importanti, occasionalmente svolgendo anche il ruolo di spirito d'invocazione associato all'elemento Massa. Atomos ha due attacchi speciali ricorrenti: Tarlatura, che risucchia il bersaglio per rimuoverlo dalla battaglia, e Blocco 199, che causa danni basati sui PV del bersaglio.

ComparseModifica

Final FantasyModifica

FFI Atomos PSP
Articolo principale: Atomos (Final Fantasy)

Atomos appare in questo gioco come boss opzionale. Introdotto a partire dall'edizione Dawn of Souls, appare al decimo piano del dungeon opzionale Grotta primordiale e deve essere sconfitto per poter accedere ai piani successivi.

Atomos è un boss molto pericoloso, che può usare magie potentissime unite all'attacco Tarlatura, con cui può causare morte istantanea a un personaggio.

Final Fantasy IV: The After YearsModifica

Articolo principale: Atomos (The After Years)

Atomos appare in questo gioco come boss. Presente solamente nelle versioni 2D del gioco, è affrontato nelle profondità della luna, in una stanza che ha trasformato in un labirinto senza fine, e deve essere sconfitto per poter proseguire oltre.

Atomos è un boss molto basilare, ma non per questo meno letale, in quanto usa a ripetizione la magia Meteo, che fortunatamente si indebolirà man mano che il boss subirà danni.

Final Fantasy VModifica

FFV Atomos IOS
Articolo principale: Atomos (Final Fantasy V)

Atomos appare per la prima volta cronologicamente in questo gioco, come boss. Creatura assoggettata dallo stregone Exdeath, è affrontato sulla cima della torre barriera, e deve essere sconfitto per permettere la disattivazione della barriera magica attorno al castello di Exdeath.

Atomos è un esperto utilizzatore di magie tempo come Cometa, ma il suo punto di forza è la capacità di attrarre verso di sé i personaggi finiti KO, eliminandoli dallo scontro con Tarlatura se non sono rianimati in tempo.

Final Fantasy IXModifica

Atomos (FFIX)
Articolo principale: Atomos (Final Fantasy IX)

Atomos appare in questo gioco come spirito d'invocazione. È automaticamente disponibile tra gli spiriti utilizzabili da Daga all'inizio del gioco, ma le è strappato via assieme agli altri spiriti quando la ragazza torna ad Alexandria.
Durante la storia, la regina Brahne invoca Atomos per attaccare Lindblum e costringere il granduca Cid alla resa.
Dopo questo evento, Daga potrà apprendere di nuovo Atomos dalla gemma Ametista per 25 AP.

All'inizio del gioco, Atomos richiede 128 MP per essere invocato, ma quando è riottenuto ne richiede solamente 32. Il suo attacco Gravitomassa 199 infligge danni a tutti i nemici in base ai loro HP massimi: il danno inflitto è basato sulla lunghezza dell'animazione e sul numero di ametiste presenti nell'inventario. La potenza di Gravitomassa 199 è calcolata in base a queste formule:

Animazione lunga:
$ \left[\left(\left(30 + \text{Ametiste}\right) \times \text{Max HP nemico}\right) \div 100\right] $

Animazione breve:
$ \left[\left[\left(\left(\left(30 + \text{Ametiste}\right) \times \text{Max HP nemico}\right) \div 100\right) \times 2\right] \div 3\right] $

Final Fantasy XIModifica

Avatar Atomos
Articolo principale: Atomos (Final Fantasy XI)

Atomos appare in questo gioco online come invocazione e boss. Introdotto a partire dall'espansione Wings of the Goddess, è un particolare Avatar con il compito di regolare la realtà consumando elementi inutili, da semplici oggetti a intere linee temporali, e si manifesta sottoforma di portali chiamati "gole cavernose", che possono essere usate per spostarsi tra spazio e tempo.
Durante la storia, è rivelato che la linea temporale vissuta dal giocatore è una linea alternativa, e che Atomos è stato incaricato di distruggere la linea temporale originale, in cui la guerra dei cristalli è ancora in corso. L'avventuriero e la ballerina Lilisette si scontrano con lady Lilith, la versione alternativa di quest'ultima, in una lotta per la supremazia delle rispettive linee temporali, e si scontrano anche con Atomos quando questi decide di consumarle entrambe.
Dopo la conclusione della storia principale, è resa disponibile la missione speciale "Una riunione proibita", al termine della quale un invocatore di livello 75 potrà ottenere Atomos come invocazione.
Atomos è anche il nome di uno dei server di gioco.

Atomos richiede 50 MP per essere invocato. Contrariamente agli altri Avatar, non rimane sul campo una volta invocato, ma si limita a usare due attacchi: Scomposizione, che rimuove uno status positivo da un nemico, e Cronoshift, con cui lo trasferisce all'invocatore e ai suoi alleati.

Final Fantasy XIIModifica

Atomos FFXII
Articolo principale: Atomos (Final Fantasy XII)

Atomos non compare direttamente, ma il suo nome è comunque presente nel gioco. L'Atomos è un piccolo modello di aeronave della Flotta Imperiale Archadiana, che assomiglia vagamente al mostro ricorrente. È usata dai protagonisti per fuggire dalla corazzata Leviatano.
Esiste anche un boss chiamato Atomos. Non ha alcun legame con le precedenti incarnazioni della creatura: è infatti una varietà mutata di dykotartus, divenuta aggressiva a causa dei cacciatori che volevano impossessarsi dei cristalli puri sul suo corpo. Può essere affrontato sui monti Mosfora, su commissione di un mercante fifone che lo ha registrato come ricercato.

Final Fantasy XII Revenant WingsModifica

Atomos (Revenant Wings)
Spirito volante della terra. Il suo montante è terrificante.
—Descrizione
Articolo principale: Atomos (Revenant Wings)

Atomos appare in questo seguito come Esper. Ancora una volta non ha legami con la creatura ricorrente, e può essere sbloccato normalmente sulla ruota dei patti.

Atomos è un Esper di elemento Terra di livello 2, che attacca dall'alto. Dispone di due attacchi: Montante, che causa danni ai nemici vicini, e Drain, che assorbe HP da un nemico.

Final Fantasy XIIIModifica

Atomos (FFXIII)
Articolo principale: Atomos (Final Fantasy XIII)

Atomos appare in questo capitolo come personaggio secondario. Si tratta di un fal'Cie di Pulse dalla forma sferica, che scava senza sosta nel sottosuolo di Gran Pulse.
Durante la storia, i protagonisti bloccano la corsa di Atomos e lo usano per percorrere la via che separa il sito minerario di Mah'habara dalle sorgenti Sulyya. Dalla fine del capitolo 12, quando diventa possibile tornare a Gran Pulse, Atomos può essere usato quante volte per spostarsi da Mah'habara alle sorgenti Sulyya e viceversa.

Lightning Returns: Final Fantasy XIIIModifica

Atomos ritorna in questo gioco come cameo. Ormai inattivo da diversi secoli, può essere visto incagliato sopra delle rovine nelle dune arse, nell'area appropriatamente denominata "sabbie di Atomos".

Final Fantasy XIVModifica

Articolo principale: Atomos (Final Fantasy XIV)

Atomos compare in questo capitolo online come nemico. Nella versione originale del gioco, a partire dalle prime fasi della Settima Era Umbrale, un numero di questi esseri era apparso in prossimità dei cristalli di eterite, prosciugandoli gradualmente del loro etere e lasciandoli come cristalli arancioni senza vita. A partire dalla patch 1.23b è divenuto possibile affrontarli direttamente.
Dopo il rilancio del gioco, gli Atomos appaiono come nemici in due particolari istanze della torre di cristallo: "Labirinto degli antichi" e "Mondo dell'oscurità". In entrambi i casi, appaiono in gruppi di tre e tre diversi gruppi di giocatori li devono affrontare separatamente per poter proseguire nel dungeon.
Atomos atrofizzato è ottenibile come minion attraverso l'alchimia.

Dissidia: Final FantasyModifica

Atomos compare in questo gioco come evocagemma. Può essere ottenuto al livello 2 della missione "La donna della leggenda", ed è rappresentato dalla sua incarnazione di Final Fantasy IX.

Quando è evocato, Atomos usa Oggetto 199, che assorbe l'Audacia consumata dal rivale durante gli attacchi PV e la dona all'utilizzatore per un periodo di tempo. L'evocazione di Atomos può essere attivata in qualunque momento.

Dissidia 012 Final FantasyModifica

L'evocagemma di Atomos ritorna in questo gioco con caratteristiche invariate. Può essere acquistata in alcuni negozi moguri per 80 KP.

Mobius Final FantasyModifica

Un'entità extraplanare con un insaziabile appetito per le fate.
—Descrizione

Atomos appare in questo gioco come nemico. Appare a partire dal capitolo IV, e ha la capacità di assimilare le sfere elementali di WoL per aumentare le proprie resistenze elementali, e può anche cambiare il proprio punto debole a piacimento.
Durante alcuni eventi, l'atomos appare in battaglie speciali in cui è completamente invincibile e se ne va da solo dopo aver assorbito un certo numero di sfere elementali. Esiste inoltre una versione più debole dell'atomos, chiamata subatomos.

Atomos è anche una carta di elemento Terra. Permette a WoL di usare l'abilità Silexja minore, potenziabile in Silexja, che causa danni di Terra a tutti i nemici.

Final Fantasy: UnlimitedModifica

Atomos è una delle invocazioni utilizzate da Kaze in questa serie animata.

Come per tutte le invocazioni, Atomos può essere richiamato sparando con la Magun. La Soil Charge necessaria comprende tre proiettili:

  • La rabbia che abbatte tutto, Storm Blue!
  • L'essenza che cancella ogni colore, Ash Grey!
  • Lo spirito che conduce nell'infinita oscurità, Silent Black!

EtimologiaModifica

"Atomos" (scritto ἄτομος) è una parola greca che significa "indivisibile": nell'antichità, specialmente secondo i filosofi greci Leucippo, Democrito ed Epicuro, l'atomo era considerato la parte più piccola della materia, oltre al quale non si poteva più andare.

La scelta del nome è dovuta probabilmente al fatto che il suo attacco finale è in grado di disintegrare i nemici a livello atomico.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.